Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta aggettivo qualificativo

"La nevicata" di Boris Pasternak, da "Il dottor Zivago" - Uso dell'aggettivo qualificativo per l'arricchimento lessicale

Immagine
La nevicata

Nell'aria senza vento la neve cadeva più fitta della vigilia. I grossi fiocchi vellutati cadevano pigramente a poca distanza da terra sembravano ancora esitanti, incerti se posarsi al suolo.
La nevicata velava tutta la strada con la sua ondulante cortina, i cui lembi frangiati si agitavano e si impigliavano nelle gambe dei pedoni. Si perdeva così il senso del procedere, sembrava di star sempre fermi, pur muovendo le gambe.

Boris Pasternak

Individuo gli aggettivi qualificativi presenti nel testo, collegati ai nomi, e li evidenzio in rosso:

neve > fitta

fiocchi > grossi, vellutati, esitanti, incerti

cortina > ondulante

lembi > frangiati

Inserisco degli aggettivi adatti ai nomi neve, nevicata, inverno, come negli esempi.

Esempi:

inverno > freddo,

nevicata > abbondante,

neve > soffice,

Ti potrebbero interessare:

L'aggettivo qualificativo

Esercizi di grammatica

Visualizza e stampa

Immagine: Google

La descrizione di un fenomeno naturale: "Prima del temporale" di Ardengo Soffici - Approfondimenti semantici e grammaticali

Immagine
Prima del temporale

Immensi cumuli di nuvole bigie, bianche, violette, quasi nere pendono dal cielo come tante spugne inzuppate. Le strade sono scialbe, cineree, squallide; il verde dei campi si fa via via più cupo ...
Il cielo, dove poco fa ciondolavano nuvole immense color di cenere, sfilacciate giù come cenci tesi ed all'orizzonte aveva come uno squarcio di chiarezza sulfurea, è ora tutto chiuso, bigio, giallognolo, uniforme, A ogni palpito un lampo violetto o verdastro palpita ...

Ardengo Soffici (brano tratto da "Il giornale di bordo)

Approfondimenti semantici

Ricerca sul vocabolario il significato delle parole che non conosci:

Esempi:

cineree = grigie, del colore della cenere

ciondolavano = penzolavano oscillando

cenci = tessuti vecchi e logori, stracci

scialbe = di un colore pallido, smorto

sulfurea = del colore dello zolfo

Approfondimenti grammaticali

Collega nel brano gli aggettivi qualificativi con i nomi a cui si riferiscono

Prima del temporale

Immensi cumuli di nuvole b…

"L'albero" di Luigi Pirandello - Analisi, comprensione, interpretazione del testo - Approfondimenti grammaticali e lessicali

Immagine
L'albero

Un povero albero, nato in un oscuro cortile, si era levato dritto spinto dal desiderio di vedere il sole e respirare l'aria libera.
Aveva avuto tanta paura, ma finalmente c'era arrivato. Le fronde della cima brillavano felici e destavano invidia alle foglie che stavano in basso prive di aria e di sole!
In tutte le stagioni, all'ora del tramonto, quell'albero si popolava di una gran quantità di uccelli, e pareva che ogni foglia avesse voce, che tutto l'albero cantasse: dalle finestre delle case i bambini assistevano ai loro giochi assordanti.
Ora avviene che il proprietario un bel giorno pensò di alzar la casa di un altro piano. E l'albero, che si era guadagnato la libertà del sole a prezzo di grandi fatiche, piegò avvilito la cima e si piegò sul tronco.
- Su! Su! - Gli gridavano i passeri, e spiccavano il volo per incitarlo più da vicino a rizzarsi.
- Su! Su! - Ma il vecchio albero non pensava che a morire! Al tramonto si raccoglievano su di lui a mille …

Il testo descrittivo: "Nebbia" - Approfondimenti grammaticali

Immagine
Nebbia

Una nebbia leggera ingombra l'orizzonte. E' una nebbia uguale, soffice, trasparente, quasi un velo che non nasconde, ma dà una bellezza nuova al paesaggio. Tutto tace nella campagna. I torrenti sono gelati o asciutti, le mandrie fumano,sdraiate nelle tiepide stalle, i cani giacciono accovacciati; i gatti fan le fusa accucciati in un angolo del focolare.
Solo si vedono da lontano i corvi disegnare una larga macchia nera, sulla distesa dei campi e, di tratto in tratto, a voli brevi e furtivi, i passeri si lanciano dai comignoli al piano e lo scricciolo dal cespuglio alla macchia.

Leggo, con attenzione, e sottolineo in rosso tutti  gli aggettivi qualificativi presenti nel brano.

Nebbia

Una nebbia leggera ingombra l'orizzonte. E' una nebbia uguale, soffice, trasparente, quasi un velo che non nasconde, ma dà una bellezza nuova al paesaggio. Tutto tace nella campagna. I torrenti sono gelati o asciutti, le mandrie fumano,sdraiate nelle tiepide stalle, i cani giacciono a…

Esercizi di grammatica, concordanza tra nome e aggettivo qualificativo

“Il treno uscì dal trepidante corridoio di rocce rosse, penetrò nelle piantagioni di banani, simmetriche, interminabili, e l'aria si fece umida e l'alito del mare scomparve. Dal finestrino del vagone entrò uno sbuffo di fumo soffocante. Sullo stretto sentiero parallelo alla ferrovia procedevano i buoi trascinando carri colmi di caschi verdi. Più in là, su improvvise distese incolte, tra palmeti e rosai polverosi, c'erano gli uffici coi ventilatori elettrici, baracche di mattoni rossi e casette con sedie e tavolini bianchi sulle terrazze. Erano le undici di mattina e il caldo non era ancora cominciato.”

Gabriel Garcia Marquez (tratto dal racconto “La siesta del martedì” Mondadori)
Individua tutti gli aggettivi qualificativi presenti nel testo, sottolineali, e collegali al nome a cui si riferiscono.
corridoio > trepidante
rocce > rosse
piantagioni > simmetriche, interminabili
aria > umida
fumo > soffocante sentiero > stretto, parallelo carri > colmi caschi > …

L'aggettivo qualificativo

Immagine

La leggenda dell'estate di San Martino - Percorsi educativo didattici di apprendimento

Immagine
La leggenda dell'estate di San Martino
In una fredda giornata di novembre, un soldato, di nome Martino, incontra un povero vecchio che gli chiede l'elemosina e trema per il freddo. Il cielo è ricoperto di nuvole nere, piove e tira un vento gelido, quasi invernale, il mendicante rischia di morire. Il cavaliere prova una grande pietà e sceso da cavallo, con la spada, taglia in due il suo caldo mantello e lo dona al povero. Il mendicante lo ringrazia con un sorriso e poi continua il suo cammino. Martino prosegue la sua strada mentre la pioggia continua a scendere con forza e il vento continua la sua corsa impetuoso e gelido. Ma ecco che d'improvviso la pioggia cessa di scendere, il vento si placa, il cielo si colora d'azzurro, il sole ritorna: con i suoi caldi raggi riscalda la terra e il cuore degli uomini. Era l'11 di novembre, il giorno dell'estate di San Martino!

Ercole Bonjean

Analisi del testo: Chi sono i protagonisti del racconto? In quale mese dell'anno …

L'aggettivo qualificativo: percorsi operativi di apprendimento. - Schede stampabili

Immagine
Il sito didattica scuola primaria propone numerosi link relativi all'aggettivo qualificativo inerenti al lavoro svolto in classe dai bambini nella scuola primaria. Non è detto che non possano essere utili quale spunto per le varie attività didattiche. Puoi accedere a tutti i post relativi a questo argomento nella seguente sezione del sito:

Aggettivo qualificativo

Eccovi un esempio di una delle varie unità didattiche proposte:




Scoprire che cos'è l'aggettivo qualificativo.


Il fumetto dà delle informazioni relative al cane Snoopy. Snoopy è un cane, un cane particolare perché si definisce: bellosimpatico e incompreso. Lucy invece lo definisce: stupido e vanitoso. Bello, simpatico, incompreso, stupido, vanitoso, sono informazioni in più sul nome Snoopy. Informazioni di questo tipo, in grammatica, si chiamano aggettivo qualificativo.

Le petunie rosse. La petunia appassita. Rosse è l'aggettivo che distingue i fiori della petunia e li descrive in breve. Appassita è l'aggettivo che d…

L'aggettivo qualificativo: esercizi grammaticali

Immagine
Ricerca gli aggettivi qualificativi presenti nel brano e sottolineali in rosso
Alba
Era una notte serena, il cielo stellato splendeva di riflessi verdi ed azzurri, come il cavo di un'immensa conchiglia marina. All'ultimo orizzonte il sole rompeva il nero guscio della notte sorgendo rosso e caldo sulla pianura lucente di rugiada. Disteso per terra, io trattenevo il respiro, ammirando i girasoli che sollevavano lentamente le palpebre gialle. Ad un tratto mi accorsi che i girasoli alzavano il capo e, dolcemente, girandosi sugli steli con uno scricchiolio fitto e vasto, volgevano il grande occhio nero verso il sole nascente.
Visualizza e stampa
Ti potrebbero interessare:
Gli aggettivi
Il testo descrittivo
Antologia
Schede di grammatica

Analisi grammaticale

Spiegazione ed esercizi di grammatica

Spiegazione ed esercizi di analisi logica

I nomi

Gli articoli

Gli aggettivi

I pronomi

Le congiunzioni

I verbi

Gli avverbi

Le preposizioni

Le esclamazioni

Il mio hobby preferito: "Gli scacchi a scuola".

Immagine
Gli scacchi a scuola
Domenica undici marzo parteciperò al ventesimo campionato provinciale di scacchi. Questa attività mi diverte molto perché, per vincere una partita, bisogna riflettere con attenzione e quindi non servono né la forza né i trabocchetti! Il gioco degli scacchi, inoltre, mi sembra che sviluppa l'intelligenza perché bisogna pensare delle strategie e dei piani tattici che coinvolgono molte mosse oltre a quella che si sta per eseguire.

A volte, mentre gioco, mi sembra davvero di diventare un re perché comando, tutto da solo, il mio piccolo esercito di pezzi. Domenica spero di riuscire a giocare bene perché vorrei classificarmi al campionato nazionale a cui tengo molto. Un altro mio obbiettivo è quello, sempre se mi classifico bene, di essere uno dei sei alunni che il mio maestro Ercole sceglierà per formare la squadra scolastica che parteciperà ai prossimi tornei. Il mio maestro di scuola, oltre l'italiano e la grammatica, ha insegnato il gioco degli scacchi a tutti i …

Scheda didattica relativa alla descrizione della persona: schema di lavoro.

Immagine
Tema Il mio maestro
Presentazione del personaggio
Mi sembra un clown da quanto è simpatico. Sì sto parlando del mio maestro Ercole Bonjean.
Aspetto fisico, corporatura, viso
Il mio maestro ha una corporatura robusta; ha i capelli grigi e bianchi, due occhi grigio azzurri molto brillanti, pieni di gioia, il naso aquilino ma molto buffo, la bocca abbastanza stretta e non molto carnosa, ma spesso sorridente, il tutto contenuto in un viso paffuto.
Carattere e comportamento
Il mio maestro ha un carattere e un comportamento proprio da insegnante. Ercole nei nostri confronti è molto, ma molto generoso, vivace, allegro; qualche volta quando disubbidiamo è molto severo, ma anche tranquillo. Ercole si muove abbastanza bene nell'ambiente in cui si trova e in qualsiasi occasione. Il maestro mi ispira molta simpatia e allegria.
Un breve episodio
All'inizio dell'anno, in seconda, il maestro cominciò a spiegare i pianeti: Marte, Mercurio, Giove, Venere, Saturno e ci disse che corrispondevano a ma…