Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta antologia

I racconti, le poesie, le filastrocche, gli articoli, del maestro Ercole Bonjean

Com'è bello scrivere! Da quando sono in pensione lo posso fare in ogni momento: di giorno, di notte, ogni occasione è buona. Questa passione nasce da esigenze didattiche per poi sfociare in un mia esigenza personale. Scrivere racconti, poesie, filastrocche, è diventato un momento piacevole della giornata. Dai dati di Google in mio possesso ho scoperto che i miei scritti hanno superato, in questi anni, le cinquecentomila visualizzazioni di pagina a riprova dell'interesse delle lettrici e dei lettori del sito per il mio lavoro. Ho quindi pensato di creare un apposito link con tutti i miei scritti a cui se ne aggiungeranno spero ancora molti altri. Non mi resta che augurarvi buona lettura. Racconti e descrizioni : Sogno di Natale La descrizione di un fenomeno naturale: "La bufera" (The storm) - La metafora nel testo descrittivo Perché si dice "Chi dorme non piglia pesci"? Perché si dice: "Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino" Perché si

Perché si dice: "Aiutati che Dio t'aiuta"

Immagine
  Aiutati che Dio t’aiuta Il signor Sfortuna viveva nel continuo rammarico di essere un uomo poco fortunato. Girava per la città e osservava la gente in fermento che affollava gli autobus per recarsi al lavoro. “Beati loro” diceva a sé stesso “io un lavoro non l'ho mai avuto” e per consolarsi si recava al suo solito bar per gustarsi un buon cappuccino e una brioche alla marmellata. “Povera mia moglie, lavora tutto il santo giorno ed io non posso aiutarla, sono troppo triste per poterlo fare”. Come ogni mattina, nel silenzio della piccola chiesetta del suo quartiere pregava Dio di aiutarlo a trovare un'occupazione, a condurre una vita normale. Mentre pregava ad alta voce un anziano signore ascoltava in silenzio, si nascose dietro l'altare e da lì con voce altisonante proferì: “Aiutati che Dio t'aiuta!!”. Il signor Sfortuna si girò intorno e non vide nessuno, era solo, desolatamente solo. Ma chi aveva parlato? Impallidì dallo spavento e cominciò a sudare freddo. Corse

Cristoforo Colombo: filastrocca a rima alternata di Ercole Bonjean (per l'anniversario della scoperta dell'America, 12 ottobre 1492)

Immagine
Cristoforo Colombo Credeva in un sogno, e un giorno partì … Mentre Colombo prega gli dei, gonfian le vele i venti alisei, verso l'oceano profondo e blu, con il coraggio della gioventù. Di giorno e di notte le tre caravelle baciano il cielo, il sole e le stelle. Ma lontana è ancor la terra ... la paura invade i marinai, se non si approda sono guai. Or un bel giorno, verso l'alba, galleggia lieve un ramoscello, saluta lieto un magnifico uccello. Di lontano un'ombra rosa ... si avvicina sempre più. “ Terra, terra!” o buon Gesù! Credeva in un sogno, e un giorno partì … Ercole Bonjean   © Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: I racconti, le poesie e le filastrocche, del maestro Ercole

"Autunno" di Salvatore Quasimodo - Poesia per la scuola media

Immagine
Autunno Autunno mansueto, io mi posseggo e piego alle tue acque a bermi il cielo, fuga soave d'alberi e d'abissi. Aspra pena del nascere  mi trova a te congiunto;  e in te mi schianto e risano:  povera cosa caduta  che la terra raccoglie. Salvatore Quasimodo Visualizza e stampa Foto di Jörg Peter da Pixabay Ti potrebbero interessare: Tutti i post relativi alla scuola media

La festa dei nonni: una poesia per i bambini della scuola primaria e media del maestro Ercole Bonjean

Immagine
  I miei nonni Dalle prime luci dell'alba, sino al calar del sole, so quanto i miei nonni mi amino in un modo molto speciale. E' piacevole ascoltare i loro racconti di un mondo da cui nasce la saggezza, la forza, di un tempo lontano.  Il passato e il futuro si intrecciano in un unico abbraccio. I miei nonni saranno sempre giovani, vivono un tempo senza confini. Ercole Bonjean   © Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: La descrizione di una persona cara: la nonna (schema del testo) "Un regalo di Natale dal cielo", poesia del maestro Ercole Foto di  Susanne Pälmer  da  Pixabay

"Primi giorni di scuola" poesia per la scuola primaria - Analisi e comprensione del testo

Immagine
Primi giorni di scuola Come son belli i primi giorni di scuola! I compagni ci sembrano fratelli rinnovati; ci sono i libri nuovi, illustrati,  i grembiulini stirati, e c'è una gran voglia di fare e d'imparare, e si ascolta il maestro parlare senza perdere neppure  una parola. Come son belli i primi giorni di scuola! A. Novi Analisi del testo Chi incontra il bambino andando a scuola? Quali sono gli oggetti ritrovati? Chi ascolta il bambino parlare? Cosa dice del suo maestro? Ti potrebbero interessare: Progetto Accoglienza Progetto accoglienza: giocare è bello se si rispettano le regole. Primi giorni di scuola in classe prima (il metodo globale fonematico) Primi giorni di scuola in classe seconda Primi giorni di scuola in classe terza Primi giorni di scuola in classe quarta Primi giorni di scuola in classe quinta Visualizza e stampa

Madre Teresa di Calcutta: poesie per la scuola primaria e media.

Immagine
Madre Teresa di Calcutta, premio Nobel per la pace nel 1979, è il simbolo dell'amore tra i popoli di tutte le razze, di tutte le religioni, che si concretizza  “nel lavoro compiuto nella lotta per vincere la povertà e la miseria, che costituiscono anche una minaccia per la pace” . Nel sito di didattica per la scuola primaria sono presenti alcune sue poesie che esprimono appieno l'essenza del suo essere. Un importante esempio per tutti noi, credenti e non credenti. Eccovi i link da poter visionare: "Donna", poesia di Madre Teresa di Calcutta "Dai il meglio di te" poesia di Madre Teresa di Calcutta E' Natale "Vivi la vita" poesia di Madre Teresa di Calcutta Ti potrebbero interessare: A madre Teresa poesia di Ercole Bonjean Il testo poetico Lettura e comprensione del testo Scuola media: iter educativo didattici di apprendimento Foto di Daniel Joshua Paul da Pixabay

Antologia di racconti, poesie, filastrocche, leggende, per la scuola primaria - Schede per la lettura e la comprensione del testo

Immagine
Nel sito di didattica per la scuola primaria sono presenti numerosi testi di vario tipo unitamente alle schede per l'analisi e la comprensione del testo. Eccovi alcuni percorsi operativi d'apprendimento relativi ai racconti, alle poesie, alle filastrocche, alle leggende, che mi auguro possano offrire spunti utili per le varie attività educativo didattiche: La leggenda delle lacrime del coccodrillo - Lettura e comprensione del testo Un uomo di neve di Gianni Rodari - Lettura e comprensione del testo "L'inverno" di Lina Schwarz, filastrocca a rima alternata - Comprensione del testo "I vestiti nuovi dell'imperatore" di Hans Christian Andersen - Lettura e comprensione del testo "Il topo di campagna e il topo di città" di Esopo - Analisi ed interpretazione del testo "La formica e la colomba" di Esopo - Analisi ed interpretazione del testo "L'avarizia" di Leonardo da Vinci - Analisi ed interpretazione

"Prendi un sorriso" di Mahatma Gandhi - Educare ai valori fondamentali della persona: la pace, la libertà, l'uguaglianza tra i popoli.

Immagine
Compito della scuola è quello di educare ai valori fondamentali della persona: la pace, la libertà, l'uguaglianza tra i popoli. Sono questi obiettivi irrinunciabili a cui la società tutta deve dare il proprio contributo. Le bambine e i bambini si rivelano molto sensibili a questi argomenti che incidono sulla sfera motivazionale, fanno da leva alla volontà, e offrono spunti straordinariamente coinvolgenti, trasversali a tutte le materie oggetto di studio. Questa meravigliosa poesia fa bene a tutti. (e. b.) Prendi un sorriso Prendi un sorriso, regalalo a chi non l’ha mai avuto. Prendi un raggio di sole fallo volare là dove regna la notte. Scopri una sorgente fa bagnare chi vive nel fango. Prendi una lacrima, posala sul volto di chi non ha pianto. Prendi il coraggio, mettilo nell'animo di chi non sa lottare. Scopri la vita, raccontala a chi non sa capirla. Prendi la speranza, e vivi nella sua luce. Prendi la bontà, e donala a chi non sa donare. Scopri

"Le emozioni", poesia di Beatrice Pozzo

Immagine
Le emozioni Le emozioni volano  come rondini leggere nel cielo e sembra che  non riescano a tornare a terra. Sono come pezzi di vetro molto fragili  e bisogna averne cura. Beatrice Pozzo (13 anni) Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: Il Natale sta arrivando Poesia della mamma

"L'alba" di Lhi Pen

Immagine
L'alba Come un'albicocca matura, il cielo impallidito s' indora, Chi canta per primo? E' un bel mattino. L'estate è tornata. Lhi Pen Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: Le poesie Le filastrocche Il testo poetico Foto di RÜŞTÜ BOZKUŞ da Pixabay

"La mimosa" di Pablo Neruda

Immagine
La mimosa Andavo a San Jeronimo verso il porto quasi addormentato quando dall’inverno una montagna di luce gialla, una torre fiorita spuntò sulla strada e tutto si riempì di profumo. Era una mimosa. Pablo Neruda Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna 8 marzo: festa della donna, una poesia per i bambini "Donna", poesia di Madre Teresa di Calcutta Foto di jacqueline macou da Pixabay

"Il presepio" di Gabriele D'Annunzio - Poesia di Natale per la scuola primaria

Immagine
Il presepio A Ceppo si faceva un presepino con la sua brava stella inargentata, coi Magi, coi pastori, per benino e la campagna tutta infarinata. La sera io recitavo un sermoncino con una voce da messa cantata, e per quel mio garbetto birichino buscavo baci e pezzi di schiacciata. Poi verso tardi tu m’accompagnavi alla nonna con dir: “Stanotte L’Angelo ti porterà chi sa che bei regali!”. E mentre i sogni m’arridean soavi, tu piano, piano mi venivi a mettere confetti e soldarelli fra’ i guanciali. Gabriele D'Annunzio Ti potrebbero interessare: Tema: E' Natale Fiaba di Natale: "Gli aiutanti di Babbo Natale" - Schema del testo di fantasia Lo zampognaro di Gianni Rodari "Alla vigilia di Natale" di Bertolt Brecht "Nasce Gesù", filastrocca a rima alternata di Luisa Nason "Sogno di Natale" di Luigi Pirandello Babbo Natale nel mondo Lettera di Babbo Natale ai bambin

"La mia luna" poesia di Ercole Bonjean - My moon

Immagine
La mia luna "Perché mi guardi piccola luna? Mi illumino del tuo dolce viso, di rara e immutata bellezza. Ti voglio bene piccola luna, mi fai sognare nella notte scura". Ercole Bonjean   © My moon "Why are you looking at me, little moon? Enlighten me with your sweet face, of rare and unchanged beauty. I love you little moon, you make me dream in the dark night ". Ercole Bonjean   © Visualizza e stampa

Leonardo da Vinci: un grande genio per le attività nella scuola primaria. Raccolta di favole per la didattica.

Immagine
Ricordo spesso quando il mio maestro ci ricordava di domandarci sempre il perché delle cose. Era solito ricordare come Leonardo da Vinci, grande genio universale italiano, si poneva continuamente delle domande per poi trovare delle risposte. Questa curiosità nel conoscere la ritroviamo nelle sue favole, particolarmente adatte per la scuola primaria, dalle quali si comprende come la grande intelligenza si coniuga spesso alla semplicità.  "Leggere Leonardo da Vinci significa leggere noi stessi." Analizziamo la seguente favola. L'ostrica e il topo Un'ostrica si ritrovò, insieme a tanti altri pesci, dentro la casa di un pescatore, poco distante dal mare. - Qui si muore tutti - pensò l'ostrica guardando i suoi compagni che boccheggiavano sparpagliati per terra. Passò un topo. - Topo, ascolta! - disse l'ostrica. - Mi porteresti fino al mare? Il topo la guardò: era un ostrica bella e grande e doveva avere una bella polpa sostanziosa.

L'autunno: racconti, poesie, filastrocche, dettati, leggende, schema dei testi, per la didattica nella scuola primaria.

Immagine
L'arrivo dell'autunno, con la sua magnifica girandola di colori, suoni ed odori, presenta scenari che offrono tantissimi spunti didattici i quali ricadono in modo estremamente positivo sulla sfera motivazionale del bambino e conseguentemente fanno leva sulla sua volontà di apprendere. Eccovi tutti i link relativi: Ottobre: brevi unità didattiche di apprendimento. Novembre: brevi unità didattiche di apprendimento. La descrizione di un ambiente naturale (minimo 10 - massimo 15 righe) traccia del lavoro La leggenda dell'estate di San Martino - Percorsi educativo didattici di apprendimento Schema utile alla descrizione di un ambiente naturale "Il Signor Autunno" di Ercole Bonjean - Filastrocca a rima alternata L'autunno (disegni, frasi, fumetti) Analizzare e comprendere un testo poetico: "San Martino" di Giosuè Carducci: poesia, prosa, biografia dell'autore - Analisi, comprensione, commento, illustrazione del testo. Lettura e

I vostri preferiti degli ultimi sette giorni

TITOLI DI TEMI

Prove di ingresso scuola media - Schede stampabili e gratuite

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Dettato ortografico per la prima classe della scuola media (verifica dei prerequisiti ortografici)

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Esercizi di analisi grammaticale per la classe terza della scuola primaria - Schede stampabili

Testi utili per il riassunto

I racconti, le poesie, le filastrocche, gli articoli, del maestro Ercole Bonjean

La descrizione di una persona cara: la nonna. Il testo e la traccia del lavoro.