Post

Visualizzazione dei post da settembre 8, 2013

Tracce per i testi di tipo narrativo, descrittivo, argomentativo.

Immagine
Il sitodidattica scuola primariaè ricco di materiale per la produzione di testi scritti, molti dei quali con la relativa traccia di lavoro. Si tratta di oltre duecento temi da sfogliare, ed eventualmente da salvare e stampare, che potrebbero esservi utili per impostare il lavoro in classe. Eccovi intanto qualche esempio:



Tema La mia mamma Presentazione del personaggio "Cosa hai fatto oggi a scuola" queste sono le prime parole di quando ritorno da scuola che mi dice mia mamma. Mia mamma si chiama Paola. Aspetto fisico E' di corporatura snella ed è di altezza superiore alla media. Ha i capelli di colore castano scuro con dei riflessi rossi un po' arricciati al fondo, gli occhi sono di colore marrone scuro così espressivi che guardandola capisco di che umore è; il naso è regolare, ma verso le narici è un po' a patatina. La bocca è grande, ha il labbro superiore sottile e quello inferiore è più carnoso. Carattere comportamento E' simpatica perché le piace scherzare. A vo…

Pessime prove INVALSI? Gli insegnanti tornino a studiare!

Immagine
Sembra essere questa, in estrema sintesi, l'ultima novità introdotta nel Decreto Scuola del 9 settembre e apparsa sulla Gazzetta Ufficiale. Quindi, se ho ben capito, quando gli alunni dai test INVALSI risulteranno poco preparati, gli insegnanti dovranno aggiornarsi: come? Non si sa ancora bene. Di primo acchito mi verrebbe da dire "cornuti e mazziati" o "piove sempre sul bagnato", riferendomi a chi insegna nella periferia delle grandi aree urbane o in zone di particolare disagio economico e culturale.
Vi consiglio, tuttavia, di leggere la notizia con i commenti di esponenti delle nostre rappresentanze sindacali e non solo!

Fonte Repubblica Scuola 

Alunni somari? L'insegnante torni tra i banchi

TGCOM:Voti deludenti? Colpa dell'insegnante

Link correlati:
scuola news

Geografia - Le regioni d'Italia - La Lombardia - Spiegazioni e prova di verifica per la classe quinta della scuola primaria

Immagine
La Lombardia
Il territorio della Lombardia presenta nella parte settentrionale la zona alpina con le Alpi Centrali solcate da valli come la Valtellina e la Valcamonica. Le cime più alte sono il Pizzo Bernina (4049 metri), l'Ortles, il Cedevale (3769 metri), l'Adamello (3554 metri). A sud si trova la Pianura Padana attraversata dal Po e dai suoi affluenti: il Ticino, l'Adda, l'Oglio e il Mincio; dalle Prealpi caratterizzate dalla presenza di grandi laghi quali il lago Maggiore, il lago di Como, il lago d'Iseo e il lago di Garda.

Il clima Il clima della Lombardia è di tipo alpino sui monti, di tipo continentale in pianura con inverni rigidi e nebbiosi ed estati calde e afose, di tipo mediterraneo in prossimità delle rive dei laghi.
La flora La flora della regione è costituita da prati per il pascolo, rododendri, ginepri al di sopra dei 2000 metri, abeti, pini, larici, castagni, faggi, querce. Nelle pianure si trovano lunghi filari di pioppi, di ontani, di salici.
La fauna I…

Via libera all'assunzione di 26.000 insegnanti di sostegno, alla formazione dei docenti, all'edilizia scolastica. Approvato dal Consiglio dei ministri il decreto sulla scuola.

Immagine
La Presidenza del Consiglio comunica che: Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi alle ore 11.25 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente del Consiglio, Enrico Letta. Segretario il Sottosegretario di Stato alla Presidenza, Filippo Patroni Griffi. Il Consiglio dei Ministri ha approvato, su proposta del presidente del Consiglio, Enrico Letta e del ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Maria Chiara Carrozza, un decreto legge dal titolo “L’Istruzione riparte” che punta a garantire un miglior avvio del nuovo anno scolastico e accademico. Ma anche a gettare le basi per la scuola e l’università del futuro, restituendo ai settori della formazione centralità e risorse. Sono previsti interventi sul personale scolastico (dai dirigenti, ai docenti di sostegno), sui libri di testo (nell’ottica di un maggiore risparmio, ma anche dell’innovazione), misure a favore del welfare studentesco (borse per trasporti e mensa, accesso al wireless a scuola). Centrali anche la lotta al…

Lettura e comprensione del testo: percorsi didattici per la scuola primaria.

Immagine
E' sempre utile ribadire quanto sia importante la capacità della lettura e della comprensione del testo nella formazione del bambino. Che si legga su un libro o su un tablet di ultima generazione, la lettura coniuga, nel migliore dei modi, le attività scolastiche con la crescita personale dell'alunno. Il raggiungimento di una buona abilità nella lettura e nella comprensione del testo è trasversale a tutte le materie oggetto di studio; occorre darle il massimo risalto a cominciare dalla prima classe con l'avvio del processo di alfabetizzazione culturale. Un buon metodo che appassioni sin dai primi giorni di scuola l'insegnante e i bambini può da subito indirizzarci verso la giusta via. Ritengo a questo proposito molto importante la lettura appassionata del maestro di un libro.
Tra i più apprezzati ricordo "Cipì", mi ritorna in mente il volto dei piccoli alunni di classe prima con gli occhi ora tristi, ora sorridenti, seguire l'evolversi delle avventure del…

L'alfabeto del nuovo anno scolastico

Immagine
Rovistando nella rete ho trovato un interessante mini vocabolario per l'insegnante che traccia, con un pizzico d'ironia, dalla A alla Z,quelli che saranno i compiti in classe dei docenti: si va dai bes (questi mi mancavano!) al peso degli zaini, dal sostegno ai bambini in difficoltà, all'essere o non essere della tecnologia nelle aule. Interessante, da leggere, su Repubblica.
Link correlati: La gita scolasticaIl registro dell'insegnante 

Primi giorni di scuola: proposte operative di matematica per tutte e cinque le classi della scuola primaria.

Credo di interpretare cosa pensate in questi giorni, care colleghe e cari colleghi, se affermo che dopo tante riunioni di programmazione, progetti, pof, il pensiero vola al primo giorno di scuola, ai vostri alunni dello scorso anno o ai nuovi bambini e bambine della classe prima della scuola primaria. Nei post che vi consiglio per la didattica della matematica, condotto dalla cara e bravissima collega Francesca Diodato, si va dritti al lavoro sul campo, non all'ipotetico, ma a quanto è realmente accaduto. Un lavoro ricco di spunti per la didattica che merita sicuramente la vostra attenzione. Di nuovo un in bocca al lupo per il primo giorno di scuola a tutti voi!!
Ercole Bonjean

Proposte operative per la matematica:

Matematica classe prima

Matematica classe seconda

Matematica classe terza

Matematica classe quarta

Matematica classe quinta

Link correlati:

Progetto accoglienza

Se questo post ti è piaciuto, condividilo su Face Book, Google Plus o Twitter, con un semplice clic sui pulsanti che tr…

Genitori e figli - Lassismo o autoritarismo? No, grazie. - La terza via in educazione

Immagine
La terza via
La prima dote di un genitore prima e di un insegnante poi è data dalla capacità di insegnare le regole e farle rispettare ai bambini: se non si parte da questa premessa indispensabile si costruisce una diga sulla sabbia. Su come insegnarle  si può discutere, ragionare, ed arrivare, se almeno ci si pone il problema, ad una soluzione adeguata. Il lassismo così come il suo estremo l’autoritarismo non sono strade percorribili, punte estreme dell'educare che producono cattivi risultati anche se entrambe possono essere apparentemente più comode. E’ più facile dire fai questo e fai quello, oppure fai quello che vuoi. Molto più impegnativo è l’ottimismo  mosso dalla volontà di fare dell’educatore che cerca in primo luogo di migliorare se stesso ed essere figura affascinante e carismatica alla quale il bambino o la bambina riconosce e consente. 


Chi non ricorda il best seller americano rivolto ai genitori “I no che aiutano a crescere” di Asha Phillips. Ebbe un successo straordin…