I racconti, le poesie, le filastrocche, gli articoli, del maestro Ercole Bonjean

Com'è bello scrivere! Da quando sono in pensione lo posso fare in ogni momento: di giorno, di notte, ogni occasione è buona. Questa passione nasce da esigenze didattiche per poi sfociare in un mia esigenza personale. Scrivere racconti, poesie, filastrocche, è diventato un momento piacevole della giornata. Dai dati di Google in mio possesso ho scoperto che i miei scritti hanno superato, in questi anni, le cinquecentomila visualizzazioni di pagina a riprova dell'interesse delle lettrici e dei lettori del sito per il mio lavoro. Ho quindi pensato di creare un apposito link con tutti i miei scritti a cui se ne aggiungeranno spero ancora molti altri. Non mi resta che augurarvi buona lettura. Racconti e descrizioni : Sogno di Natale La descrizione di un fenomeno naturale: "La bufera" (The storm) - La metafora nel testo descrittivo Perché si dice "Chi dorme non piglia pesci"? Perché si dice: "Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino" Perché si

Che cos'è la storia?

<







Che cos'è la storia?

La storia è il racconto dei fatti accaduti nel passato nelle diverse parti del mondo.
Conoscere la storia degli uomini e delle donne che sono vissuti prima di noi, ci servirà a capire meglio il tempo presente: chi sono gli uomini e da dove sono venuti. Sappiamo che le condizioni di vita sono migliorate rispetto al passato; oggi abbiamo tante comodità.
Ma sarà stato sempre così il modo di vivere degli uomini?
La storia racconta fatti accaduti che qualcuno ha visto, descritto, vissuto. Sono gli storici che ci fanno conoscere la storia dei popoli antichi.
Chi sono gli storici?
Gli storici sono studiosi particolari che cercano e riconoscono le tracce o i segni che il passato lascia. Queste tracce e questi segni si chiamano documenti o fonti storiche.

Rispondendo oralmente al questionario preparati a ripetere la lezione.
Questionario
  1. Che cos'è la storia?
  2. A cosa serve la storia?
  3. Cosa racconta la storia?
  4. Chi sono gli storici?
  5. Cosa sono e a cosa servono le tracce o i segni che il passato ci lascia?

Commenti

  1. mi è servito come spunto con i mie alunni. molto interessante.grazie

    RispondiElimina
  2. non ti sembra che "ripetere la lezione" incoraggi un apprendimento mnemonico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo, le domande poste stimolano al ragionamento e "repetita iuvant". Grazie per il tuo commento!

      Elimina
  3. Sono approdata al tuo sito per ricercare indicazioni sul testo narrativo, è la prima volta che insegno in terza, ho trovato notevoli spunti per iniziare la proposta didattica sui testi. Presa dalla curiosità ho guardato anche la sezione di storia. Complimenti bellissime attività e per me spunti a go-go. Grazie

    RispondiElimina
  4. Grazie a te Sonia! Gli elogi fanno piacere anche a noi maestri. Piacevole giornata!

    RispondiElimina
  5. grazie mille per gli spunti didattici che offre

    RispondiElimina

Posta un commento

I vostri preferiti degli ultimi sette giorni

TITOLI DI TEMI

Prove di ingresso scuola media - Schede stampabili e gratuite

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Dettato ortografico per la prima classe della scuola media (verifica dei prerequisiti ortografici)

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

I racconti, le poesie, le filastrocche, gli articoli, del maestro Ercole Bonjean

Esercizi di analisi grammaticale per la classe terza della scuola primaria - Schede stampabili

Testi utili per il riassunto

La descrizione di una persona cara: la nonna. Il testo e la traccia del lavoro.