DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

venerdì 16 agosto 2013

Geografia - Le regioni d'Italia - L'Umbria - Spiegazioni e prova di verifica per la classe quinta della scuola primaria


L'Umbria

L'Umbria è detta “il cuore verde d'Italia” perché le sue colline e le sue montagne sono ricoperte di boschi. Il suo territorio è prevalentemente montuoso si trova ad est; comprende l'Appennino Centrale la cui cima più elevata è il Monte Pennino, 1.570 metri, e i monti Sibillini con il monte Vettore, la cui vetta raggiunge i 2.476 metri.
La valle più ampia è quella Tiberina percorsa dal fiume Tevere che percorre l'intera regione da Nord a Sud, il suo affluente più importante è il Nera. Troviamo inoltre il fiume Velino che confluisce nel fiume Nera dando origine alle cascate delle Marmore. Vicino al confine con la Toscana si trova il lago Trasimeno che è di origine tettonica ed è poco profondo.

Il clima
Il clima della regione umbra è continentale, con inverni rigidi ed estati calde; diventa più mite sulle rive del Trasimeno.

La flora
La flora è ricca di foreste di querce, castagni e faggi, di pascoli e di alberi da frutta.

La fauna
Molto diffuso è l'allevamento di bovini, ovini e suini. Tra gli animali selvatici troviamo il capriolo, il lupo, la lepre, gli uccelli migratori; trote e anguille nei fiumi.

I prodotti della regione
Diffuso è l'allevamento che dà origine alla produzione di carni bovine e suine di ottima qualità. Importanti sono le sorgenti di acqua minerale. Piccole e medie industrie producono dolci, insaccati e tessuti. Il turismo è favorito da un lato dalle bellezze artistiche con città ricche di monumenti storici e religiosi, dall'altro per la bellezza dei luoghi dove sorgono aziende agrituristiche che attirano numerosi turisti.

Le città più importanti
Perugia il capoluogo della regione è tra le più ammirate città italiane, cinta dalle dominanti mura etrusche si erge a poco meno di 500 metri d'altezza ed è famosa per i suoi magnifici edifici medievali, e per le opere d'arte custodite nella Cattedrale di San Lorenzo e nelle chiese di Sant'Angelo e San Pietro.
La fontana Maggiore del duomo è un esempio magnifico di architettura risalente al Duecento. Terni, capoluogo di provincia, utilizza le acque del Nera e del Velino per le centrali elettriche. Da visitare le stupende chiese di San Francesco e San Salvatore. Un altro centro importante è Assisi la città di San Francesco, meta di numerosi pellegrinaggi, nella quale si trova la tomba del santo e gli immortali dipinti di Giotto, Cimabue e Simone Martini. Da visitare anche Città di castello, Gubbio, Todi, Foligno, Gubbio, Norcia, Umbertide, Orvieto, tutte con un importante storia da rivivere in chiave turistica.

Se vai in Umbria, delizia della mente e del palato, non dimenticarti di assaggiare i tartufi neri, i prosciutti di montagna, le ottime salsicce e la pizza di formaggio.

Prova di verifica – Questionario

Rispondi alle seguenti domande:
  1. Quali sono le caratteristiche principali del territorio dell'Umbria?
  2. Quali sono i monti e i fiumi più importanti?
  3. Com'è il clima?
  4. Da cosa è composta la flora dell'Umbria?
  5. Quali specie di animali vi vivono?
  6. Quali sono le principali industrie?
  7. Quali sono le città più importanti?
  8. Se andassi a visitare l'Umbria dove ti recheresti?




Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento