Il punto (gennaio 2009)


Il passaggio dallo stampato maiuscolo al corsivo completa la fase del lavoro legata al metodo globale fonematico. Da ora in poi procederemo in modo meno schematico, anche se sono fermamente convinto che l’insegnamento della lingua italiana debba mantenere una linea scientifica e metodica del 2+2 fa 4. E’ un modo di operare che non limita la fantasia. Procedere con metodo lascia largo spazio alla creatività del bambino e, soprattutto, frena la tentazione del docente di gettarsi in voli pindarici. Il periodo da gennaio a giugno verrà utilizzato per un iter didattico di consolidamento e ribadimento ortografico; vedrete dai quaderni dei bambini la puntualizzazione dei digrammi contenenti suoni e segni meno facili da apprendere, ma che se non saranno appresi bene oggi, potrebbero creare dei problemi domani. Poche saranno, da qui alla fine dell’anno, le frasi costruite dai bambini; ci sarà tempo e modo nei prossimi quattro anni di insegnare loro a scrivere testi corretti e di contenuto. In questa fase, a mio parere, sarà bene privilegiare la correttezza ortografica ed il saper scrivere sotto dettatura che implica anche la capacità di ascolto ed il dover riflettere. Parto sempre dalla convinzione che nella didattica, come nella vita di ogni giorno, prima di mettersi la cravatta sia opportuno mettersi le scarpe ...

Post più popolari

La primavera

Poesia di primavera: "Brilla nell'aria" di Giacomo Leopardi

Ritorna la primavera - Brano tratto da "Il Gigante Egoista" di Oscar Wilde - Lettura e comprensione del testo - Approfondimenti grammaticali

L'aggettivo qualificativo: spiegazioni ed esercizi - Schede stampabili

La descrizione del papà

Dettato: "Aspetti della primavera in campagna". Spunti grammaticali.

Primavera di Giovanni Pascoli

Geografia - Le regioni d'Italia - Il Lazio - Spiegazioni e prova di verifica per la classe quinta della scuola primaria

Verifica di lingua italiana: corretto uso della lettera h (classe seconda).

E' arrivata la primavera!