Arriva l'inverno: freddo e neve - Analisi del testo, aspetti grammaticali




Arriva l'inverno: freddo e neve

C'era un silenzio quasi fiabesco. Che notte era mai questa?
Ero curioso di guardare, ma il freddo intenso non mi incoraggiava a uscire sotto le coperte.
Il mattino mi svegliarono come sempre il cicaleccio delle donne e le lame di luce che filtravano dalle finestre attraverso le fessure.
Coraggio: era ora di alzarsi!
Saltai dal letto: ebbi un tremito perché era più freddo del solito. Guardai la finestra e capii lo strano silenzio felpato della notte: sulla campagna, sul paese, sulla montagna si era steso un grande lenzuolo bianco. Anche il cielo aveva uno strano colore: era azzurro metallico.
Dove erano finiti i dolci colori dell'autunno?
Si vedeva ancora qualche macchia giallastra presso le stalle e qualche striscia colorata ai bordi delle strade, fuori del paese.
Era arrivato l'inverno.

Giuseppe Dessi

Prima di analizzare il testo ricerchiamo sul vocabolario le parole che non conosciamo:
cicaleccio = un chiacchierio insistente e fastidioso

Analisi e comprensione del testo
  1. Cosa accade quando l'autore del brano si sveglia?
  2. Per quale motivo non vuole alzarsi dal letto?
  3. Chi lo sveglia?
  4. Perché ha un tremito di freddo?
  5. Cosa può osservare guardando dalla finestra?
  6. Di quale colore era il cielo?
  7. Che cosa si può ancora osservare dell'autunno?
  8. Quale stagione è ormai giunta?

Sottolinea nel brano, con colori diversi, tutti gli aggettivi qualificativi e i nomi ad essi collegati.

Arriva l'inverno! Freddo e neve!

C'era un silenzio quasi fiabesco. Che notte era mai questa?
Ero curioso di guardare, ma il freddo intenso non mi incoraggiava a uscire sotto le coperte.
Il mattino mi svegliarono come sempre il cicaleccio delle donne e le lame di luce che filtravano dalle finestre attraverso le fessure.
Coraggio: era ora di alzarsi!
Saltai dal letto: ebbi un tremito perché era più freddo del solito. Guardai la finestra e capii lo strano silenzio felpato della notte: sulla campagna, sul paese, sulla montagna si era steso un grande lenzuolo bianco. Anche il cielo aveva uno strano colore:era azzurro metallico.
Dove erano finiti i dolci colori dell'autunno?
Si vedeva ancora qualche macchia giallastra presso le stalle e qualche striscia colorata ai bordi delle strade, fuori del paese.
Era arrivato l'inverno. 


Ti potrebbero interessare:

Tutti i post relativi all'inverno

Le poesie

Le filastrocche

La raccolta dei temi

Il testo narrativo

Il testo descrittivo

Il testo argomentativo

Il testo poetico

Il testo umoristico

Scrittura creativa

Commenti

Post popolari in questo blog

Il testo narrativo fantastico: "Babbo Natale e le renne", scheda con lo schema del lavoro.

L'albero di Natale (leggenda) - Analisi del testo

"La stella cometa" - La poesia, il lavoro in classe.

Babbo Natale e le renne - Scheda di verifica per la lettura e la comprensione del testo: I bimestre classe terza,

Comprendo, illustro, memorizzo, la poesia "Regalo di Natale"

Riflettere sul vero significato del Natale

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Testi utili per il riassunto

Giorno di Natale: analisi del testo.