Il testo descrittivo: "La faccia di papà".




La faccia di papà
Conoscevo la faccia di papà come uno dei miei giochi. Il gioco era di pettinarlo.
Papà aveva i capelli fini, molli, che si potevano ravvivare e spartire; gli pettinavo anche i baffi, le sopracciglia sottili. Poi mi piaceva passare un dito sul profilo del suo naso "aquilino"...
Conosceva bene i suoi occhi grigi, dolci e severi, spesso socchiusi perché papà era un po' miope.
Disegno la faccia di mio papà.


Ti potrebbero interessare:


Commenti