Enorme successo per le manifestazioni sui cambiamenti climatici organizzati da Greta Thunberg.



In tutto il mondo dilaga la protesta degli studenti, e non solo, uniti nella lotta contro i pericolosi cambiamenti climatici provocati dall'uomo. Sono 180 le città italiane che hanno aderito all'iniziativa.
E' una giusta protesta che non può essere ignorata da chi ha in mano il potere. La scuola ha non solo il diritto, ma anche il dovere di far sentire la propria voce. La scienza ci impone di cambiare rotta per la stessa nostra sopravvivenza e soprattutto quella delle giovani generazioni.
La lotta continua, tra consensi e critiche, io sto con Greta, consapevole che i giovanissimi non lottano contro i fantasmi, ma affrontano una realtà di sempre più inquietante attualità.

(e. b.)

Ti potrebbero interessare:

Educazione ambientale

Genitori e figli

Commenti