DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

lunedì 19 ottobre 2015

"Il lupo e l'agnello" di Esopo - Analisi ed interpretazione del testo

Il lupo e l'agnello

Un lupo vide un agnello che beveva sulle rive di un fiume e decise di mangiarselo con un pretesto ragionevole. Si pose perciò più in alto di lui e incominciò ad accusarlo di intorbidare l'acqua, impedendogli così di dissetarsi. "Ma se bevo a fior di labbra!" osservò l'agnello. "E poi come posso, stando più in basso, rendere torbida l'acqua sopra di me?". Vedendo venir meno quel pretesto il lupo riprese: "Un anno fa tu hai insultato mio padre". E l'agnello a ribattere che non era ancora nato, a quell'epoca. "Ma se anche tu sai trovare un mucchio di scuse" sbottò il lupo, "non rinuncerò certo a mangiarti!". E, detto fatto, lo sbranò.
La favola è stata scritta per quei prepotenti i quali schiacciano in modo ingiusto gli innocenti.

Esopo

Analisi del testo
  1. Chi sono i protagonisti della favola?
  2. Come appare il lupo?
  3. Come appare l'agnello?
  4. Dove è ambientato il fatto?
  5. Come si comporta il lupo?
  6. Come termina la favola?
  7. Qual è l'insegnamento del racconto?
Illustra in sequenza temporale, con il disegno e i fumetti, la favola.

Visualizza e stampa

Immagine: favolefantasia

Link correlati a questo post:

Lettura e comprensione del testo

Il testo narrativo

Antologia
Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento