Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta Salvatore Quasimodo

I racconti, le poesie, le filastrocche, gli articoli, del maestro Ercole Bonjean

Com'è bello scrivere! Da quando sono in pensione lo posso fare in ogni momento: di giorno, di notte, ogni occasione è buona. Questa passione nasce da esigenze didattiche per poi sfociare in un mia esigenza personale. Scrivere racconti, poesie, filastrocche, è diventato un momento piacevole della giornata. Dai dati di Google in mio possesso ho scoperto che i miei scritti hanno superato, in questi anni, le cinquecentomila visualizzazioni di pagina a riprova dell'interesse delle lettrici e dei lettori del sito per il mio lavoro. Ho quindi pensato di creare un apposito link con tutti i miei scritti a cui se ne aggiungeranno spero ancora molti altri. Non mi resta che augurarvi buona lettura. Racconti e descrizioni : Sogno di Natale La descrizione di un fenomeno naturale: "La bufera" (The storm) - La metafora nel testo descrittivo Perché si dice "Chi dorme non piglia pesci"? Perché si dice: "Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino" Perché si

"Autunno" di Salvatore Quasimodo - Poesia per la scuola media

Immagine
Autunno Autunno mansueto, io mi posseggo e piego alle tue acque a bermi il cielo, fuga soave d'alberi e d'abissi. Aspra pena del nascere  mi trova a te congiunto;  e in te mi schianto e risano:  povera cosa caduta  che la terra raccoglie. Salvatore Quasimodo Visualizza e stampa Foto di Jörg Peter da Pixabay Ti potrebbero interessare: Tutti i post relativi alla scuola media

Salvatore Quasimodo: poesie per la scuola primaria e media

Immagine
Salvatore Quasimodo è uno dei più importanti poeti italiani del novecento. Esponente di spicco dell'ermetismo fu anche traduttore di opere liriche e teatrali. Venne insignito del premio Nobel per la letteratura nel 1959. Nel sito per la scuola primaria propongo alcune sue poesie. Se ben decodificate alle bambine ed ai bambini, si possono prestare a percorsi educativo didattici adatti ad una classe quinta o per la scuola media. Eccovi i link disponibili: "Già la pioggia è con noi" di Salvatore Quasimodo: comprensione del contenuto, analisi della struttura della poesia, metafore e spiegazioni. "Autunno", poesia di Salvatore Quasimodo "Natale" poesia di Salvatore Quasimodo "Ed è subito sera" di Salvatore Quasimodo "Specchio" di Salvatore Quasimodo Ti potrebbero interessare: Il testo poetico Lettura e comprensione del testo

Audiolibri poesie: "Ed è subito sera" di Salvatore Quasimodo

Immagine
Ed è’subito sera  Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera  (Salvatore Quasimodo)  Per ascoltare la poesia vai qui        

"Autunno", poesia di Salvatore Quasimodo

Immagine
Autunno   Autunno mansueto, io mi posseggo  e piego alle tue acque a bermi il cielo,  fuga soave d’alberi e d’abissi.  Aspra pena del nascere  mi trova a te congiunto;  e in te mi schianto e risano:  povera cosa caduta  che la terra raccoglie.  Salvatore Quasimodo Ti potrebbero interessare: Tutti i post relativi all'autunno Il testo poetico Lettura e comprensione del testo Tutte le poesie del sito

"Natale" poesia di Salvatore Quasimodo

Immagine
Natale Natale. Guardo il presepe scolpito, dove sono i pastori appena giunti alla povera stalla di Betlemme. Anche i Re Magi nelle lunghe vesti salutano il potente Re del mondo. Pace nella finzione e nel silenzio delle figure di legno: ecco i vecchi del villaggio e la stella che risplende, e l'asinello di colore azzurro. Pace nel cuore di Cristo in eterno; ma non v'è pace nel cuore dell'uomo. Anche con Cristo e sono venti secoli il fratello si scaglia sul fratello. Ma c'è chi ascolta il pianto del bambino che morirà poi in croce fra due ladri? Salvatore Quasimodo Visualizza e stampa Potrebbero interessarti: La stella cometa: analisi ed interpretazione del testo Il testo narrativo fantastico: "Babbo Natale e le renne", schema del lavoro svolto Comprendo, illustro, memorizzo, la poesia "Regalo di Natale" Invento una storia relativa al Natale tramite parole chiave Invento una

"Già la pioggia è con noi" di Salvatore Quasimodo: comprensione del contenuto, analisi della struttura della poesia, metafore e spiegazioni.

Immagine
Già la pioggia è con noi Già la pioggia è con noi scuote l'aria silenziosa. Le rondini sfiorano le acque spente presso laghetti lombardi volano come gabbiani sui piccoli pesci; il fieno odora oltre i recinti degli orti. Ancora un anno è bruciato, senza un lamento senza un grido levato a vincere d'improvviso un giorno. Salvatore Quasimodo Comprensione del contenuto Rispondiamo alle domande. Che cosa descrive l'autore nella poesia? L'autore nella poesia descrive la pioggia, le azioni, i comportamenti di alcuni elementi della natura. Com'è l'aria? Che cosa fa la pioggia? L'aria è silenziosa, ma la pioggia col suo rumore ne rompe la calma. Che cosa fanno le rondini? Le rondini sfiorano con le loro ali le acque dei laghi della Lombardia. Come sono le acque? Perché? Le acque sono scure perché la pioggia rende tutto grigio.

"Specchio" di Salvatore Quasimodo

Immagine
Specchio Ed ecco sul tronco si rompono gemme: un verde più nuovo dell'erba che il cuore riposa: il tronco pareva già morto, piegato sul botro. E tutto mi sa di miracolo ... Salvatore Quasimodo - Ed è subito sera - Mondadori Visualizza e stampa con Google Docs

"Ed è subito sera" di Salvatore Quasimodo - Commento di Ercole Bonjean

Immagine
Ed è’subito sera Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera  di Salvatore Quasimodo Soddisfo subito la richiesta di un visitatore del sito che richiede un mio commento sulla poesia del Nobel Salvatore Quasimodo. Rispondo subito in diretta, di getto. E' vero quanto il Poeta esprime in un ermetismo al limite dell'impossibile e centra la tristezza del tema della morte, di fronte alla quale siamo soli, proprio come nella vita. Anche se in chiave personale penso che quel breve raggio di sole sia una speranza breve, ma una dolce speranza da tenersi ben stretta e che forse qualcuno con noi c'è sempre, anche al di là dell'esistenza terrena. (Ercole Bonjean)  © Visualizza e stampa con Google Docs

Analisi e comprensione del testo della poesia: "Già la pioggia è con noi" di Salvatore Quasimodo

Immagine
Già la pioggia è con noi Già la pioggia è con noi scuote l'aria silenziosa. Le rondini sfiorano le acque spente presso laghetti lombardi volano come gabbiani sui piccoli pesci; il fieno odora oltre i recinti degli orti. Ancora un anno è bruciato, senza un lamento senza un grido levato a vincere d'improvviso un giorno. Salvatore Quasimodo Comprensione del contenuto Rispondiamo alle domande. Che cosa descrive l'autore nella poesia? L'autore nella poesia descrive la pioggia, le azioni, i comportamenti di alcuni elementi della natura. Com'è l'aria? Che cosa fa la pioggia? L'aria è silenziosa, ma la pioggia col suo rumore ne rompe la calma. Che cosa fanno le rondini? Le rondini sfiorano con le loro ali le acque dei laghi della Lombardia. Come sono le acque? Perché? Le acque sono scure perché la pi

I vostri preferiti degli ultimi sette giorni

TITOLI DI TEMI

Prove di ingresso scuola media - Schede stampabili e gratuite

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Dettato ortografico per la prima classe della scuola media (verifica dei prerequisiti ortografici)

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Esercizi di analisi grammaticale per la classe terza della scuola primaria - Schede stampabili

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Testi utili per il riassunto

I racconti, le poesie, le filastrocche, gli articoli, del maestro Ercole Bonjean

La descrizione di una persona cara: la nonna. Il testo e la traccia del lavoro.