Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta Greta Thunberg

Progetto di educazione ambientale per la scuola primaria

L'educazione al rispetto della natura è diventato un argomento di inquietante attualità. E' importante far crescere nelle nuove generazioni una presa di coscienza di come l'ambiente in cui viviamo sia da rispettare; è quasi superfluo ribadire quanto possa essere utile il contributo di ognuno di noi per la nostra stessa sopravvivenza. Si può ipotizzare un percorso educativo didattico su questo tema trasversale a tutte le discipline: Con una filastrocca o una poesia Attraverso un testo di tipo argomentativo Con il disegno e i fumetti. Con una frase e la sua rappresentazione grafica. Semplicemente con dei disegni. Esempi: Una filastrocca Emissioni di CO2 Cresce l'economia globale, ad un ritmo ormai infernale. Gettiam via dalla Terra, quel che crea l'effetto serra. Se ne accorgano i potenti, non occorre esser veggenti, per capire che i più giovani, han ragione a protestare ed a farci ragionare. Fabbrichiamo un po

Draghi lancia l'allarme sul clima: se si continua così sarà la fine - Il messaggio (inascoltato) di Greta Thunberg; cosa può fare la scuola per salvare il pianeta?

Immagine
Con queste parole il nostro Premier Mario Draghi lancia, ancora una volta, l'allarme. "Se continuiamo con le politiche attuali, raggiungeremo quasi 3 gradi di riscaldamento globale entro la fine del secolo, con conseguenze catastrofiche", dice il premier in un videomessaggio al Forum delle maggiori economie sull'energia e il clima. "Dobbiamo onorare gli impegni presi e in alcuni casi essere pronti a prenderne di più audaci", avverte. L'allarme di Guterres (Onu): "Il mondo va verso i 2,7 gradi di riscaldamento globale". Il 4 dicembre 2018 Greta in un discorso alle nazioni unite ha spiegato così la gravità delle condizioni climatiche del nostro pianeta:  «Ciò che speriamo di ottenere da questa conferenza è di comprendere che siamo di fronte a una minaccia esistenziale. Questa è la crisi più grave che l'umanità abbia mai subito. Noi dobbiamo anzitutto prenderne coscienza e fare qualcosa il più in fretta possibile per fermare le emissioni e cer

Grave la situazione del sistema climatico: l'opinione di Greta Thunberg - Cosa può fare la scuola per l'educazione ambientale delle nuove generazioni?

Immagine
"Gli esperti Onu lanciano l'ennesimo allarme: a meno che non ci siano riduzioni immediate, rapide e su larga scala delle emissioni di gas serra, limitare il riscaldamento a circa 1,5°C o addirittura 2°C sarà un obiettivo fuori da ogni portata. Le conseguenze stanno investendo ogni regione e tutto il sistema climatico: ondate di calore, inondazioni, forti precipitazioni. "E il ruolo dell'influenza umana sul sistema climatico è indiscusso” L'opinione di Greta: "Non ci dice cosa fare. Sta a noi essere coraggiosi e prendere decisioni basate sulle prove scientifiche fornite in questi rapporti. Possiamo ancora evitare le peggiori conseguenze, ma non se continuiamo come oggi, e non senza trattare la crisi come una crisi." "It doesn't tell us what to do. It is up to us to be brave and take decisions based on the scientific evidence provided in these reports. We can still avoid the worst consequences, but not if we continue like today, and not without tr

Greta Thunberg: la lotta per salvare il pianeta - L'importanza dell'educazione ambientale nella scuola

Immagine
Una lotta per la vita "Il 20 agosto 2018 Greta Thunberg, che frequentava il nono anno di una scuola di  Stoccolma , ha deciso di non andare a scuola fino alle  elezioni legislative del 9 settembre 2018 . [11]  La decisione di questo gesto è nata a fronte delle eccezionali ondate di calore e degli incendi boschivi senza precedenti che hanno colpito il suo paese durante l'estate. Voleva che il governo svedese riducesse le emissioni di  anidride carbonica  come previsto dall' accordo di Parigi  sul  cambiamento climatico  ed è rimasta seduta davanti al  parlamento del suo Paese  ogni giorno durante l'orario scolastico. Il suo slogan era  Skolstrejk för klimatet  ( Sciopero della scuola per il clima )". (fonte wilkipedia ) Da allora le manifestazioni a difesa dell'ambiente si sono moltiplicate e, la forza delle idee e del carattere di Greta, si sono propagate, i n tutto il mondo dilaga la protesta degli studenti, e non solo, uniti nella lotta contro i pericolosi c

"Il cambiamento climatico è la più grande minaccia per il nostro pianeta": Jeff Bezos offre 10 miliardi di dollari per salvare la Terra

Immagine
Il cambiamento climatico è la più grande minaccia per il nostro pianeta. Voglio lavorare insieme ad altri sia per ampliare i modi conosciuti sia per esplorare nuovi modi di combattere l'impatto devastante del cambiamento climatico su questo pianeta che condividiamo tutti. Questa iniziativa globale finanzierà scienziati, attivisti, ONG - ogni sforzo che offra una reale possibilità di aiutare a preservare e proteggere il mondo naturale. Possiamo salvare la Terra. Occorre intraprendere azioni collettive da parte di grandi aziende, piccole aziende, stati nazionali, organizzazioni globali e singoli individui. Climate change is the biggest threat to our planet. I want to work alongside others both to amplify known ways and to explore new ways of fighting the devastating impact of climate change on this planet we all share. This global initiative will fund scientists, activists, NGOs — any effort that offers a real possibility to help preserve and protect the natural world. We ca

Black Friday or Black Future?

Immagine
Purtroppo non sono ottimista sul futuro del pianeta e la penso come la maggior parte dei giovani e Greta. Viviamo già ora i mutamenti del clima in massima parte dovuti all'opera nefasta di un mondo che vuole ignorare i danni della globalizzazione e imita lo struzzo che di fronte al pericolo nasconde la testa sotto la sabbia. La scuola non può ignorare l'evidenza: la salvaguardia del pianeta deve diventare un obiettivo fondamentale per la crescita delle nuove generazioni. Le manifestazioni di oggi, proprio nel giorno del consumismo sfrenato (Black Friday), ha visto un'enorme partecipazione di giovani, ma non solo. Forza ragazzi e a tutti coloro che credono occorra quantomeno tentare di fare qualcosa per evitare il disastro planetario. Chiunque vuole dar voce alla protesta, anche su questo sito, lo può fare e volentieri pubblico. Scrivete a ercolebonjean@gmail.com. Unfortunately I am not optimistic about the future of the planet and I think of it as most young people

Enorme successo per le manifestazioni sui cambiamenti climatici organizzati da Greta Thunberg.

Immagine
In tutto il mondo dilaga la protesta degli studenti, e non solo, uniti nella lotta contro i pericolosi cambiamenti climatici provocati dall'uomo. Sono 180 le città italiane che hanno aderito all'iniziativa. E' una giusta protesta che non può essere ignorata da chi ha in mano il potere. La scuola ha non solo il diritto, ma anche il dovere di far sentire la propria voce. La scienza ci impone di cambiare rotta per la stessa nostra sopravvivenza e soprattutto quella delle giovani generazioni. La lotta continua, tra consensi e critiche, io sto con Greta, consapevole che i giovanissimi non lottano contro i fantasmi, ma affrontano una realtà di sempre più inquietante attualità. (e. b.) Ti potrebbero interessare: Educazione ambientale Genitori e figli

Combattere i cambiamenti climatici: una lotta per la vita!! - Una filastrocca per l'ambiente

Immagine
Emissioni di CO 2 Cresce l'economia globale, ad un ritmo ormai infernale. Gettiam via dalla Terra, quel che crea l'effetto serra. Se ne accorgano i potenti, non occorre esser veggenti, per capire che i più giovani, han ragione a protestare ed a farci ragionare. Fabbrichiamo un po' di meno, mettiam via la macchinetta e giriamo in bicicletta. Tornare al passato sarà duro, qualcuno dice un'utopia, io non vedo altra via, per viaggiare nel futuro. Ercole Bonjean Ringrazio tutti i giovani che lottano per la sopravvivenza del pianeta, cambiare si può. Forza Greta, forza ragazzi! Io sono con voi!! Visualizza e stampa Per ascoltare la poesia vai al sito Audiolibri maestro Ercole