Poesia di Pasqua: "Alleluja" di Angiolo Silvio Novaro

Alleluja

Le campane hanno spezzato
le funi che le tenevano legate.
La terra ha sobbalzato,
s'è aperta e versa fiori.

E i fiori vanno in processione,
si affollano per le valli,
strisciano per i muri,
si annidano nei crepacci,
si arrampicano sulle pergole,
si affacciano agli orti dei sentieri.

Le farfalle sciamano, volano,
ruotano, prese nel gaio vortice.
Gli uccelli si sono ridestati tutti
insieme battendo l'ali.
Alleluja - le campane che hanno
spezzato le funi suonano a festa,
a gran voce.

Valli e monti si rimandano
gli echi festosi.
Alleluja!

Angiolo Silvio Novaro

Link correlati a questo post:

Pasqua

Primavera

Antologia

Visualizza e stampa con Google Docs

Commenti

Post popolari in questo blog

Argomenti stagionali: brevi unità didattiche relative all'autunno.

I frutti dell'autunno

L'autunno

Che cos'è la geografia?

La descrizione di un ambiente naturale (minimo 10 - massimo 15 righe) traccia del lavoro

Schema utile alla descrizione di un ambiente naturale.

Testi utili per il riassunto

Poesie sull'autunno

I nomi concreti e i nomi astratti

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.