Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta classe_seconda_geografia

La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna

La leggenda della mimosa Elena, una giovane donna, si innamorò del Sole, lo guardava attratta dalla bellezza dei suoi raggi e i suoi occhi lo guardavano rapiti dalla sua forza, dal suo calore. Ma il Sole non ricambiò tanto amore e la colpì con lance di fuoco. Lei continuava ad amarlo e lo cercava con lo sguardo. Pianse per giorni cercando di trasmettergli il bene che gli voleva. Ed ecco che le lacrime caddero sul terreno e si trasformarono in tanti piccoli e profumati fiori gialli. Nacque la mimosa, il fiore simbolo della donna. Ercole Bonjean    © Visualizza e stampa Potrebbero anche interessarti: Festa della donna Festa della mamma Festa del papà Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole Immagine: improntaunika

Geografia classe seconda

Immagine
Il sito didattica scuola primaria propone per la geografia in classe seconda 22 post. Il lavoro svolto si basa tutto sulla pratica dei percorsi educativo didattici di apprendimento direttamente dai quaderni degli alunni. Eccovi tutti i link, a disposizione delle colleghe e dei colleghi, in ordine temporale: Geografia classe seconda Il tempo ciclico, le stagioni I confini La comunicazione A scuola Le regole durante le lezioni I miei insegnanti La mia città, la mia casa La mia cameretta Riconoscere il significato di simboli cartografici Le buone regole a tavola Il tempo trasforma persone, animali, cose Geografia: elementi fissi e mobili di un'abitazione La cucina: elementi fissi e mobili Le regole in casa Il rispetto dell'ambiente La raccolta differenziata dei rifiuti Spazi e servizi pubblici L'ufficio postale Cronaca della gita scolastica ai giardini Hanbury Educazione stradale Come vivono i bambini della nostra età in Africa

Anno scolastico 2004/2005 - scuola primaria - geografia - classe seconda

Immagine
Orientiamoci nello spazio: sopra - sotto vicino - lontano Il vaso è sopra il tavolo. Il gatto è sotto il tavolo. Chiara è vicino al tavolo. Simone è lontano dal tavolo. davanti - dietro dentro - fuori Elena è davanti alla poltrona. Il gatto è dietro la poltrona. L'uccellino è dentro la gabbia. Il vaso non è fuori dalla porta. Visualizza e stampa con Google Docs

Il tempo ciclico - Le stagioni

Immagine
Le stagioni Questionario Quali mesi comprende l'estate? Quali mesi comprende l'autunno? Quali mesi comprende l'inverno? Quali mesi comprende la primavera? Rispondo L'estate comprende: 10 giorni di giugno, luglio, agosto, 20 giorni di settembre. L'autunno comprende: 8 giorni di settembre, ottobre, novembre, 20 giorni di dicembre. L'inverno comprende: 10 giorni di dicembre, gennaio, febbraio, 20 giorni di marzo. La primavera comprende: 11 giorni di marzo, aprile, maggio, 20 giorni di giugno.  Visualizza e stampa con Google Docs

I confini

Immagine
Il confine Il confine è delimitato dalla linea di confine , lo spazio interno e lo spazio esterno . Il banco Il banco è un territorio. I lati sono i confini : servono a racchiudere lo spazio che hai a disposizione per scrivere, leggere, disegnare. La palestra La palestra è un territorio. Le pareti, la porta e le finestre sono i confini che racchiudono lo spazio destinato all'educazione motoria. Visualizza e stampa con Google Docs

La comunicazione

Immagine
La comunicazione Comunicare significa trasmettere un messaggio a qualcuno. Emittente > ciò che si vuol fare Messaggio > ciò che si vuol far sapere Destinatario > chi riceve il messaggio Visualizza e stampa con Google Docs

A scuola - Questionario

Immagine
Questionario - A scuola Frequenti una scuola a tempo pieno? A che ora iniziano le lezioni al mattino? A che ora terminano? Sei a scuola anche di pomeriggio? In quali giorni? A che ora iniziano le lezioni pomeridiane? Fino a che ora resti a scuola? Risposte Io non frequento una scuola a tempo pieno. Le lezioni al mattino iniziano alle ore 8,30. Le lezioni terminano alle ore 12,40. Sì, io sono a scuola anche di pomeriggio. Io sono a scuola il lunedì ed il giovedì pomeriggio. Le lezioni pomeridiane iniziano alle ore 14. Io resto a scuola fino alle ore 16,30. Sì, frequento le lezioni anche il sabato mattina. Frequento le lezioni del sabato mattina 4 ore e 10, dalle ore 8,30 alle ore 14,10. Qual è il momento più bello della giornata scolastica? Il momento più bello della giornata è quello durante l'ora di Religione. Visualizza e stampa con Google Docs

Le regole durante le lezioni - Gli spazi

Immagine
Le regole a scuola Rispondi SI o NO a seconda che siano cose che si possono o non si possono fare a scuola: fare l'intervallo quando si vuole: NO iniziare la lezione quando si vuole: NO uscire dall'aula in qualsiasi momento: NO arrivare in ritardo senza motivo: NO essere scortesi con i bidelli: NO danneggiare i libri ed i quaderni altrui: NO dormire in classe: NO giocare durante l'intervallo: SI' Spazi e attività La scuola non è fatta solo di aule: vi sono altri spazi nei quali svolgere attività diverse. La palestra : per fare un po' di movimento. I laboratori : per fare pittura, esperimenti, ascoltare musica e apprendere l'uso del computer. Altri spazi : per lavorare a piccoli gruppi. Visualizza e stampa con Google Docs

Le persone che lavorano nella scuola - I miei insegnanti

Immagine
Le persone che lavorano nella scuola I miei insegnanti Lanteri Pierangela (Tilde) Risso Giuseppina Queste maestre insegnano: matematica scienze storia e geografia educazione all'immagine attività opzionali Bonjean Ercole Questo maestro insegna: lingua italiana religione informatica attività opzionali De Grandis Laure Questa maestra insegna: lingua inglese Visualizza e stampa con Google Docs

La mia città, la mia casa

Immagine
La mia città, la mia casa Io abito a Imperia, città di mare. La mia casa si trova in via Filippo Paoletti n° 86. I muri esterni sono di colore giallo. Il palazzo in cui abito ha 6 piani. Insieme a me vivono: papà, mamma e i miei fratelli Marta e Paolo. La stanza più grande è la sala. Spazi: camera, cucina, corridoio, ripostiglio, cantina, taverna, lavanderia, garage, studio, sala, bagno, soffitta. Visualizza e stampa con Google Docs  

La mia cameretta

Immagine
La mia cameretta Questa è la cameretta di Alessandro come lui l'ha disegnata; prova a descriverla completando le frasi in basso. Osservando la cameretta a sinistra si vedono due letti, due comodini, due quadri e uno scatolone di giocattoli. Di fronte c'è un armadio per custodire i suoi vestiti e quelli di sua sorella più piccola. A destra c'è la libreria e sotto si trova la scrivania che usa per svolgere i compiti. Sul pavimento c'è un grande tappeto colorato sul quale si siede quando gioca in camera. Visualizza e stampa con Google Docs

Riconoscere il significato di simboli cartografici

Immagine
Riconoscere il significato di simboli cartografici La camera vista dall'alto Alessandro ha trovato questo disegno in un cassetto. La mamma gli ha spiegato che è la pianta della sua cameretta. Aiutalo a scoprire con quali simboli sono stati rappresentati gli arredi. Scrivi cosa rappresentano i vari simboli. letto comodino scatolone dei giochi tappeto libreria - scrivania armadio Visualizza e stampa con Google Docs

Le buone regole a tavola

Immagine
Le buone regole a tavola Stare con compostezza senza appoggiare i gomiti sul tavolo. Mangiare con la bocca chiusa. Asciugarsi la bocca, con il tovagliolo, prima di bere. Non giocare con le stoviglie. Alzare la mano per chiedere il cibo o altra cosa. Non giocare con il cibo. Non lanciare palline di pane. Non riempire il bicchiere fino all'orlo. Non parlare, soprattutto a voce alta. Non dare calci ai compagni seduti vicino a te. Visualizza e stampa con Google Docs

Il tempo trasforma persone, animali, cose

Immagine
Il tempo trasforma le persone, gli animali, le cose. Le trasformazioni illustrate sono trasformazioni naturali , avvengono cioè senza l'intervento dell'uomo. Ci sono altre trasformazioni che avvengono sì nel tempo, ma il tempo non ne è la causa diretta. Esse sono le trasformazioni artificiali . Il grano si trasforma in farina. Verbalizziamo Prima c'era il grano, poi c'è la farina, perché l'uomo l'ha macinato. Prima c'erano i materiali da costruire (sassi, cemento, vetro), ora c'è una villetta perché l'uomo li ha opportunamente usati. Visualizza e stampa con Google Docs

Geografia: elementi fissi e mobili di un'abitazione

Immagine
Geografia: elementi fissi e mobili di un'abitazione Prendiamo in esame alcune stanze della nostra abitazione: elenchiamo da un lato gli elementi fissi (che non si possono spostare se non con particolari interventi) e dall'altra parte gli elementi mobili (quelli che servono per arredare). Ricorda : gli elementi fissi danno la forma, gli elementi mobili arredano la stanza. Elementi fissi Porta Pavimenti Finestra Soffitto Termosifoni Elementi mobili Tavolo Sedie Divano Tappeto Mobile contenitore Dall'elenco degli elementi mobili comprendo che la stanza è destinata a contenere libri, televisione, stereo e oggetti destinati a vari usi, quindi la sua funzione è quella di: Accogliere gli ospiti. Fare una festa. Rilassarsi. Giocare. Leggere. Guardare la TV. Ascoltare la musica. Visualizza e stampa con Google Docs

La cucina: elementi fissi e mobili

Immagine
La cucina Elementi fissi - Elementi mobili Elementi fissi Porta Pareti Finestra Pavimento Soffitto Elementi mobili Sedie Tavolo Frigorifero Stufa Lavastoviglie Lavandino Mobiletti Lampadario Dall'elenco degli elementi mobili comprendo che la stanza è destinata a contenere: pentole, piatti, posate, tazze e tazzine, vassoi, caffettiera, bicchieri, toveglie e tovaglioli, riserve di generi alimentari. Visualizza e stampa con Google Docs

Le regole in casa

Immagine
Le regole in casa La casa può presentare anche dei pericoli se le persone che ci vivono non osservano alcune precauzioni, soprattutto i bambini che sono spesso vittime di incidenti. Si possono fare Leggere un libro. Giocare con i video giochi. Giocare con i giochi online su internet sotto la guida della mamma e del papà. Dipingere. Disegnare. Giocare con le costruzioni. Giocare con le bambole. Non si possono fare Giocare con il gas. Accendere il fuoco. Giocare a palla. Toccare le medicine. Sporgersi dalla finestra. Giocare con l'acqua. Toccare le prese. Andare sui pattini. Visualizza e stampa con Google Docs

Educazione ambientale - Il rispetto dell'ambiente

Immagine
Il rispetto dell'ambiente Per evitare lo sfruttamento delle risorse naturali, dobbiamo imparare a rispettare l'ambiente evitando sprechi inutili. Completa Fatto > Consumo smodato d'acqua > Conseguenza > impoverimento delle sorgenti > Comportamento corretto > Usare il necessario senza sprecarlo. Fatto > Eccessivo disboscamento > Conseguenza > Frane e smottamento del terreno > Comportamento corretto > Evitare gli eccessivi disboscamenti e la cementificazione.  Fatto > Pesante uso di combustibile > Conseguenza > Inquinamento dell'aria e delle acque > Comportamento corretto > Installare i depuratori. Fatto > Raccolta indifferenziata dei rifiuti > Conseguenza > Impossibilità di riciclaggio e inquinamento ambientale > Comportamento corretto > Curare la raccolta differenziata. Visualizza e stampa con Google Docs

Educazione ambientale - La raccolta differenziata dei rifiuti

Immagine
La raccolta differenziata dei rifiuti Anche in casa tua, come in tutte le case, ogni giorno si raccolgono negli appositi sacchetti i rifiuti solidi. Come li raccoglie la tua famiglia? Tutti insieme o in modo differenziato? Sicuramente già sai che oggi si raccomanda di fare la raccolta differenziata per almeno due motivi: Certi rifiuti possono essere riciclati o riutilizzati per ottenere nuovi materiali. Certi rifiuti sono dannosi e non devono essere smaltiti insieme agli altri perché inquinano l'ambiente. E' opportuno quindi che tu sappia quali rifiuti devono essere raccolti separatamente e perché. LA CARTA > può essere riciclata per ottenere nuova carta. GLI STRACCI > possono essere riciclati per ottenere stoffa e tela. LE LATTINE > possono essere riciclate per ottenere nuovo materiale. LA PLASTICA > può essere riciclata per ottenere nuovo materiale. IL VETRO > può essere riutilizzato. LE PILE > contengono sostanze vel

Spazi e servizi pubblici

Immagine
Spazi e servizi pubblici SCUOLA La scuola è il luogo dove si fornisce ai piccoli cittadini quel servizio importantissimo che è la pubblica istruzione. MUNICIPIO Il municipio è la sede dell'amministrazione comunale responsabile della fornitura e del buon funzionamento nel territorio del Comune di tanti servizi essenziali come i trasporti pubblici, la nettezza urbana, la cura dei parchi e dei giardini, la distribuzione dell'acqua, l'anagrafe e altri servizi. BIBLIOTECA La biblioteca è un luogo dove si possono consultare o avere in prestito libri. Visualizza e stampa con Google Docs

L'ufficio postale - L'azienda sanitaria locale (ASL)

Immagine
Ufficio postale L'ufficio postale è l'ufficio che provvede alla raccolta, alla spedizione ed al recapito della corrispondenza. Azienda sanitaria locale - ASL L'ASL è il luogo dove si prenotano o si effettuano visite specialistiche. Visualizza e stampa con Google Docs

I vostri preferiti degli ultimi sette giorni

8 marzo, festa della donna - Brevi testi per la scuola primaria e media

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Esercizi di analisi grammaticale per la classe terza della scuola primaria - Schede stampabili

La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna

TITOLI DI TEMI

Tema: "Il mio cane" - Schema del testo descrittivo, relativo ad un animale, per la scuola primaria e media

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Testi utili per il riassunto

Tema: Descrivo me stesso - Schema del testo per la scuola primaria e media