IL NATALE SI AVVICINA

Il Natale: i migliori racconti, poesie e filastrocche, temi, leggende, per la didattica nella scuola primaria - Schemi per l'analisi e la comprensione del testo.

  Le festività del Natale offrono molti spunti sia dal punto di vista didattico, sia educativo. Molto spesso si dice che la scuola italiana non sia al passo coi tempi.  Bene, ritengo invece che in alcuni casi sia meglio che la scuola  non si uniformi , non diventi lo specchio deformato di una realtà  volta all'immagine  più che  alla   sostanza ,  alla forma  più che  al contenuto . In particolare le festività natalizie sono diventate principalmente un affare commerciale e diventano l'esatto contrario dell'autentico messaggio di pace e d'amore. E' il momento quindi di andare  contro corrente  e ritornare al significato etimologico della parola Natale che significa  nascita , nascita di Gesù, ed esprime valori universali condivisibili dai credenti e dai non credenti: la pace, l'uguaglianza nella diversità, l'amore per se stessi e per gli altri, la solidarietà, sono valori dell'uomo in quanto tale.  I bambini risponderanno in modo positivo, alle poesie, ai

Il modo congiuntivo: scheda dell'unità didattica.


















Imparare a conoscere i verbi del modo congiuntivo.

Riflettiamo sulle seguenti frasi:
  1. Ti avevo invitato alla mia festa e non sei venuta.
  2. Ti invito alla mia festa.
  3. Daniele è venuto alla mia festa.
  4. Domenica alla mia festa verrà anche Alice.
Analizziamo i verbi scritti in rosso nelle frasi:
  • invito TEMPO PRESENTE
  • verrà > TEMPO FUTURO SEMPLICE
  • è venuto > tempo PASSATO PROSSIMO
  • avevo invitato > tempo TRAPASSATO PROSSIMO
Sono verbi espressi nei tempi del modo indicativo.
La grammatica dice che il modo indicativo indica fatti (azioni) realicerte, in un tempo passatopresente, o futuro.


Impariamo ora a conoscere e ad usare i verbi del modo congiuntivo.
Il congiuntivo ci fa entrare nel mondo dell'immaginario, del possibile, perché ci permette di esprimere i nostri desideri, i nostri dubbi, le nostre ipotesi.
Il congiuntivo ha un suo stile elegante, raffinato, perché racconta il fatto, e la sfumatura di significato che caratterizza il fatto stesso.
Permette di scegliere il nostro registro linguistico, il nostro modo di parlare adeguandolo alle situazioni comunicative, perciò:
- Chi non sa usare il congiuntivo non può scegliere ma è costretto ad usare l'indicativo e ciò non è positivo.
Verifichiamo quanto detto in due situazioni apparentemente uguali.
- Iside verrà  da te. 
Il verbo al futuro indicativo evidenzia una situazione di certezza. "Senz'altro Iside verrà da te". 
- Spero che Iside venga da te.
Il verbo al congiuntivo indica una situazione di dubbio: "Iside potrebbe non andare".
Leggiamo altre frasi per individuare le sfumature di significato dei verbi al congiuntivo. 

FRASI > IL VERBO INDICA:
  • Spero che tu stia bene. SPERANZA, AUGURIO
  • I nostri amici sono in ritardo: che abbiano
    avuto un incidente? DUBBIO
  • Penso che tu sia stanco. IPOTESI, POSSIBILITA'
  • Come sarei contento se riuscissi a vincere
    il torneo di scacchi di aprile. DESIDERIO
Analizziamo la differenza di significato tra l'indicativo ed il congiuntivo per mezzo di altri due esempi:
  • Clarissa verrà da te. Il verbo è al tempo futuro indica certezza.
  • Spero che Clarissa venga da te. Il verbo al congiuntivo indica dubbio.
Link correlato a questo post:



Commenti