Post

Visualizzazione dei post da settembre 29, 2013

Festival della letteratura per ragazzi in Sardegna

Immagine
In Sardegna ha preso il via l'ottava edizione del Festival della letteratura per ragazzi che dal 3 al 9 di ottobre coinvolgerà circa 13000 studenti, dalla scuola dell'infanzia alle superiori, per una full immersion nella lettura. Tra gli ospiti numerosi scrittori e artisti di fama internazionale. Un in bocca al lupo per un'ottima riuscita della manifestazione dal sito didattica scuola primaria!


Per approfondimenti accedi al link di Repubblica scuola

Per le altre notizie vai su scuola news

Il fumetto nell'iter didattico della scuola primaria

Immagine
Nei numerosi post che hanno oramai invaso pacificamente il web, avrete avuto modo di notare che molto spesso la lezione parte da un fumetto utile a introdurre l'argomento del giorno. Nel lontano 1976, durante una supplenza temporanea in una classe quinta, realizzammo una vera e propria grammatica a fumetti. In seguito utilizzai questa tecnica in classe prima. Notai da subito che gli alunni erano molto motivati alla lettura globale del fumetto con indubbi benefici per l'apprendimento della lettura e della scrittura. Estesi questa pratica a tutte le materie. Eccovi alcuni esempi di immagini propedeutiche all'iter didattico:

In classe prima vocali






In classe prima suoni CE e CI




In classe prima i suoni CE CI CHE CHI


In classe seconda: Come mai gli uomini muoiono in guerra?
Maestro Ercole, come mai gli uomini muoiono in guerra?


In classe terza: La cicala e la formica



Classe quarta: Il testo narrativo



Classe quinta: parole latine nel linguaggio comune




Il Cantico delle Creature - San Francesco d'Assisi (adattamento del testo per la scuola primaria)

Immagine
Il Cantico delle Creature

Altissimo onnipotente buon Signore,
tua è la lode, la gloria e l'onore e ogni benedizione,

A te solo Altissimo, si addicono,
e nessun uomo è degno di nominarti,

Sii lodato, o mio Signore, con tutte le Tue creature,
specialmente il nostro fratello Sole,
il cui giorno da te è illuminato per noi
E egli è bello e raggiante e di grande splendore
di te, o Signore, porta il messaggio

Sii lodato, o mio Signore, per la sorella Luna e le stelle,
in cielo le hai create chiare, graziose e belle.

Sii lodato, o mio Signore, per il fratello Vento
per l'aria, le nuvole, il sereno e ogni tempo,
con il quale alle tue creature, dai il tuo sostegno.

Sii lodato, o mio Signore, per la sorella Acqua,
che è molto utile e preziosa e pura,

Sii lodato, o mio Signore, per il fratello Fuoco,
con cui illumini la notte,
egli è bello, e allegro e robusto e forte.

Sii lodato, o mio Signore, per la nostra sorella e madre Terra,
che ci alimenta e ci guida,
e produce diversi frutti con coloriti fiori e erba…

"Le avventure di Elsa" di Rosa Bizzintino

Immagine
Rosa Bizzintino è una scrittrice di Reggio Calabria, che ha pubblicato un libro dedicato ai bambini e ai ragazzi "Le avventure di Elsa" per la casa editrice Albatros. Eccovi un piccolo cenno del suo libro:
"Elsa si svegliò e si alzò dal letto, guardò dalla finestra e vide il cielo azzurro e il sole splendente;poi restò per un attimo a contemplare il suo alberello, e notò come aveva perso tutte le foglie, e per un attimo, quel panorama le fece venire la malinconia".

Di seguito vi propongo due belle poesie della scrittrice che ringrazio:

A mio padre

Mai più
ti vedrò,
perchè
volasti via
su nel ciel.
E non mi resta
che il ricordo
ora vivo,
ora sbiadito.
Ogni giorno ti piansi,
come la pioggia
come la tempesta
in mezzo al mare,
mi sconvolsi
e rimasi più povera,
più sola,
più taciturna
quasi muta.
Niente mi consola
se non che un giorno,
starai lì,
ad aspettarmi
in mezzo agli angeli azzurri.

Rosa Bizzintino

Autunno

Si fa più fresca l'aria settembrina
su nella bella montagna
cadono adagio le pigne,
a…

Novità sulla riforma delle pensioni

Immagine
Il personale scolastico che sia in possesso dei requisiti pensionistici previgenti la riforma Fornero alla data del 31 agosto 2012 e "volessero manifestare la volontà di cessare il servizio devono presentare tempestivamente una dichiarazione in cui attestino di aver maturato i requisiti necessari e di volersene avvalere a decorrere dal 1 settembre 2014".

In pratica occorre raggiungere la quota 96 (es. 60+36) sommando l'età anagrafica al servizio prestato. Suggerisco alle colleghe  e ai colleghi di presentare al più presto la dichiarazione che, per il momento, come si evince dalla circolare, ha solo fini conoscitivi, ma potrebbe ottenere i benefici di legge. Tale domanda deve essere inoltrata, in forma cartacea, alla segreteria dell'istituto scolastico o di servizio di propria pertinenza. Allego il modello della dichiarazione che potrete direttamente stampare da Google Docs, unitamente alla circolare ministeriale.
Pregherei le colleghe e i colleghi di dare la massima di…

"Il maestro sembra un clown" di Ercole Bonjean - Schema di lavoro utile per la descrizione della persona.

Immagine
Si tratta di un libro pubblicato nel 1996 e patrocinato dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Imperia. I bambini descrivono le figure a loro più vicine: i genitori, i nonni, il maestro, le maestre. Dai loro temi "traspare un mondo interiore ricco, profondo, che il lettore può subito scorgere. I bambini usano un buon italiano soprattutto se rapportato ai loro otto anni. Questo libro è l'antitesi dei libri delle "perle" in cui gli strafalcioni e gli errori di ortografia sono il piatto forte e, in molti casi, il trionfo del cattivo gusto ...".


Tutti i testi descrittivi seguono uno schema ben preciso che i bambini e le bambine hanno ben assimilato; mentre li leggono, ad un pubblico molto attento, strappano qualche sorriso accanto a qualche lacrima. Seguiamo ora l'iter didattico del lavoro svolto in classe dai bambini.


Tema Il mio maestro
Presentazione del personaggio
Mi sembra un clown da quanto è simpatico. Sì sto parlando del mio maestro Ercole Bonjean.
As…

Come iniziare a scrivere un buon tema: l'introduzione (l'incipit).

Immagine
“Chi ben comincia è a metà dell'opera” recita un antico detto popolare. Lo svolgimento di un buon testo nasce, a mio parere, da questa premessa e, se questo è vero, non resta che lavorarci sopra con i piccoli alunni e alunne. Partiamo nello svolgimento di questo iter didattico indossando il saio francescano dell'umiltà e andando, di volta in volta, a scoprire come i grandi della letteratura hanno iniziato opere immortali.
“Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, …” così comincia il celebre romanzo “I Promessi sposi” di Alessandro Manzoni, che introduce all'ambiente che sarà il teatro delle vicende di Renzo e Lucia.
“Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura ché la diritta via era smarrita”, chi non ricorda l'inizio dell'immortale “Divina Commedia” di Dante Alighieri (Benigni docet). Il sommo poeta introduce subito il lettore nell'inferno dantesco e, nel contempo, con un'abilità linguistica straordinaria, sintetizza in …