La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna

La leggenda della mimosa Elena, una giovane donna, si innamorò del Sole, lo guardava attratta dalla bellezza dei suoi raggi e i suoi occhi lo guardavano rapiti dalla sua forza, dal suo calore. Ma il Sole non ricambiò tanto amore e la colpì con lance di fuoco. Lei continuava ad amarlo e lo cercava con lo sguardo. Pianse per giorni cercando di trasmettergli il bene che gli voleva. Ed ecco che le lacrime caddero sul terreno e si trasformarono in tanti piccoli e profumati fiori gialli. Nacque la mimosa, il fiore simbolo della donna. Ercole Bonjean    © Visualizza e stampa Potrebbero anche interessarti: Festa della donna Festa della mamma Festa del papà Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole Immagine: improntaunika

Primi giorni di scuola in classe prima


Un metodo semplice, ma efficace per bambini e per il maestro, collaudato negli anni. L'apprendimento della lettura e della scrittura vissuta giorno per giorno con le relative note di metodo. I sorprendenti risultati ottenuti dai bambini già nel primo mese di scuola. Particolarmente adatto ad alunni italiani di etnia diversa ed a bambini con disturbi specifici di apprendimento.




Premessa

L'importanza della didattica della lingua italiana come fondamento per qualsiasi conoscenza ed in particolare l'apprendimento della lettura e della scrittura, in una prima classe della scuola primaria, è stata per anni sottovalutata e giudicata un no problem. Non è così ed è bene in campo educativo, come nella vita di ogni giorno, non dare mai nulla per scontato. Se a questo si aggiunge che l’insegnante a cui spetta questo compito sovente non ha dagli altri colleghi nessun supporto, la frittata è fatta e risulta poi difficile riporre l’uovo nel guscio. E’ questo uno dei punti più deboli della didattica in una prima classe della scuola dell'obbligo. E’ vero che tutti gli alunni prima o poi imparano a scrivere ed a leggere, ma il punto è il seguente: come imparano? Ed in che tempi? Se è vero che bisogna procedere con calma, ma procedere, in qualsiasi attività scolastica, è ragionevole pensare tuttavia che imparare in tempi brevi e bene a leggere ed a scrivere agevola non di poco l’apprendimento di tutte le materie oggetto di studio, non ultima la matematica. Risulta vincente l’azione sinergica di tutti i docenti, la forza del singolo a favore del gruppo. Il percorso attraverso i segni ed i suoni della lingua italiana è in dirittura d'arrivo.































LA MIA FAMIGLIA
IO VADO AL MARE
BARCA
PORTO
SPIAGGIA
SEDIA
CATTEDRA
MURO
BANCO
LAVAGNA
FINESTRA
ARMADIO 
PORTA
LA MIA CASA

Link correlato a questo post:



Per rendere più fruibile tutto l'iter didattico di italiano in una classe prima eccovi, in ordine cronologico, tutte le schede da poter stampare:

Ringrazio i papà e le mamme degli alunni, i post relativi al metodo globale fonematico attingono dai quaderni di Benedetta, Giorgia e Paolo, unitamente a tutto il gruppo dei bambini dell'anno scolastico 2008/2009 

Commenti

I vostri preferiti degli ultimi sette giorni

8 marzo, festa della donna - Brevi testi per la scuola primaria e media

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna

Esercizi di analisi grammaticale per la classe terza della scuola primaria - Schede stampabili

TITOLI DI TEMI

Tema: "Il mio cane" - Schema del testo descrittivo, relativo ad un animale, per la scuola primaria e media

Testi utili per il riassunto

Verifica di analisi logica per la classe quinta della scuola primaria

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.