Anno scolastico 2021/2022: primi giorni di scuola - Attività educativo didattiche di apprendimento di italiano e matematica per tutte le classi della scuola primaria

  "Chi parte bene è a meta dell'opera", così recita un antico detto popolare. L'antico proverbio si può e si deve, a mio parere, applicare alla didattica. E' importante un primo proficuo percorso operativo di apprendimento nei primi giorni di scuola. Nel sito di didattica per la scuola primaria numerose sono le proposte utili quale spunto per le varie attività educativo didattiche oramai sempre più vicine. Ma q uali argomenti possono essere utili, per l'inizio delle scuole, quale spunto per le lezioni? Penso che possa essere producente proporre alle bambine ed ai bambini alcuni dei numerosi post presenti nel sito relativi ai primi giorni di scuola per tutte le classi nelle varie materie oggetto di studio. Per la parte grammaticale il sito è ricco di proposte che vi propongo in toto. Non rimane che sfogliarle, potrebbero offrire qualche idea adatta per i vari percorsi educativo didattici di apprendimento.  Auguro a tutti Voi un proficuo anno scolastico 2021/202

Il riassunto: schema del testo.



Il leone e il cagnolino

C'era una volta, a Londra, un luogo con delle grandi gabbie che si potevano visitare anche consegnando cani o gatti da dare in pasto alle belve.
Arrivò un tale che portò un cane randagio. Fu fatto entrare e il cagnolino venne gettato nella gabbia del leone.
La bestiola si andò a rannicchiare in un angolo e, quando il leone si avvicinò e lo annusò, si rovescio sulla schiena con le zampette per aria e dimenò la coda.
Il leone lo tastò con la zampa, ma non gli fece niente. A sera, quando il leone si coricò per dormire, il cagnolino si stese accanto a lui.
Leone e cagnolino vissero un anno insieme, nella medesima gabbia.
Un giorno il cagnolino si ammalò e morì.
Il leone non smetteva di fiutare la bestiola, la carezzava e la scuoteva con la zampa. Quando ebbe capito che il suo compagno era morto, diventò furioso e rifiutò il cibo.
Il giorno dopo, il guardiano tentò di portare via il cane morto, ma il leone non lo lasciò avvicinare; resto per cinque giorni coricato con il cagnolino tra le zampe.
Il sesto giorno morì.

Lev Tolstoj

Rileggo il racconto più volte dall'inizio alla fine.
Riduco il racconto in pezzi brevi.
Elaboro il riassunto

- In un luogo con delle grandi gabbie si potevano visitare le belve, dando all'ingresso un gatto o un cane.
- Un tale andò a visitare quel posto e portò un cagnolino.
- Il cagnolino venne gettato nella gabbia del leone.
- Il leone è affamato ma non mangiò il cagnolino.
- Leone e cagnolino divennero amici e vissero insieme per un anno.
- Un giorno il cagnolino muore.
- Il leone si prese tra le zampe il cagnolino morto e rifiutò il cibo.
- Dopo sei mesi il leone morì.

Scrivo il riassunto riducendo il testo.

Il leone e il cagnolino

In un luogo con delle grandi gabbie si potevano visitare le belve, dando in cambio all'ingresso un gatto o un cane. Un tale andò a visitare quel posto e portò un cagnolino che venne gettato nella gabbia del leone. Questi, dopo averlo visto fare le feste, lo annusò e decise di non mangiarlo. Fu così che divennero amici e rimasero insieme per un anno. Un giorno il piccolo cane muore e il leone diventò furioso, rifiutò il cibo, prese il cagnolino tra le zampe e dopo sei giorni morì.

Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:


Testi utili per il riassunto 

Il riassunto

Lettura e comprensione del testo

Commenti