"Ed è subito sera" di Salvatore Quasimodo



    Ed è’subito sera Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera
 di Salvatore Quasimodo

Soddisfo subito la richiesta di un visitatore del sito che richiede un mio commento sulla poesia del Nobel Salvatore Quasimodo. Rispondo subito in diretta, di getto.
E' vero quanto il Poeta esprime in un ermetismo al limite dell'impossibile e centra la tristezza del tema della morte, di fronte alla quale siamo soli, proprio come nella vita. Anche se in chiave personale penso che quel breve raggio di sole sia una speranza breve, ma una dolce speranza da tenersi ben stretta e che forse qualcuno con noi c'è sempre, anche al di là dell'esistenza terrena.

(Ercole Bonjean)

Visualizza e stampa con Google Docs


Commenti