Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta modo congiuntivo

I racconti, le poesie, le filastrocche, gli articoli, del maestro Ercole Bonjean

Com'è bello scrivere! Da quando sono in pensione lo posso fare in ogni momento: di giorno, di notte, ogni occasione è buona. Questa passione nasce da esigenze didattiche per poi sfociare in un mia esigenza personale. Scrivere racconti, poesie, filastrocche, è diventato un momento piacevole della giornata. Dai dati di Google in mio possesso ho scoperto che i miei scritti hanno superato, in questi anni, le cinquecentomila visualizzazioni di pagina a riprova dell'interesse delle lettrici e dei lettori del sito per il mio lavoro. Ho quindi pensato di creare un apposito link con tutti i miei scritti a cui se ne aggiungeranno spero ancora molti altri. Non mi resta che augurarvi buona lettura. Racconti e descrizioni : Sogno di Natale La descrizione di un fenomeno naturale: "La bufera" (The storm) - La metafora nel testo descrittivo Perché si dice "Chi dorme non piglia pesci"? Perché si dice: "Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino" Perché si

Filastrocca del Congiuntivo

Immagine
Il Signor Congiuntivo E' un signore di una certa età che sperava nell'immortalità. "Se vivessi, amare ancora potrei, ipotesi, dubbi, speranze, sogni ... non lascerei!". Ma il mondo cambia: tutto è imperfetto, solo indicativo, a poco, a poco se ne va, il caro vecchio amico Congiuntivo. Ercole Bonjean   © Visualizza e stampa Potrebbero interessarti: Il modo congiuntivo I verbi Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole Immagine:  gliamantideilibri

Scheda di grammatica - I verbi al modo congiuntivo

Immagine
I verbi al modo congiuntivo Riflettiamo sulle seguenti frasi: Ti avevo invitato alla mia festa e non sei venuta. Ti invito alla mia festa. Daniele è venuto alla mia festa. Domenica alla mia festa verrà anche Alice. Analizziamo i verbi: invito > TEMPO PRESENTE verrà > TEMPO FUTURO SEMPLICE è venuto > tempo PASSATO PROSSIMO avevo invitato > tempo TRAPASSATO PROSSIMO Sono verbi espressi nei tempi del modo indicativo. La grammatica dice che il modo indicativo indica fatti (azioni) reali, certe, in un tempo passato, presente, o futuro. Impariamo ora a conoscere e ad usare i verbi del modo congiuntivo. Il congiuntivo ci fa entrare nel mondo dell'immaginario, del possibile, perché ci permette di esprimere i nostri desideri, i nostri dubbi, le nostre ipotesi. Il congiuntivo ha un suo stile elegante, raffinato, perché racconta il fatto, e la sfumatura di significato che caratterizza il fatto stesso. Nelle seguenti

I verbi: percorsi operativi di apprendimento per la scuola primaria

Immagine
Il sito didattica scuola primaria propone numerosi link relativi ai verbi inerenti al lavoro svolto in classe dai bambini nella scuola primaria. Non è detto che non possano risultare utili quale spunto per le varie attività didattiche. Puoi accedere a tutti i post relativi a questo argomento nella seguente sezione del sito: I verbi Eccovi un esempio del lavoro svolto: Imparare a conoscere i verbi del modo congiuntivo. Riflettiamo sulle seguenti frasi: Ti  avevo invitato  alla mia festa e non sei venuta. Ti  invito  alla mia festa. Daniele  è venuto  alla mia festa. Domenica alla mia festa  verrà  anche Alice. Analizziamo i verbi scritti in rosso nelle frasi: invito  >  TEMPO PRESENTE verrà  >  TEMPO FUTURO SEMPLICE è venuto  >  tempo PASSATO PROSSIMO avevo invitato  >  tempo TRAPASSATO PROSSIMO Sono verbi espressi nei tempi del modo indica

I vostri preferiti degli ultimi sette giorni

TITOLI DI TEMI

Prove di ingresso scuola media - Schede stampabili e gratuite

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Dettato ortografico per la prima classe della scuola media (verifica dei prerequisiti ortografici)

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Esercizi di analisi grammaticale per la classe terza della scuola primaria - Schede stampabili

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Testi utili per il riassunto

I racconti, le poesie, le filastrocche, gli articoli, del maestro Ercole Bonjean

La descrizione di una persona cara: la nonna. Il testo e la traccia del lavoro.