DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

sabato 14 maggio 2016

Fine anno scolastico ...


Fonte immagine: youreduaction
»»  leggi tutto

mercoledì 4 maggio 2016

Firma la petizione a sostegno della pensione anticipata




"Inizia oggi la raccolta firme per la Petizione indirizzata al Presidente del Consiglio e ai Presidenti di Camera e Senato a sostegno della proposta di legge 857 Damiano, Gnecchi ed altri per l’introduzione di un criterio di flessibilità delle pensioni e per i lavoratori precoci.
È importante aderire alla Petizione per dare forza alla nostra iniziativa."
Eccovi l'indirizzo web dove poter firmare la petizione:
Cesare Damiano
Link correlati a questo post: 
Scuola news
»»  leggi tutto

domenica 17 aprile 2016

Festa della mamma: 8 maggio 2016



Nel sito didattica scuola primaria sono presenti numerosi percorsi educativo didattici di apprendimento per una delle feste più amate dai bambini (e dalle mamme). Eccovi alcune poesie relative all'argomento:

La madre

La madre è un angelo che ci guarda
che ci insegna ad amare!
Ella riscalda le nostre dita, il nostro capo
fra le sue ginocchia, la nostra anima
nel suo cuore: ci dà il suo latte quando
siamo piccini, il suo pane quando
siamo grandi e la sua vita sempre.

Victor Hugo

A Mia Madre

Non sempre il tempo la beltà cancella
o la sfioran le lacrime e gli affanni
mia madre ha sessant’anni e più la guardo
e più mi sembra bella.
Non ha un accento, un guardo, un riso
che non mi tocchi dolcemente il cuore.
Ah se fossi pittore, farei tutta la vita
il suo ritratto.
Vorrei ritrarla quando inchina il viso
perch’io le baci la sua treccia bianca
e quando inferma e stanca,
nasconde il suo dolor sotto un sorriso.
Ah se fosse un mio prego in cielo accolto
non chiederei al gran pittore d’Urbino
il pennello divino per coronar di gloria
il suo bel volto.
Vorrei poter cangiar vita con vita,
darle tutto il vigor degli anni miei
Vorrei veder me vecchio e lei…
dal sacrificio mio ringiovanita!

Edmondo De Amicis

La mamma

La mamma non è più giovane
e ha già molti capelli
grigi: ma la sua voce è squillante
di ragazzetta e tutto in lei è chiaro
ed energico: il passo, il movimento,
lo sguardo, la parola

Ada Negri


Link correlati a questo post:




»»  leggi tutto

venerdì 15 aprile 2016

La gita scolastica (alias viaggio d' istruzione), chiarimenti del Ministero



Al seguente link, il chiarimento del Ministero in merito ai viaggi d'istruzione. Ricordo ai colleghi che, al momento, non esiste alcun obbligo di legge per i docenti, per effettuare ed organizzare la gita scolastica, se non la passione per il nostro lavoro che tiene conto dei bisogni dei bambini.

Link correlati a questo post:

La gita scolastica

Scuola news

Immagine: isassidimatera
»»  leggi tutto

domenica 20 marzo 2016

Scuola: il governo non tocca gli scatti di anzianità degli stipendi.



Lo afferma una nota del Ministero:
"Il Governo non intende toccare gli aumenti stipendiali collegati all'anzianità di servizio. L'affermazione contenuta nel comunicato di una nota sigla sindacale è destituita di ogni fondamento e potrebbe creare un allarme ingiustificato fra i docenti. I 200 milioni per la valorizzazione del merito degli insegnanti previsti dalla Buona Scuola sono risorse nuove e aggiuntive che non vanno a toccare la retribuzione dei docenti e gli scatti di stipendio. Con i 200 milioni per il merito e i 500 euro di bonus per l'aggiornamento assegnati a ciascun docente le risorse per gli insegnanti sono aumentate."
Link correlati a questo post:
Fonte immagine: Miuristruzione
»»  leggi tutto

mercoledì 16 marzo 2016

Referendum sulla Buona Scuola



I Referendum sulla scuola sono relativi all’abrogazione di alcune norme contenute nella legge 107 del 2015. Naturalmente, la FLC CGIL sosterrà tutti i quesiti referendari e darà il proprio concreto sostegno alla raccolta delle firme. Questi ultimi prevedono il deposito dei quesiti il prossimo 17 marzo, mentre il 9 e il 10 aprile, in centinaia di piazze italiane avrà luogo l’inizio della raccolta delle firme. I Comitati promotori rappresentano decine di organizzazioni tra movimenti, associazioni e sindacati, tra i quali aderisce anche la FLC CGIL ...
Per saperne di più vai al sito della CGIL SCUOLA
Link correlato a questo post:
Fonte immagine: gilda
»»  leggi tutto

martedì 15 marzo 2016

controcorrente educazione - Vietata la festa del papà




controcorrente educazione

Vietata la festa del papà. E' ciò che accade in una scuola primaria di Milano. Tutto questo per evitare discriminazioni per chi, per un motivo o per l'altro, è senza padre. Rimane il dubbio sulla festa della mamma. No comment!!

(e. b.) 

Fonte immagine: mammaebambini 

Link correlati a questo post:

Festa della mamma

Festa del papà

controcorrente educazione
»»  leggi tutto

lunedì 14 marzo 2016

controcorrente educazione - Pof ... Ptof



controcorrente educazione

Prima avevamo il POF, ora abbiamo il PTOF, domani avremo il PATAPUNFETE ...

(e.b.)

Fonte immagine: ragazzideuropa
»»  leggi tutto

Giorni di scuola

Imagine

Imagine there's no heaven
It's easy if you try
No hell below us
Above us only sky
Imagine all the people
Living for today ...

Imagine there's no countries
It isn't hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people
Living life in peace ...

You may say I'm a dreamer
But I'm not the only one
I hope someday you'll join us
And the world will be as one

Imagine no possessions
I wonder if you can
No need for greed or hunger
A brotherhood of man
Imagine all the people
Sharing all the world...

You may say I'm a dreamer
But I'm not the only one
I hope someday you'll join us
And the world will live as one 

John Lennon

Link correlati a questo post:

»»  leggi tutto

domenica 13 marzo 2016

Premiata la migliore insegnante del mondo


Hanan al-Hroub, palestinese, è la vincitrice del premio da un milione di dollari messo in palio dalla Varkey Foundation. Il nome della vincitrice è stato annunciato da Papa Francesco, in un messaggio video. in occasione della cerimonia di premiazione, domenica pomeriggio. La docente usa il metodo dell'imparare giocando.  Ha vinto il Premio Nobel per il migliore insegnante del 2016, assegnato dalla Fondazione Varkey, durante il global forum per l'educazione che si è svolto a Dubai. Il nome del vincitore è stato comunicato via video da Papa Francesco, che ha ricordato "l'importanza degli insegnanti, costruttori della pace, creatori dell'incontro. I bambini devono imparare giocando, imparando l'allegria, auguri alla maestra Hanan".
I migliori complimenti alla docente dal sito didattica scuola primaria.

Link correlato a questo post:

Scuola news

Fonte immagine:globalteacherprize
»»  leggi tutto

"Habemus Papam" di Ercole Bonjean


Habemus Papam

Nell’ampia sala della Circoscrizione Cambiaso risuona un fragoroso applauso. Habemus Papam. I volti di Alessio, Riccardo, Daniele e Graziano diventano luminosi, li abbraccio ad uno ad uno, i miei ex alunni di classe quinta dello scorso anno sono ora campioni liguri, hanno dominato la settima edizione del Campionato Regionale studentesco iscrivendo il nome della loro scuola, la media Giovanni Boine, nel prestigioso Albo d’Oro della manifestazione che ha luogo ogni anno a Genova. I 24 incontri disputati con le altre sei squadre genovesi e spezzine, che avevano superato le precedenti selezioni provinciali, non hanno lasciato adito a dubbi: vincere le 23 partite del totale, un pareggio e nemmeno l’ombra di una sconfitta, è un’ impresa che accade in altri sport, chi è esperto del nobil giuoco sa benissimo che eventi del genere si verificano molto di rado.
Quattro anni prima in una sala ben più modesta, precisamente in un’aula delle scuole elementari di Piazza Roma era iniziato, per cinquanta alunni di classe terza, il primo appuntamento con gli scacchi. Poche scacchiere malridotte ed un maestro innamorato dei piccoli pezzi di legno, avevano iniziato con dei piccoli bambini di solo otto anni un’avventura che non si trova nei libri che raccontano le epiche imprese di grandi campioni del passato e nemmeno nei sacri testi di teoria degli scacchi. Una storia tutta da inventare e da vivere tra i banchi della scuola durante la pausa dopo la mensa, oppure durante l’intervallo. Tra un sorso di caffè e un pezzo di focaccia rispondo alle domande:”Maestro è scacco matto?”. “Sì, osserva, il tuo re non ha più case di fuga”. Nel banco adiacente qualcuno richiede il mio intervento:”Antonio bara”. Guardo il mio piccolo alunno dritto negli occhi e lo redarguisco con calma: “Non è possibile barare è uno dei pregi degli scacchi, Antonio è inutile, oltre che scorretto, tentare di ottenere la vittoria con l’inganno, cerca di permettere alla tua intelligenza di migliorare, chiedi scusa al tuo compagno e dagli la mano in segno di stima. Per domani mi scriverai solo poche righe in cui mi spiegherai le ragioni del tuo comportamento”. Suona la campana, si riparte con l’analisi logica, ma gli scacchi sono ancora con noi in veste di alleati molto potenti: alfieri e regine, torri e cavalli ci aiutano a trovare il soggetto di una frase, a riconoscere il complemento oggetto.
Gli anni scorrono veloci, ora gli alunni si destreggiano con notevole disinvoltura con alfieri, cavalli, re e regine. La scuola elementare sta per terminare e si gioca il torneo conclusivo di fine anno. La nostra aula è bellissima: i bidelli l’hanno tirata a lucido ed hanno preparato dei festoni colorati. Adagiate su dei banchi, con sopra un bel panno verde, troneggiano venticinque meravigliose coppe, cinquanta magliette estive aspettano di essere indossate: i disegni che vi sono incisi sono stati realizzati dagli stessi alunni, rappresentano tutti i pezzi degli scacchi. Alla premiazione i ragazzi sono emozionati ma al tempo stesso i loro occhi esprimono, in modo evidente, il proprio piacere interiore; per ogni alunno c’è più di un premio, scrosciano gli applausi per tutti, a mano a mano che li nomino, nell’ordine imposto dalla classifica finale. Marcello, oggi sorride, ha in mano una piccola grande coppa che stringe con forza e i compagni gli fanno festa. Alla fine usciamo dal protocollo e cantiamo tutti in coro “We are the world”. E’ l’ultimo atto di un’esperienza che è oramai giunta al termine e segna in maniera gioiosa la fine della scuola e l’inizio di una splendida estate fatta di mare, di giochi e di tanto sole.
Quando tutti se ne vanno rimango solo nell’aula, osservo i banchi oramai vuoti, rivedo mentalmente tutti i volti dei miei alunni per la paura, del tutto immotivata, di dimenticarne solo uno; rileggo il biglietto in cui Marcello motiva il suo comportamento. “Scusami maestro, ho barato perché io non capisco niente di scacchi, non sono bravo come i miei compagni.”

Ercole Bonjean

Link correlati a questo post:


»»  leggi tutto

sabato 27 febbraio 2016

Numeri in ordine crescente e in ordine decrescente



Metti i numeri in ordine crescente


Metti i numeri in ordine decrescente

Link correlati a questo post:





»»  leggi tutto

Problemi con illustrazione per la classe prima della scuola primaria



Coloro di giallo le api e di colori diversi gli altri insetti.


Problema

Alberto guarda dalla finestra e vede passare 2 motorini, 5 macchine e quattro camion.
Quanti veicoli ha visto passare Alberto?

Risposta

Alberto ha visto passare 11 motorini.

Link correlati a questo post:






»»  leggi tutto

Le figure geometriche - Rappresentare sull'abaco



Completo le figure, poi scrivo il loro nome.


Scrivo il risultato e rappresento sull'abaco.

Le figure geometriche - Rappresentare sull'abaco

Link correlati a questo post:





»»  leggi tutto

Concorso docenti 2016, bando

Al seguente indirizzo,
 http://www.istruzione.it/concorso_docenti/documenti.shtml
i bandi concorso  con i posti a livello regionale e gli altri documenti correlati.
Le domande potranno essere presentate dalle ore 8,00 del 29 febbraio 2016 e fino alle ore 14.00 del 30 marzo 2016 attraverso il sito delle Istanze on Line. 

Link correlati a questo post: 
Scuola News
Fonte immagine: Proteofaresapere

»»  leggi tutto

venerdì 5 febbraio 2016

"Filastrocca di Carnevale" di Gabriele D'Annunzio



Filastrocca di Carnevale

Carnevale vecchio e pazzo
s'è venduto il materasso
per comprare pane e vino
tarallucci e cotechino.
E mangiando a crepapelle
una montagna di frittelle
gli è cresciuto un gran pancione
che somiglia ad un pallone.
Beve e beve e all'improvviso
gli diventa rosso il viso,
poi gli scoppia anche la pancia
mentre ancora mangia, mangia…
Così muore Carnevale
e gli fanno il funerale,
dalla polvere era nato
ed in polvere è ritornato.

Gabriele D'Annunzio


Link correlati a questo post


»»  leggi tutto