Decodificare un racconto attraverso il disegno con fumetti e l'uso del vocabolario: "Felici come una Pasquetta"


       Felici come una Pasquetta!

C’era una volta, e ci sarà ancora per i prossimi 200 anni, una casetta in collina con un grande cortile, un piccolo orticello ed una splendida vigna capace di attirare i migliori raggi del Signore del Fuoco. In quel luogo vive una famiglia che nell’era robotica non ha né tv digitali, né personal computer. Al posto di queste diavolerie preferiscono una folta schiera di galline che sfornano uova che sanno di uovo; le furbone non fanno altro che copiare vigna Uva che fa il vino che è vino, la osservano sino a diventare più brave di lei. La piccola fattoria è guidata da un piccolo diavoletto, Diavolina appunto, la quale fa filare tutti con la forza di una voce squillante da comandante della marina militare. Giorni or sono ha avuto un’idea a dir poco geniale nata dalla passione per il cioccolato e dalla perfetta conoscenza delle straordinarie capacità di Ovetta la gallinella da uovo GIGA. Convoca il papà, la mamma, le sorelline e li spedisce al supermercato GOLD dove vendono cacao BRASIL e ITALIAN NATURAL SUGAR.  La sera prepara, da sola, in gran segreto, il pastone del giorno: vi aggiunge il cacao, lo zucchero e lo gira ben bene. Al solito canto del gallo lo porta ad Ovetta che tuttavia non sembra gradire la dolce novità.  Trascorrono i giorni ed altro non viene fuori che il solito uovo GIGA. E’ il primo mattino quando suonano con gioia le campane: è Pasqua! Sole forte, cielo azzurrino, qualche nuvoletta bianca bianca. Solo Ovetta è triste, non è riuscita ad esaudire il desiderio della padroncina, non fa neanche il solito uovo GIGA. Ma Diavolina la perdona e la accarezza, non le importa dell’uovo Natural Pasqua ed inaspettatamente la consola. Dormono insieme e si stringono; si riscaldano. Al canto di Rompiglione si svegliano con l’aria della cameretta invasa da un piacevole e raffinato odore di cioccolato che è cioccolato. Ridono per tutto il giorno le due monelle. Da oggi Ovetta si chiamerà Pasquetta, per colpa del primo ed ultimo uovo di cioccolato della storia dei volatili terrestri. Nessuno saprà mai nulla di tutto questo e perché è avvenuto: mi raccomando mantenete la privacy, parola che in italiano significa privato, segreto. Shhhh! Mi raccomando.  

Ercole Bonjean 






Dopo aver illustrato il racconto "Felice come una Pasquetta!" cerchiamo il significato delle parole di cui non conosciamo il significato presenti nel testo.

Vocabolario= nome maschile da vocabolo, parola.
Nessuno conosceva il significato di quel vocabolo perciò l'abbiamo cercato sul vocabolario.
Schiera= nome femminile, gruppo, moltitudine Es. Un folto gruppo (moltitudine) di galline
era= periodo storico es. Nell'era glaciale vivevano i mammut
robotica= aggettivo che deriva da robot
era robotica= periodo della storia di oggi in cui si usano le nuove tecnologie: computer, internet, video game, tablet, Tv digitali (uno schermo sottile ed un'immagine più chiara). Era robotica= era tecnologica

Visualizza e stampa con Google Docs

Commenti

Post popolari in questo blog

Esercizi di analisi logica per la scuola primaria

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Geografia classe quinta: le regioni d'Italia

Verifica quadrimestrale - Scheda didattica - Dettato ortografico - Classe terza

Scienze classe seconda: l'acqua, il ciclo dell'acqua.

Scienze: classe seconda scuola primaria. Le caratteristiche degli animali.

FILASTROCCHE A RIMA BACIATA

L'aggettivo qualificativo: spiegazioni ed esercizi - Schede stampabili

Geografia - Le regioni d'Italia - Il Lazio - Spiegazioni e prova di verifica per la classe quinta della scuola primaria