Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta storia

La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna

La leggenda della mimosa Elena, una giovane donna, si innamorò del Sole, lo guardava attratta dalla bellezza dei suoi raggi e i suoi occhi lo guardavano rapiti dalla sua forza, dal suo calore. Ma il Sole non ricambiò tanto amore e la colpì con lance di fuoco. Lei continuava ad amarlo e lo cercava con lo sguardo. Pianse per giorni cercando di trasmettergli il bene che gli voleva. Ed ecco che le lacrime caddero sul terreno e si trasformarono in tanti piccoli e profumati fiori gialli. Nacque la mimosa, il fiore simbolo della donna. Ercole Bonjean    © Visualizza e stampa Potrebbero anche interessarti: Festa della donna Festa della mamma Festa del papà Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole Immagine: improntaunika

Anno scolastico 2005/2006 - scuola primaria - classe terza - storia

Immagine
Ricordiamo le parole del tempo: prima, ancora, ora, poi, infine, successivamente, contemporaneamente, intanto, nello stesso momento. Gli avvenimenti ciclici sono quelli che si susseguono costantemente ed il tempo ciclico è quello che si ripete regolarmente. Ricordiamo Il ciclo dell'acqua. Il ciclo delle stagioni. Il ciclo dei giorni della settimana. Il ciclo delle parti del giorno. Il ciclo delle ore. Visualizza e stampa con Google Docs

Il tempo

Immagine
Il tempo Con il trascorrere del tempo accadono dei fatti e si verificano dei cambiamenti, si svolge la storia delle cose e degli uomini. Il tempo è lungo o corto ( tempo psicologico )? Il tempo può essere vissuto come lungo o corto in relazione ai personali stati d'animo, ma in realtà esso ha una sua durata uguale per tutti che noi misuriamo con l'orologio. Come puoi spiegare che il tempo passa? Posso spiegare che il tempo passa osservando le trasformazioni dell'albero attraverso le stagioni. Che cosa accade nel tempo? Nel tempo accadono fatti, si verificano trasformazioni, succedono cose contemporaneamente e si verificano fatti attesi, sperati, temuti. Come veniamo a conoscenza dei fatti? Veniamo a conoscenza dei fatti attraverso la TV, internet, la radio, il telefono, la stampa, le testimonianze, i manifesti, le fotografie, ecc. Quanto può durare un fatto? I fatti si svolgono nel tempo. Essi hanno tutti una loro dur

Che cos'è la storia?

Immagine
Che cos'è la storia? La storia è il racconto dei fatti accaduti nel passato nelle diverse parti del mondo. Conoscere la storia degli uomini e delle donne che sono vissuti prima di noi, ci servirà a capire meglio il tempo presente: chi sono gli uomini e da dove sono venuti. Sappiamo che le condizioni di vita sono migliorate rispetto al passato; oggi abbiamo tante comodità. Ma sarà stato sempre così il modo di vivere degli uomini? La storia racconta fatti accaduti che qualcuno ha visto, descritto, vissuto. Sono gli storici che ci fanno conoscere la storia dei popoli antichi. Chi sono gli storici? Gli storici sono studiosi particolari che cercano e riconoscono le tracce o i segni che il passato lascia. Queste tracce e questi segni si chiamano documenti o fonti storiche . Rispondendo oralmente al questionario preparati a ripetere la lezione. Questionario Che cos'è la storia? A cosa serve la storia? Cosa racconta la storia? C

Le misure del tempo

Immagine
Le misure del tempo In ordine crescente le misure del tempo maggiori dell'anno sono: lustri, decenni, secoli, millenni, ere. Noi viviamo nell'era storica cristiana che inizia dalla nascita di Gesù. Lustro > 5 anni Decennio > dieci anni Secolo > cento anni Millennio > mille anni Visualizza e stampa con Google Docs

Le fonti storiche

Immagine
Le fonti storiche FONTI ORALI > racconti delle persone FONTI ICONOGRAFICHE > fotografie, dipinti FONTI MATERIALI > case, castelli, teatri, indumenti, armi, gioielli, vasellame,  ecc. Questi documenti sono conservati nei MUSEI , nelle BIBLIOTECHE , nelle  PINACOTECHE , negli ARCHIVI . Chi aiuta lo storico? I GEOLOGI > aiutano a stabilire l'età del reperto; I PALEONTOLOGI > studiano i resti di antichi animali e dei vegetali; GLI ARCHEOLOGI > scavano la terra alla ricerca di antichi reperti; GLI ANTROPOLOGI > studiano le abitudini e le usanze di popoli antichi e  moderni; REPERTO > oggetti come vasi, spille, ossa, scoperti durante uno scavo o una  ricerca. Visualizza e stampa con Google Docs

Le origini della nascita della Terra: il Big Bang.

Immagine
Le origini della nascita della Terra: il Big Bang. In un tempo molto lontano avvenne un'esplosione gigantesca nello spazio, il  Big Bang . Il  Big Bang  formò un'infinità di stelle infuocate, tra le quali c'era anche il Sole. Dal Sole si staccarono frammenti enormi e incandescenti, che cominciarono a ruotargli intorno; una di queste "briciole" era la  Terra . Piano piano, la Terra cominciò a raffreddarsi e la sua superficie divenne dura; si formò, cioè, una  crosta . Dentro, però, la Terra era sempre caldissima; così per moltissimo tempo, gas e rocce fuse continuarono a uscire dai numerosissimi  vulcani . A causa delle eruzioni vulcaniche, la Terra era avvolta da un denso vapore; il raffreddamento provocò piogge infinite, che formarono gli  oceani . I  primi esseri viventi  sulla Terra, nacquero proprio nell'acqua ed erano piccolissimi. Da essi attraverso un' evoluzione  (cioè un mutamento) durato milioni e milioni di anni

I dinosauri - L'evoluzione della specie

Immagine
I dinosauri Dagli anfibi ebbero origine i rettili tra i quali i dinosauri (ma anche i serpenti e i coccodrilli); quando questi scomparvero si diffusero gli uccelli e i mammiferi (come i nostri cane e gatto, per esempio). Perché i dinosauri che popolarono la Terra per oltre 100.000.000 di anni improvvisamente scomparvero? Ecco alcune ipotesi: I dinosauri scomparvero perché il clima cambiò ed essi non riuscirono ad adattarsi e a trovare cibo sufficiente. Erano troppo pesanti e sprofondarono nella palude. Avevano il cervello troppo piccolo rispetto al corpo. Un asteroide proveniente dallo spazio si abbattè sulla Terra distruggendo le piante di cui si cibavano. Che cos'è l'evoluzione? L'evoluzione è il processo di continua trasformazione a cui sono sottoposti gli esseri viventi per adattarsi alle mutevoli condizioni dell'ambiente. Sopravvivono coloro che riescono a cambiare caratteristiche e comportamenti e a trasmetterli ai discen

Le origini dell'uomo narrate dai suoi resti fossili

Immagine
Le origini dell'uomo narrate dai suoi resti fossili La ricerca delle origini dell'uomo viene fatta attraverso i sui resti fossili. I fossili sono rest o tracce di organismi vissuti in epoche precedenti alla nostra e che si sono conservati sino a noi, perché si sono mineralizzati. Gli studiosi conoscono vari modi per datare i fossili, e per loro mezzo possono dirci quali forme di vita c'erano sulla Terra in qualsiasi periodo di tempo. Che cosa raccontano i fossili umani? Le ossa umane che forniscono maggiori informazioni agli studiosi sono il cranio, la mandibola e i denti, le ossa del piede, il femore, l'osso iliaco. Da queste si può capire quale forma d'intelligenza poteva avere sviluppato, se era prevalentemente erbivoro o carnivoro, se camminava in posizione eretta. La scienza che studia i fossili è la paleontologia . Per suo mezzo possiamo scoprire com'era la vita e quali erano le forme viventi delle ere tras

Gli ominidi e la savana

Immagine
Gli ominidi e la savana Non sappiamo con certezza quale fosse l'aspetto dei più lontani antenati dell'uomo, ma i resti fossili che abbiamo a disposizione fanno pensare che essi fossero simili alle scimmie. Ad un certo momento della storia alcune scimmie lasciarono la foresta e furono costrette a scendere a terra e ad assumere la posizione eretta forse per il cambiamento del clima che si verificò in Africa in quel periodo. Visualizza e stampa con Google Docs

Il primo Australopiteco trovato: il bambino di Taung

Immagine
Il primo Australopiteco trovato: il bambino di Taung Il primo fossile di ominide ad essere scoperto, anche se non il più antico, fu quello di un bambino di circa sei anni rinvenuto nel 1924 in una cava del Sud -Africa. Visualizza e stampa con Google Docs

La scoperta del fuoco

Immagine
La scoperta del fuoco: un evento che ha cambiato la vita dell'uomo. Incontrandosi con le eruzioni vulcaniche e con gli incendi di foreste e di praterie per caduta di fulmini o per autocombustione, l'uomo certamente conobbe da sempre il fuoco, come lo conoscevano gli animali. Ma di fronte al furore di questo elemento, continuò per millenni e millenni a fuggire terrorizzato senza neanche immaginare di potersene servire per migliorare. Visualizza e stampa con Google Docs

Le tappe della storia che abbiamo percorso

Immagine
Le tappe della storia che abbiamo percorso Hai saputo che sulla nascita dell'uomo esistono ipotesi religiose, fantastiche e scientifiche. Hai conosciuto l'importanza dei fossili e dei reperti per ricostruire la storia dei primi uomini. Hai capito che le storie ricostruite con queste fonti sono solo "storie possibili". Hai ordinato cronologicamente alcune tappe dell'evoluzione dell'uomo. Hai ordinato una scoperta importante, il fuoco, a profondi cambiamenti nel modo di vita. Verifica Completa inserendo le parole mancanti: eretti - Australopitechi - Africa - fuoco - l'Uomo abile - l'Uomo eretto - attrezzi. I nostri più lontani antenati erano gli Australopitechi . Vivevano milioni di anni fa in Africa e camminavano eretti . Contemporaneamente in Africa viveva l'Uomo abile cacciatore e raccoglitore, fu il primo a costruire i suoi attrezzi . Dall'Uomo abile derivò l' Uomo eretto . Per riscaldarsi, cuocere,

Stare insieme: in famiglia, a scuola, con gli amici.

Immagine
Stare insieme L'uomo, fin dal suo apparire sulla Terra, capì che per sopravvivere doveva stare insieme ai suoi simili. Anche tu non sei mai solo; c'è sempre qualcuno con te a casa, a scuola, quando giochi, quando cammini per le vie della tua città. A casa c'è la tua famiglia, a scuola ci sono i tuoi compagni di classe, quando giochi c'è il gruppo dei tuoi amici, quando passeggi o vai al supermercato o al cinema incontri le persone che abitano nel tuo quartiere, nella tua città. Con le persone che frequenti o incontri hai, però, relazioni di diverso tipo. Con i membri delle tue famiglie hai relazioni di parentela; con le persone che incontri per la strada hai relazioni di parentela; con le persone che incontri per la strada hai relazioni di conoscenza; con i compagni più cari e fedeli hai relazioni di amicizia. La mappa delle mie più importanti relazioni: affetto, simpatia, amicizia, gratitudine, fiducia. Quando sei in famiglia, a sc

Eventi naturali, eventi antropici: fattori di rischio per la pubblica incolumità.

Immagine
Eventi naturali, eventi antropici: fattori di rischio per la pubblica incolumità. Eventi naturali : valanghe, alluvioni, terremoto, frane. Eventi antropici : incendi, presenza di sostanze radioattive, presenza di sostanze chimiche pericolose. Visualizza e stampa con Google Docs

I vostri preferiti degli ultimi sette giorni

8 marzo, festa della donna - Brevi testi per la scuola primaria e media

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Esercizi di analisi grammaticale per la classe terza della scuola primaria - Schede stampabili

La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna

TITOLI DI TEMI

Tema: "Il mio cane" - Schema del testo descrittivo, relativo ad un animale, per la scuola primaria e media

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Testi utili per il riassunto

Tema: Descrivo me stesso - Schema del testo per la scuola primaria e media