Un metodo semplice ed efficace ampiamente collaudato

Insegnare a leggere e scrivere in classe prima: schede didattiche da stampare

In questi anni molto spesso sul metodo di insegnamento della lingua italiana in una prima classe ci sono state idee del tutto diverse, talvolta contrapposte. A mio parere la classica contrapposizione tra metodo globale e il suo opposto il metodo analitico non aveva ragione di esistere, i due metodi avevano il grosso limite di praticare una didattica estrema che non generava buoni risultati. L'enunciato teorico che sottende anche il nostro iter didattico è il seguente: è vero che la visione del tutto è anteriore alla ricognizione analitica delle parti (metodo globale), ma proprio per questo l'analisi va fatta ed è importante (metodo analitico). In altri termini, quando un bambino entra in classe ha dapprima una visione globale dell'aula ma poi va a cogliere i particolari: il banco, la lavagna, ecc. Se questo è vero, ed è difficile poter affermare che non lo è, dal punto di vista didattico ne deriva che occorra partire prima dalla frase (visione del tutto) per poi pas

Riflettere sul vero significato del Natale





Riflettere sul vero significato del Natale

Se io fossi Gesù Bambino vorrei che ...


Se io fossi Gesù Bambino vorrei tante cose: curare i malati, pregare e dare da mangiare ai poveri. Vorrei poter donare la pace al mondo, dare la bontà a chi non ce l'ha, donare un sorriso a chi è triste, mandare qualcosa a chi non ha niente, ma più di tutto aiutare chi soffre. E' questo che bisogna fare a Natale.


Giulia e Simone, classe terza - lavoro a coppie


Le festività del Natale offrono molti spunti sia dal punto di vista didattico, sia educativo. Molto spesso si dice che la scuola italiana non sia al passo coi tempi. Bene, ritengo invece che in alcuni casi sia meglio che la scuola non si uniformi, non diventi lo specchio deformato di una realtà volta all'immagine più che alla sostanzaalla forma più che al contenuto. In particolare le festività natalizie sono diventate principalmente un affare commerciale e diventano l'esatto contrario dell'autentico messaggio di pace e d'amore. E' il momento quindi di andare contro corrente e ritornare al significato etimologico della parola Natale che significa nascita, nascita di Gesù, ed esprime valori universali condivisibili dai credenti e dai non credenti: la pace, l'uguaglianza nella diversità, l'amore per se stessi e per gli altri, la solidarietà, sono valori dell'uomo in quanto tale. 
I bambini risponderanno in modo positivo, alle poesie, ai racconti, alle filastrocche, e magari apprezzeranno anche di più i regali di Natale sotto l'albero o il presepe. Tutto dipende da noi adulti.
Eccovi tutti i link relativi:











"A Gesù Bambino" di Umberto Saba

Racconto di Natale: "A letto con la febbre"

Natale: pensieri in perfetto disordine

Buon compleanno Gesù

Christkind un paese che si chiama "Gesù Bambino"

E' Natale poesia di Ercole Bonjean

L'abete dal verde vestito poesia di Rosalba Troiano

Un albero speciale poesia

La nascita del presepio - San Francesco d'Assisi

Cronaca delle vacanze di Natale: "Caro Diario,"

Un dono speciale poesia di Roberto Piumini

Buon Natale in tante lingue nel mondo

Filastrocche di Natale

Il mago di Natale poesia di Gianni Rodari

Lettera a Gesù poesia di Mario Lodi

Alla vigilia di Natale di Bertolt Brecht

E' Natale poesia di Madre Teresa di Calcutta

Lo zampognaro di Gianni Rodari

Riflettere sul vero significato del Natale

Natale di Giuseppe Ungaretti

Un lavoretto, facile e creativo, per il Natale

Palline per il Natale, ricetta per il bambino chef

La ricetta del panettone

Link correlati a questo post:

L'anno nuovo di Gianni Rodari: analisi del testo

La Befana

Il Natale

Visualizza e stampa con Google Docs

Commenti