Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta riassunto

I racconti, le poesie, le filastrocche, gli articoli, del maestro Ercole Bonjean

Com'è bello scrivere! Da quando sono in pensione lo posso fare in ogni momento: di giorno, di notte, ogni occasione è buona. Questa passione nasce da esigenze didattiche per poi sfociare in un mia esigenza personale. Scrivere racconti, poesie, filastrocche, è diventato un momento piacevole della giornata. Dai dati di Google in mio possesso ho scoperto che i miei scritti hanno superato, in questi anni, le cinquecentomila visualizzazioni di pagina a riprova dell'interesse delle lettrici e dei lettori del sito per il mio lavoro. Ho quindi pensato di creare un apposito link con tutti i miei scritti a cui se ne aggiungeranno spero ancora molti altri. Non mi resta che augurarvi buona lettura. Racconti e descrizioni : Sogno di Natale La descrizione di un fenomeno naturale: "La bufera" (The storm) - La metafora nel testo descrittivo Perché si dice "Chi dorme non piglia pesci"? Perché si dice: "Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino" Perché si

Come svolgere un riassunto? Il percorso di sintesi: lo schema svolto dalle bambine e dai bambini della scuola primaria

Immagine
Un po' come il tema, il riassunto è un'attività didattica che per anni, salvo rare e lodevoli eccezioni, era stata quasi del tutto abbandonata nella scuola primaria. Ora pare essere ritornata di grande interesse. Riassumere un testo ha principalmente quattro obiettivi di apprendimento importanti: Abitua a leggere e comprendere. Sviluppa le capacità di analisi e di sintesi. Esercita la memoria. E' propedeutico al saper scrivere. Nel sito sono presenti diversi testi di vario tipo, alcuni dei quali con il relativo schema, che potrebbero essere utili quale spunto per le lezioni: Il testo narrativo: lettura e comprensione del testo, illustrazione in sequenza temporale, riassunto. Riassumere un breve e facile testo, illustrazione in sequenza temporale Riassunto: "Ho trovato un amico" - Il testo, la sintesi Ti potrebbero interessare: Il riassunto: brevi unità didattiche di apprendimento - Schede dei testi stampabili Il riassunto: schema del testo. Schema per il riassunto

Il testo narrativo: lettura e comprensione del testo, illustrazione in sequenza temporale, riassunto.

Immagine
Comprendere un testo di tipo narrativo. Il gallo presuntuoso Dopo che il gallo aveva cantato, tutte le mattine sorgeva il sole. Il gallo presuntuoso diceva alle galline: - Vedete? Con il mio canto faccio sorgere il sole. Una mattina il gallo si svegliò più tardi del solito. Uscì per cantare, ma il sole era già sorto. Le galline risero di lui ed egli restò male. Illustro il racconto con i disegni e i fumetti in sequenza temporale. Analisi e comprensione del testo Quali sono i personaggi? Qual è l'ambiente? Che cosa faceva il sole tutte le mattine? Che cosa successe una mattina? Che cosa fecero le galline? Rispondo alle domande I personaggi sono il gallo e le galline. L'ambiente è il pollaio. Il sole sorgeva con il canto del gallo. Una mattina il sole era già sorto. Le galline risero del gallo. Riassunto Il gallo presuntuoso Tutte le mattine al canto del gallo sorgeva il sole. Il gallo, che era presuntuos

Riassunto di un breve e facile testo: illustrazione in sequenza temporale.

Immagine
Riassumere un breve e facile testo Un lupo affamato C'era una volta un lupo affamato, che viveva ai margini di una folta foresta, sempre alla ricerca di cibo. Un giorno si recò nei campi di un contadino alla ricerca disperata di qualcosa da mangiare; vide davanti a sé uno spaventapasseri e, senza pensarci troppo, se lo mangiò credendo fosse un uomo. Accadde però che era talmente duro che al povero lupo caddero tutti i denti. Da quel giorno non poté più cercare altro cibo e dovette accontentarsi di mangiare del semolino. Riassunto Un lupo affamato C'era una volta un lupo molto affamato e sempre alla ricerca di cibo. Un giorno passò davanti ad uno spaventapasseri e se lo mangiò credendo fosse una persona. Era talmente duro che gli caddero tutti i denti. Da quel giorno fu costretto a mangiare semolino. Illustro il racconto in sequenza temporale Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: Italiano classe prima Italiano classe seconda Italia

Riassunto: "Ho trovato un amico" - Il testo, la sintesi

Immagine
Riassumere un breve e facile testo Ho trovato un amico Ieri pomeriggio mentre uscivo da scuola ho visto un piccolo cagnolino e l'ho seguito. Sembrava come smarrito e ho capito che poteva essersi perso; provai tanta pena per il piccolo cucciolo ma non sembrava avesse l'intenzione di volermi seguire. Mi venne in mente di offrirgli il mio ghiacciolo, lui l'ha leccato e, finalmente, mi  ha seguito fino a casa. Riassunto Ho trovato un amico Uscito da scuola ho seguito un cagnolino. Aveva l'aria di essersi perso, mi ha fatto tanta pena perché non voleva venire con me. Ma poi gli ho offerto il mio ghiacciolo e lui l'ha leccato e allora mi ha seguito fino a casa. Illustro la storia con due vignette. Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: Italiano classe prima Italiano classe seconda Italiano classe terza Italiano classe quarta Italiano classe quinta Il riassunto

Riassunto di un breve e facile testo

Immagine
Riassumere un breve e facile testo Il leone e il topolino Una volta, mentre il leone stava dormendo, un topolino cominciò a passeggiare avanti e indietro su di lui. Il leone si svegliò, mise la sua grossa zampa sopra il topolino e aprì le fauci per inghiottirlo. - Perdono Maestà! - gridò il topolino. - Lasciami andare! Non lo dimenticherò mai e forse un giorno potrei ricambiarti il favore.  Il leone sorrise a quelle parole, ma alzò la zampa e lo lasciò libero. Qualche tempo dopo il leone fu preso in una trappola, e i cacciatori, che volevano portarlo vivo al loro Re, lo legarono a un albero e si allontanarono per andare a cercare un carro dove caricarlo. Proprio allora passò di là il topolino che, vedendo in quale guaio si trovasse il leone, si avvicinò e rosicchio la corda che teneva legato il Re degli animali. - Non avevo forse ragione? - esclamò il topolino. Esopo Riassunto  Il leone e il topolino Un topolino disturbò un leone che dormiva. Il leone lo afferrò pe

Il riassunto: brevi unità didattiche di apprendimento - Schede dei testi stampabili

Immagine
Il riassunto è un'attività didattica per anni quasi abbandonata nella scuola primaria. Ora, dai dati in mio possesso, è ritornata di grande interesse. Riassumere un testo ha principalmente tre obiettivi di apprendimento importanti: Abitua a leggere e comprendere. Sviluppa le capacità di analisi e di sintesi. E' propedeutico al saper scrivere. Nel sito sono presenti diversi testi di vario tipo, alcuni dei quali con il relativo schema, che potrebbero essere utili quale spunto per le lezioni. Eccovi i link a disposizione su questo tema: Il riassunto: schema del testo. Schema per il riassunto Riassumere un breve testo: "La gallina ubriaca" Riassumere una breve favola:  "L'asino e le spugne d'oro" di Esopo Il mito classico: "Proserpina" - Analisi del testo e riassunto (classe quinta - prima media) Verifica di lettura, comprensione ed interpretazione del testo. - Scheda dell'unità didattica Testi utili

Il mito classico: "Proserpina" - Analisi del testo e riassunto (classe quinta - prima media)

Immagine
Proserpina Cerere, dea romana dei campi e dei raccolti, era rappresentata con le mani colme di spighe e di papaveri. Nelle sue feste si celebravano la gioia e l'abbondanza. Ma un giorno l'unica sua figlia, Proserpina, fu rapita da Plutone, che la sposò e la condusse nel regno sotterraneo, in profonde grotte senza sole. Cerere, allora, si strappò la corona di spighe di grano e di colorati frutti e girò disperata per il mondo in cerca della figlia. Aveva rinunciato a proteggere la Terra. In quel periodo i campi non diedero messi e sugli alberi non maturarono frutti. Perciò gli uomini, minacciati dalla fame, si rivolsero a Giove. Questi ordinò al re del mondo sotterraneo di lasciare che Proserpina tornasse da sua madre, ma Plutone non voleva che la sua sposa lo abbandonasse. Alla fine fecero un patto: ogni anno Proserpina avrebbe passato sei mesi nell'oscuro regno del suo sposo (sulla terra sarebbe stato il tempo dei rami spogli e dei gelidi campi) e sei mesi con la

Il riassunto: schema del testo.

Immagine
Il leone e il cagnolino C'era una volta, a Londra, un luogo con delle grandi gabbie che si potevano visitare anche consegnando cani o gatti da dare in pasto alle belve. Arrivò un tale che portò un cane randagio. Fu fatto entrare e il cagnolino venne gettato nella gabbia del leone. La bestiola si andò a rannicchiare in un angolo e, quando il leone si avvicinò e lo annusò, si rovescio sulla schiena con le zampette per aria e dimenò la coda. Il leone lo tastò con la zampa, ma non gli fece niente. A sera, quando il leone si coricò per dormire, il cagnolino si stese accanto a lui. Leone e cagnolino vissero un anno insieme, nella medesima gabbia. Un giorno il cagnolino si ammalò e morì. Il leone non smetteva di fiutare la bestiola, la carezzava e la scuoteva con la zampa. Quando ebbe capito che il suo compagno era morto, diventò furioso e rifiutò il cibo. Il giorno dopo, il guardiano tentò di portare via il cane morto, ma il leone non lo lasciò avvicinare; resto

Verifica di lettura, comprensione ed interpretazione del testo. - Scheda dell'unità didattica

Immagine
Verifica di italiano L’asino e il lupo Un asino che pascolava in un prato vide un lupo e si mise a fare lo zoppo. Il lupo si avvicinò: - Perché zoppichi? - Un momento fa, attraversando la siepe, ho messo il piede su una spina. Tu mi vuoi mangiare, lo so, ma prima faresti bene a levarmi la spina, anche nel tuo interesse, perché non ti si infili in bocca nel masticare. Il lupo ne fu persuaso. Sollevò la zampa dell’asino e si mise ad osservare con la massima attenzione lo zoccolo; l’asino, intanto, con un calcio in bocca gli spezzò tutti i denti. Il lupo, malconcio com’era, disse: - Me la sono meritata, mio padre mi insegnò l’arte del macellaio ed io, pezzo d’animale, ho voluto tentare quella del medico. Cambiare il proprio mestiere porta disgrazia, spesso. Esopo Lettura e comprensione del testo In quale ambiente si svolge la storia? All’inizio della storia che cosa fa l’asino? Che cosa fa il lupo? Che cosa chiede il lupo all’asino? Che cos

Riassunto: "Il cane che miagola e il gatto che abbaia".

Immagine
Riassunto Il cane che miagola e il gatto che abbaia Un giorno un gatto che abitava vicino ad un cane prese il vizio di abbaiare ed un cane che abitava vicino al gatto prese il vizio di miagolare e non si capiva chi era il gatto e chi era il cane. Allora il gatto faceva la guardia al padrone del cane e il cane andò sul tetto a miagolare con gli altri gatti. Un uomo passò da quelle parti e vide il cane che miagolava, allora corse subito a letto con il ghiaccio sulla testa credendo di essere ubriaco. Visualizza e stampa con Google Docs

Testi utili per il riassunto

Guizzino In un angolo lontano del mare viveva una famiglia di pesciolini tutti rossi. Solo uno era nero. Nuotava più veloce degli altri, si chiamava Guizzino. Un brutto giorno, un grosso tonno feroce e molto affamato apparve tra le onde. In un solo boccone ingoiò tutti i pesciolini rossi. Solo Guizzino riuscì a fuggire. Nuotò lontano, era spaventato e molto triste. Ma il mare era pieno di sorprese. Guizzino vide una medusa dai colori dell’arcobaleno, tanti pesci, tantissime conchiglie e un ‘anguilla lunghissima. Nuotando tra una meraviglia e l’altra Guizzino si sentì di nuovo felice. La tartarughina malinconica Mamma orsa era davvero triste a vedere quella tartarughina malinconica che stava sotto gli alberi a sospirare.  Era sola, senza nessuno, infatti tutti i suoi amici erano partiti in vacanza e lei, la piccola tartaruga, era rimasta a casa perché aveva il  morbillo.  Mamma orsa pensò di rimediare e cercò qualcosa da regalare a quella piccola tartaruga. Andò a vedere nel s

Riassunto: "L'astuto cagnolino".

Immagine
Riassunto L'astuto cagnolino Un giorno un cagnolino trovò un osso. Subito dopo arrivò un cane grande che ringhiava, digrignava i denti e facendo gli occhi cattivi portò via l'osso. In seguito arrivò un altro cane che voleva anche lui l'osso, i cani fecero un cerchio cercando di attaccarsi l'un l'altro. Il cagnolino sgattaiolò nel cerchio, prese l'osso e svelto svelto scappò via. I due cani se ne accorsero e continuavano a girare. Intanto l'osso non c'era più perché il cagnolino l'aveva divorato da un bel pezzo. Visualizza e stampa con Google Docs

Testi utili per il riassunto, la lettura e la comprensione del testo

Immagine
Guizzino In un angolo lontano del mare viveva una famiglia di pesciolini tutti rossi. Solo uno era nero.  Nuotava più veloce degli altri, si chiamava Guizzino.  Un brutto giorno, un grosso tonno feroce e molto affamato  apparve tra le onde. In un solo boccone ingoiò tutti i pesciolini rossi.  Solo Guizzino riuscì a fuggire.  Nuotò lontano, era spaventato e molto triste. Ma il mare era pieno di sorprese. Guizzino vide una medusa dai colori dell’arcobaleno, tanti pesci, tantissime conchiglie e un ‘anguilla lunghissima.  Nuotando tra una meraviglia e l’altra Guizzino si sentì di nuovo felice. La tartarughina malinconica Mamma orsa era davvero triste a vedere quella tartarughina malinconica che stava sotto gli alberi a sospirare.  Era sola, senza nessuno, infatti tutti i suoi amici erano partiti in vacanza e lei, la piccola tartaruga, era rimasta a casa perché aveva il morbillo.  Mamma orsa pensò di rimediare e cercò qualcosa da regalare a quella piccola tartaruga. Andò a veder

Il riassunto: prova di verifica

Immagine
Verifica di lingua italiana Riassunto Piccoli esseri Attraverso il grande prato di erba altissima, mossa dal vento, arrivarono dei ragazzi a vedere la navicella spaziale. Dopo tutto non era tanto piccola, infatti solo unendo le loro forze riuscirono a girarla. Trovarono l'apertura attraverso una leva dove dentro c'erano dei piccoli esseri che avevano la pelle sottile e colorata. Sarebbe stato bello prenderne uno ma erano già tutti morti. Solo uno di loro riuscì a sopravvivere. Lo misero in una gabbia tutto solo e facevano a turno per dargli da mangiare ma lui non toccava mai cibo. Cercavano di insegnargli dei giochetti oppure a fargli dire qualcosa, ma egli parlava solo di lui e della Terra. Dopo quattro giorni il piccolo essere morì. Così i ragazzi, con le loro otto gambe ancora esili, ritornarono ai loro giochi. Link correlati a questo argomento: Testi utili per il riassunto Verifiche classe quinta Classe quinta italiano Visua

I vostri preferiti degli ultimi sette giorni

TITOLI DI TEMI

Prove di ingresso scuola media - Schede stampabili e gratuite

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Dettato ortografico per la prima classe della scuola media (verifica dei prerequisiti ortografici)

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Esercizi di analisi grammaticale per la classe terza della scuola primaria - Schede stampabili

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Testi utili per il riassunto

I racconti, le poesie, le filastrocche, gli articoli, del maestro Ercole Bonjean

La descrizione di una persona cara: la nonna. Il testo e la traccia del lavoro.