Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta traccia tema

Un racconto per amare di più la natura e meno il cellulare: "Il Bosco Incantato di Pixel" (creato da Copilot microsoft)

**Il Bosco Incantato di Pixel** C'era una volta un bosco incantato chiamato Pixel, dove gli alberi sussurravano storie antiche e i fiori danzavano al ritmo del vento. In questo bosco magico, viveva un piccolo folletto di nome Luce, che aveva il potere di far brillare le cose con un semplice tocco. Un giorno, Luce notò che i bambini del villaggio vicino passavano tutto il loro tempo a fissare dei piccoli rettangoli luminosi, chiamati cellulari, dimenticandosi di giocare all'aria aperta. Preoccupato, Luce decise di usare la sua magia per mostrare ai bambini la bellezza della natura. Con un pizzico di polvere di stelle, Luce fece sì che ogni cellulare mostrasse immagini del bosco incantato. Gli alberi sembravano così reali che i bambini sentirono il profumo del muschio e il canto degli uccellini. Incantati, misero da parte i cellulari e corsero verso il bosco. Arrivati nel bosco, i bambini scoprirono un mondo di meraviglie. Inseguirono farfalle arcobaleno, costruirono castelli di

Tema "Descrivo mio fratello o mia sorella": schema del testo per la scuola primaria e per la scuola media

Immagine
Tema Descrivo mio fratello  Presentazione del personaggio Mio fratello Sergio compie oggi otto anni ed è quindi più piccolo di me di tre anni.  Aspetto fisico E' di statura media, longilineo, possiede due occhi birichini di colore castano scuro, talvolta ricoperti da una frangetta di capelli biondo cenere, un naso a patatina, due piccole labbra sempre aperte al sorriso. Abbigliamento Ama vestirsi in modo sportivo e comodo: spesso indossa una tuta e scarpe da ginnastica come se fosse sempre in allenamento.  Carattere, comportamento, interessi In effetti ama correre e si cimenta in due specialità: il salto in lungo ed i cento metri, partecipa a gare sportive e consegue ottimi risultati. Non è particolarmente studioso ma sa organizzarsi con metodo nell'affrontare le varie materie oggetto di studio. E' socievole e ama stare in compagnia. Non saprei quali difetti trovargli se non quello di essere un po' permaloso. Questo perché dà molto agli altri, crede nell'amicizia, e

Tema: Descrivo me stessa - Schema del testo per la scuola primaria e media

Immagine
  Tema Descrivo me stessa Schema del testo Non è facile descrivere se stessi, ma trovo interessante questo tema perché mi permette di capire meglio chi sono e conoscersi ti consente di essere migliore per te stesso e per gli altri. (INTRODUZIONE) Ho da poco compiuto undici anni, sono di corporatura media e leggermente paffutella di viso che è ricoperto da piccole lentiggini tipiche di chi ha i capelli rossi e la carnagione chiara. Madre natura è stata generosa con me e mi ha regalato due splendenti occhi azzurri dai quali traspare tutta la mia gioia di vivere. (ASPETTO FISICO) Amo vestirmi con abiti sportivi, non necessariamente alla moda, in particolare indosso dei blue jeans che trovo comodi e adatti ad ogni circostanza. (ABBIGLIAMENTO) Forse anche perché sono figlia unica mi piace stare con gli altri ed ho molti amici con i quali ho stabilito rapporti sinceri che rendono le mie giornate particolarmente piacevoli. Sono un po' troppo precisa ed esigo che tutto sia sempre in

Tema: "Il mio cane" - Schema del testo descrittivo, relativo ad un animale, per la scuola primaria e media

Immagine
Tema Il mio cane Il mio cane si chiama Sommy ed è un Fox Terrier inglese maschio. E' molto snob, infatti quando lo portiamo a fare una passeggiata, cammina a testa alta. E' di corporatura media, ha il muso a cilindro dove si vedono due occhi teneri, una naso grosso e una bocca sorridente. Ha due orecchie piccole e il suo pelo è di vari colori: beige, bianco, nero e marroncino chiaro. Il suo pelo è ruvido, pieno di riccioli. Ha delle unghie lunghe e quando cammina, specialmente sul parquet, si sente un rumoroso ticchettio. Possiede delle piccole e tenere zampette.  E' vivace, divertente, mangione e pigro, ma quando si tratta di uscire è come se impazzisse. E' gentile con grandi e piccini solo che quando incontra un altro cane, maschio o femmina, grande o piccolo, lo aggredisce. Rimarrà sempre nei miei ricordi divertenti quando morde ogni mattina mio padre che è costretto a girare con una bottiglia in mano.Poi ricordo quando siamo andati a fare il bagno nel torrente Tanar

Tema: Che cosa mi piacerebbe fare da grande - Schema del testo per la scuola primaria e media

Immagine
Tema Cosa mi piacerebbe fare da grande Schema del testo Introduzione - Hai mai pensato a cosa farai nel futuro? Svolgimento - Pensi che gli studi siano necessari a quanto hai deciso di fare? - Quali studi? - Quale professione pensi di svolgere? - Preferiresti creare un'attività commerciale? - Le scelte lavorative dei tuoi genitori ti condizionano? - Hai già fatto una scelta definitiva o pensi che cambierai idea ancora molte volte? - Le tue idee sul futuro ti spingono a studiare di più? - La famiglia ti influenza nelle tue scelte? E i tuoi compagni? Conclusione - Pensi di essere ancora troppo giovane per pensare al futuro? Tema Cosa mi piacerebbe fare da grande Certe volte mi chiedo cosa vorrei fare da grande ma cambio sempre idea: prima vorrei fare la gelataia, poi la pianista, dopo la cantante e dopo ancora vorrei aprire un negozio. Per fare l'attrice bisogna studiare tanto ma a me piace quindi non ci sono problemi; devi studiare le lingue, recitazione e devi partecipare a deg

Tema: Descrivo mia mamma - Schema del testo

Immagine
Tema Descrivo mia mamma Dalla finestra vedo mia mamma carica di pacchi: forse è andata al Lidl a fare una spesa gigantesca. La mia mamma si chiama Silvia e ha cinquant'anni. Ha tre fratelli e una sorella: lo zio Ercole, lo zio Luca, lo zio Antonio e la zia Rita. E' un po' bassina, un po' cicciottella e ha i capelli biondi. Possiede un viso tondo, due bellissimi occhi color marrone, un naso normale, un bocca piccolina e tenera, delle orecchie normali e una pelle abbastanza abbronzata. Ha un buon gusto nel vestire ma io le do una mano e insieme creiamo degli abbinamenti bellissimi! A seconda delle stagioni si veste di vari colori: in inverno e autunno di nero, in primavera e in estate con tonalità diverse. E' una persona molto generosa, comprensiva, divertente, simpatica ... e non metto tutti gli aggettivi altrimenti non finisco più. Tuttavia certe volte è un po' nervosa, triste, critica e può capitare che perda la pazienza. Mi ricordo che una volta sono stata tro

Come scrivere una descrizione di tipo soggettivo o di tipo oggettivo: i temi, gli schemi. Percorsi educativo didattici di apprendimento per la scuola primaria e media

Immagine
   Come impostare la competenza degli alunni di elaborare un testo di tipo soggettivo e di tipo oggettivo? Di seguito propongo una serie di elaborati che potrebbero essere utili quale spunto per le varie attività educativo didattiche di apprendimento. La descrizione soggettiva ed oggettiva: schema per lo svolgimento del testo . La descrizione soggettiva di un ambiente: "La mia aula" La descrizione soggettiva: "In un prato all'alba" (il testo breve: minimo 13 - massimo 15 righe). Scheda stampabile del lavoro. "Nevicata" descrizione di Ada Negri - Analisi del testo: dati visivi, dati tattili, dati olfattivi, dati di movimento. "Il mio paese": comprensione del testo - La metafora e la similitudine - La descrizione soggettiva ed oggettiva La descrizione soggettiva: la piazza della mia scuola. Verifica di fine quadrimestre: descrizione soggettiva e oggettiva: Piazza Roma   La descrizione soggettiva ed oggettiva: la traccia del lavoro, il testo &qu

La gita scolastica: testi con schema per la scuola primaria e media

Immagine
La gita scolastica alias viaggio d'istruzione è un momento molto importante per le esperienze di studenti e studentesse. Se vado a ritroso nel tempo è uno dei ricordi più belli: ripenso alle mie compagne ed ai miei compagni, al mio amato maestro, a tutti i docenti che ci avevano accompagnato nei vari viaggi ed un alone di nostalgia mi percorre l'anima. Imparare e divertirsi: la gita ha questo significato e dovrebbe essere un esempio per tutti i giorni di scuola, per uscire dalla routine quotidiana e vivere esperienze che ci gratificano. Ma diamo la parola alle bambine ed ai bambini che ci raccontano di come hanno vissuto queste esperienze; eccovi tutti i link che potrete trovare nel sito relativi a questo argomento: Cronaca della gita scolastica in sequenza temporale testo ed immagini (schema di lavoro) Cronaca del viaggio d'istruzione: le Grotte di Toirano, il museo etnografico, la visita al frantoio. Raccontare una propria esperienza. Tema: La gita all'acquario di Gen

Come scrivere un tema di fantasia (il testo, lo schema)

Immagine
"Rileggere questo tema mi fa pensare ad un lungo dibattito, presente da anni, nella scuola primaria, sul rapporto tra insegnamento delle tecniche di costruzione dei testi e spontaneità. Non è vero che insegnare delle tecniche di scrittura soffochi la creatività degli alunni: è vero il contrario: essere informati su come si fa, su come si costruisce un testo per renderlo comunicativo per chi lo legge, dà sicurezza e non impedisce al bambino di caratterizzare il suo lavoro in modo personale, originale ed, a volte, piacevolmente imprevedibile come possiamo notare leggendo questo elaborato." " Tema Immagino di vivere in un altro mondo, in un altro pianeta. Ve lo descrivo INTRODUZIONE INCIPIT Introduco l'argomento con una riflessione sul luogo in cui mi trovo A mano a mano che i giorni passavano quel posto mi piaceva sempre più. In principio mi sentivo spaesata, sola in un luogo deserto, senza nessun essere vivente con cui parlare. Dopo un po' di tempo, però, comincia

Come descrivere una persona: tema con schema "Il maestro Ercole"

Immagine
Tema  Il mio maestro Quant'è simpatico! Sì, sto parlando del mio maestro Ercole Bonjean. Il maestro è di media statura, di corporatura robusta, con il viso paffuto; le mani sono abbastanza grassottelle, le labbra sottili e la bocca molto piccola. I suoi occhi sono chiari, di un colore non ben definibile, che dietro le lenti degli occhiali ispirano tanta simpatia e serenità. Il naso è aquilino e i capelli sono di un colore biondo cenere, in qualche punto brizzolati. Il maestro indossa di solito pantaloni di velluto e maglioni con la scollatura a "v". In questo periodo, siccome la temperatura è aumentata, porta un paio di jeans e una maglia più estiva a rombi multicolori, con sotto una camicia classica a quadretti blu e bianchi. Il mio maestro ama scherzare con noi alunni; quando bisogna lavorare, però è abbastanza severo. Egli è un maestro che ci tiene a farci andare alle medie preparati. Il maestro ci fa divertire e, secondo me, fa diventare le lezioni che potrebbero semb

La descrizione della persona: tutti i testi per la didattica nella scuola primaria con lo schema relativo.

Immagine
  Introduco il testo di tipo descrittivo in classe terza, nel II quadrimestre, contemporaneamente all’aggettivo qualificativo. E’ un'unità didattica che ha tempi lunghi di attuazione ma ha generato buoni risultati. Propongo uno schema, relativo alla persona, che mi è stato di particolare utilità per favorire la capacità del bambino di elaborare i propri pensieri in forma scritta. Negli anni, questo tipo, di lavoro ha subito varie modifiche e miglioramenti anche se l’impalcatura in buona sostanza è rimasta la stessa. Lo schema del testo descrittivo relativo a persone può risultare particolarmente stimolante per i bambini perché offre loro la possibilità di delineare i tratti della personalità di figure importanti come il papà e la mamma ed altri modelli identificativi in cui si riconoscono. In questa fase, in terza elementare, nel delineare i tratti della personalità dei personaggi non mancano le critiche dei bambini, accanto alle lodi, sottolineate con un buon senso dell’ironia. Pe

La descrizione della persona: raccolta di temi, con il relativo schema, per la scuola primaria

Immagine
Introduco il testo di tipo descrittivo in classe terza, nel II quadrimestre, contemporaneamente all’aggettivo qualificativo. E’ un'unità didattica che ha tempi lunghi di attuazione ma ha generato buoni risultati. Propongo uno schema, relativo alla persona, che mi è stato di particolare utilità per favorire la capacità del bambino di elaborare i propri pensieri in forma scritta. Negli anni, questo tipo, di lavoro ha subito varie modifiche e miglioramenti anche se l’impalcatura in buona sostanza è rimasta la stessa. Lo schema del testo descrittivo relativo a persone può risultare particolarmente stimolante per i bambini perché offre loro la possibilità di delineare i tratti della personalità di figure importanti come il papà e la mamma ed altri modelli identificativi in cui si riconoscono. In questa fase, in terza elementare, nel delineare i tratti della personalità dei personaggi non mancano le critiche dei bambini, accanto alle lodi, sottolineate con un buon senso dell’ironia. Per

Video lettura di un tema di tipo descrittivo con schema: "Descrivo me stesso"

Immagine
  La descrizione della persona è ' uno dei percorsi didattici che preferisco ed ogni volta che lo propongo ai bambini provo un particolare pathos; in parallelo qualcosa di analogo avviene anche in loro. Fugaci schegge di vita in cui assaporo appieno il piacere di una professione che ha in sé anche tanti aspetti per nulla piacevoli ma in definitiva il lavoro che conta, e che sfugge nell'essenza alla retorica ed alla sterile demagogia, è con i bambini. E correggere diventa un piacere. Il video che segue è uno dei più bei ricordi del mio lavoro. Buon ascolto a tutti voi! Per visualizzare il tema con il relativo schema vai qui Ti potrebbero interessare: Il canale di didattica di youtube La descrizione della persona

Creo una storia con schema, la illustro con il disegno e i fumetti, la scrivo. - Lavoro di gruppo

Immagine
Inventare una storia utilizzando uno schema modello Personaggi : il maestro Ercole e Lucrezia Ambiente : la casa Problema : il maestro dorme e Lucrezia piange. Soluzione del problema : Ercole permette a Lucrezia di dormire con lui sotto le coperte. Finale della storia : il maestro, spinto da Lucrezia, cade dal letto; la gattina dorme beata. Illustra la storia con il disegno e i fumetti, domani la scriveremo insieme. Lucrezia la birba Il maestro Ercole è nella sua camera da letto. Dopo aver letto un buon libro, si addormenta profondamente. Nel cuore della notte sente uno strano miagolio. Si sveglia e sente Lucrezia che piange. Ercole apre le coperte e la fa dormire con lui. La gatta si mette vicina al maestro poi incomincia a spingere forte forte perché vuole il letto tutto per sé.In poco tempo spinge il padrone sulla sponda del letto e, patapunfete, lo fa cadere sul pavimento. Il maestro è pieno di dolori. Lucrezia, ora, dorme beata. Lavoro di grupp

Come scrivo una favola: lo schema, il disegno e i fumetti, il testo. - "La maga dai poteri magici"

Immagine
Inventare una storia: lo schema, il disegno e i fumetti, il testo. Personaggi: la fata, il principe, la maga Malù. Ambiente: il castello. Problema: la fata ama il principe, ma questi non la può sposare perché vuole una donna senza poteri magici. Soluzione del problema: la maga Malù, con un incantesimo, toglie ogni potere alla fata. Finale: il principe sposa la ex fata. La maga dai poteri magici Tanto tempo fa in un castello viveva una fata di nome Stella e un principe. La fata amava il principe ma questi non voleva sposare una donna con poteri magici. Una notte arrivò al castello una fata di nome Malù che tolse tutti i poteri alla fata. Così il giorno dopo la fata non aveva più i suoi poteri e il principe poté sposare la fata. Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: Italiano classe prima Italiano classe seconda Italiano classe terza Italiano classe quarta Italiano classe quinta Tracce per testi di vario genere

Tema: "Il salamino rubato", schema del testo - Schede stampabili per la classe seconda della scuola primaria.

Immagine
Schema del testo: Il maestro compra un salamino Svolgimento Posa il salamino sul tavolo della cucina. Lucrezia, la sua gatta, se lo mangia. Il maestro se ne accorge e si arrabbia. Conclusione Il maestro la perdona. Il salamino rubato Un giorno il maestro Ercole, dopo essere uscito  da scuola, passò davanti ad una vetrina con tanti salamini. Decise di comprarsene uno  lo portò a casa posandolo sul tavolo della cucina. La gattina Lucrezia sentendo il buon odorino salì sul tavolo e lo prese. Lo afferrò con i suoi grandi denti e lo gustò con piacere. Il maestro dopo essere andato a posare la giacca vide che il salamino era sparito, poi si girò verso Lucrezia e si accorse che si leccava, un gesto che la gatta faceva dopo aver mangiato. Il maestro capì che il salamino era stato mangiato da Lucrezia. E anche se era un po' arrabbiato con lei la perdonò. Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: Italiano classe prima I

I vostri preferiti degli ultimi sette giorni

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Esercizi di analisi grammaticale per la classe terza della scuola primaria - Schede stampabili

La gita scolastica: testi con schema per la scuola primaria e media

TITOLI DI TEMI

Verifica di analisi logica per la classe quinta della scuola primaria

Giornata mondiale della Terra (Earth Day): attività educativo didattiche di apprendimento.

Tema: "Il mio cane" - Schema del testo descrittivo, relativo ad un animale, per la scuola primaria e media

Verifiche finali di italiano per la classe quinta della scuola primaria

Esercizi di analisi logica per la classe quinta della scuola primaria