Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta festa donna

Un racconto per amare di più la natura e meno il cellulare: "Il Bosco Incantato di Pixel" (creato da Copilot microsoft)

**Il Bosco Incantato di Pixel** C'era una volta un bosco incantato chiamato Pixel, dove gli alberi sussurravano storie antiche e i fiori danzavano al ritmo del vento. In questo bosco magico, viveva un piccolo folletto di nome Luce, che aveva il potere di far brillare le cose con un semplice tocco. Un giorno, Luce notò che i bambini del villaggio vicino passavano tutto il loro tempo a fissare dei piccoli rettangoli luminosi, chiamati cellulari, dimenticandosi di giocare all'aria aperta. Preoccupato, Luce decise di usare la sua magia per mostrare ai bambini la bellezza della natura. Con un pizzico di polvere di stelle, Luce fece sì che ogni cellulare mostrasse immagini del bosco incantato. Gli alberi sembravano così reali che i bambini sentirono il profumo del muschio e il canto degli uccellini. Incantati, misero da parte i cellulari e corsero verso il bosco. Arrivati nel bosco, i bambini scoprirono un mondo di meraviglie. Inseguirono farfalle arcobaleno, costruirono castelli di

The legend of mimosa by Ercole Bonjean

Immagine
  The legend of mimosa by Ercole Bonjean Elena, a young woman, fell in love with the Sun, she looked at it attracted by the beauty of its rays and her eyes looked at it enraptured by its strength, by its heat. But the Sun did not return so much love and struck her with spears of fire. She continued to love him and looked for him with her eyes. She cried for days trying to convey to him the love she loved him. And then the tears fell on the ground and transformed into many small and fragrant yellow flowers. The mimosa was born, the flower symbolizing women. Traduzione La leggenda della mimosa Elena, una giovane donna, si innamorò del Sole, lo guardava attratta dalla bellezza dei suoi raggi e i suoi occhi lo guardavano rapiti dalla sua forza, dal suo calore. Ma il Sole non ricambiò tanto amore e la colpì con lance di fuoco. Lei continuava ad amarlo e lo cercava con lo sguardo. Pianse per giorni cercando di trasmettergli il bene che gli voleva. Ed ecco che le lacrime caddero sul terreno e

Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne (25 novembre)

Immagine
La violenza contro donne e ragazze (VAWG)  è purtroppo un fenomeno ancora di inquietante attualità ed è una gravissima violazione dei diritti umani molto diffusa e devastante, documentata ampiamente dalle cronache più nere e assurde dei mass media. Questo tipo di violenza può manifestarsi come violenza fisica, sessuale e psicologica, che comprende: - violenza del partner: maltrattamenti, abusi psicologici, stupri coniugali, femminicidio; - violenza e molestie sessuali: stupro, atti sessuali forzati, avance sessuali indesiderate, abusi sessuali su minori, matrimonio forzato, molestie di strada, stalking; - traffico di esseri umani (schiavitù, sfruttamento sessuale),  mutilazione genitale femminile, femminile,  matrimonio infantile. La società tutta non può ignorare questa assurda forma di violenza. La scuola, in particolare, può e deve educare alla parità tra i sessi sin dai primi anni di scuola. Sul sito di didattica per la scuola primaria l'argomento viene affrontato e spero possa

8 marzo, festa della donna - Brevi testi per la scuola primaria e media

Immagine
E' un giorno di festa, ma anche di lotta. Una lotta continua contro ogni tipo di discriminazione  e violenza di cui molte donne sono vittime. La scuola può e deve fare la propria parte perché il cammino verso un'effettiva parità non sia solo una dichiarazione d' intenti ma un atto volitivo verso il bene dell'umanità intera. Eccovi alcuni link che potrebbero risultare utili, quale spunto, per le attività educativo didattiche: La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna "Donna", poesia di Madre Teresa di Calcutta "La mimosa" di Pablo Neruda 8 marzo: festa della donna, una poesia per i bambini Ti potrebbero interessare: La festa della mamma La festa del papà

8 marzo, "Festa della donna" - Audiolibri racconti: "La leggenda della mimosa"

Immagine
La leggenda della mimosa Elena, una giovane donna, si innamorò del Sole, lo guardava attratta dalla bellezza dei suoi raggi e i suoi occhi lo guardavano rapiti dalla sua forza, dal suo calore. Ma il Sole non ricambiò tanto amore e la colpì con lance di fuoco. Lei continuava ad amarlo e lo cercava con lo sguardo. Pianse per giorni cercando di trasmettergli il bene che gli voleva. Ed ecco che le lacrime caddero sul terreno e si trasformarono in tanti piccoli e profumati fiori gialli. Nacque la mimosa, il fiore simbolo della donna. Ercole Bonjean    Per ascoltare la leggenda vai qui Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: "La mimosa" di Pablo Neruda "Donna", poesia di Madre Teresa di Calcutta 8 marzo: festa della donna, una poesia per i bambini Foto di  jacqueline macou  da  Pixabay

Attività educativo didattiche di italiano per il mese di marzo: la festa della donna, la primavera - Percorsi di grammatica per la scuola primaria

Immagine
Quali argomenti possono essere utili, questo mese, quale spunto per le lezioni? Penso che possa essere producente proporre alle bambine ed ai bambini alcuni dei numerosi post presenti nel sito relativi al mese di marzo, alla primavera, ed alla festa della donna. Per la parte grammaticale il sito è ricco di proposte che vi propongo in toto. Non rimane che sfogliarle, potrebbero offrire qualche idea adatta per i vari percorsi educativo didattici di apprendimento. Eccovi i link relativi: "La mimosa" di Pablo Neruda 8 marzo: festa della donna, una poesia per i bambini La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna "Donna", poesia di Madre Teresa di Calcutta "Arriva la primavera" - Dettato - Analisi, comprensione, ed interpretazione del testo "La primavera" - Dettato - Analisi ed interpretazione del testo Racconto di primavera: "La pioggia e le farfalle" - Analisi, comprensione ed interpretaz

"La mimosa" di Pablo Neruda

Immagine
La mimosa Andavo a San Jeronimo verso il porto quasi addormentato quando dall’inverno una montagna di luce gialla, una torre fiorita spuntò sulla strada e tutto si riempì di profumo. Era una mimosa. Pablo Neruda Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna 8 marzo: festa della donna, una poesia per i bambini "Donna", poesia di Madre Teresa di Calcutta Foto di jacqueline macou da Pixabay

"Donna", poesia di Madre Teresa di Calcutta

Immagine
Donna Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe i capelli diventano bianchi, i giorni si trasformano in anni. Però ciò che è importante non cambia;  la tua forza e la tua convinzione non hanno età. Il tuo spirito é la colla di qualsiasi tela di ragno. Dietro ogni linea di arrivo c’è una linea di partenza. Dietro ogni successo c’è un’altra delusione. Fino a quando sei viva, sentiti viva.  Se ti manca ciò che facevi, torna a farlo.  Non vivere di foto ingiallite insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni. Non lasciare che si arrugginisca il ferro che c’è in te. Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto. Quando a causa degli anni  non potrai correre, cammina veloce. Quando non potrai camminare veloce, cammina. Quando non potrai camminare, usa il bastone. Però non trattenerti mai! Madre Teresa di Calcutta Visualizza e stampa   Per ascoltare la poesia vai qui

La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna

Immagine
La leggenda della mimosa Elena, una giovane donna, si innamorò del Sole, lo guardava attratta dalla bellezza dei suoi raggi e i suoi occhi lo guardavano rapiti dalla sua forza, dal suo calore. Ma il Sole non ricambiò tanto amore e la colpì con lance di fuoco. Lei continuava ad amarlo e lo cercava con lo sguardo. Pianse per giorni cercando di trasmettergli il bene che gli voleva. Ed ecco che le lacrime caddero sul terreno e si trasformarono in tanti piccoli e profumati fiori gialli. Nacque la mimosa, il fiore simbolo della donna. Ercole Bonjean    © Visualizza e stampa Potrebbero anche interessarti: Festa della donna Festa della mamma Festa del papà Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole Immagine: improntaunika

8 marzo: festa della donna, una poesia per i bambini

Immagine
Tra le tante poesie che ho letto, questa è quella che ha toccato le corde più recondite del mio essere. Da proporre, a mio parere, ai bambini: Donna Donna, non sei soltanto l’opera di Dio, ma anche degli uomini, che sempre ti fanno bella con i loro cuori. I poeti ti tessono una rete con fili di dorate fantasie; i pittori danno alla tua forma sempre nuova immortalità. Il mare dona le sue perle, le miniere il loro oro, i giardini d’ estate i loro fiori per adornarti, per coprirti, per renderti sempre più preziosa. Il desiderio del cuore degli uomini ha steso la sua gloria sulla tua giovinezza. Per metà sei donna, e per metà sei sogno. Rabindranath Tagore Visualizza e stampa Potrebbero anche interessarti: Festa della donna Festa della mamma Festa del papà Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole

I vostri preferiti degli ultimi sette giorni

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Esercizi di analisi grammaticale per la classe terza della scuola primaria - Schede stampabili

La gita scolastica: testi con schema per la scuola primaria e media

TITOLI DI TEMI

Verifica di analisi logica per la classe quinta della scuola primaria

Giornata mondiale della Terra (Earth Day): attività educativo didattiche di apprendimento.

Tema: "Il mio cane" - Schema del testo descrittivo, relativo ad un animale, per la scuola primaria e media

Verifiche finali di italiano per la classe quinta della scuola primaria

Esercizi di analisi logica per la classe quinta della scuola primaria