DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

giovedì 27 giugno 2013

Programmazione didattica annuale di geografia per la classe quinta della scuola primaria







Programmazione didattica annuale

Classe quinta GEOGRAFIA



Macro-indicatori

Traguardi per lo sviluppo delle competenze

Obiettivi di Apprendimento
Orientamento


  • Si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici, punti cardinali e coordinate geografiche.





  • Orientarsi nello spazio e sulle carte geografiche, utilizzando la bussola e i punti cardinali.
  • Calcolare distanze su carte, utilizzando la scala grafica e/o numerica
  • Progettare itinerari di viaggio, segnalando e collegando le diverse tappe sulla carta.
  • Utilizzare la rappresentazione cartografica: scala numerica e grafica, carta tematica e cartogramma

Carte mentali



  • Amplia le proprie carte mentali circa lo spazio circostante, il territorio italiano, gli spazi più lontani








  • Estendere le proprie carte mentali al territorio italiano e a spazi più lontani, attraverso gli strumenti dell’osservazione indiretta ( filmati e fotografie, documento cartografici e immagini da satellite, software…)

Linguaggio della geo-graficità


  • Utilizza il linguaggio della geo-graficità per interpretare carte geografiche e per realizzare semplici schizzi cartografici e carte tematiche.

  • Ricava informazioni geografiche da una pluralità di fonti (cartografiche e satellitari, fotografiche, artistico-letterarie).

  • Analizzare fatti e fenomeni locali e globali, in relazione alle caratteristiche geofisiche del territorio

  • Localizzare sulla carta geografica dell’Italia la posizione delle regioni fisiche e amministrative.


Paesaggio

Regione /

Territorio



  • Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione e/o di interdipendenza

  • Individua, conosce e descrive gli elementi caratterizzanti dei paesaggi (di montagna, collina, pianura, costieri, vulcanici, …) con particolare attenzione a quelli italiani.

  • È in grado di conoscere e localizzare i principali “oggetti” geografici fisici (monti, fiumi, laghi,…) e antropici (città, porti e aeroporti, infrastrutture,…) dell’Italia.



  • Conoscere e descrivere gli elementi caratterizzanti i principali paesaggi italiani, e gli elementi di particolare valore ambientale e culturale.

  • Conoscere e applicare il concetto polisemico di regione geografica (fisica, climatica, storico-culturale, amministrativa), in particolar modo, allo studio del contesto italiano, europeo e mondiale.


  • Distinguere elementi fisici e antropici del territorio connessi e interdipendenti per comprendere che l’intervento dell’uomo su uno solo di questi elementi si ripercuote a catena su tutti gli altri.

  • Individuare problemi relativi alla tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale ipotizzando possibili correttivi.

Educazione alla Cittadinanza

(trasversale con Storia)






  • Interagisce con l’ambiente circostante e matura la consapevolezza che esso può essere modificato e influenzato positivamente







  • Maturare gradualmente comportamenti di autonomia, autocontrollo e fiducia nelle proprie possibilità cognitive e capacità relazionali.
  • Essere consapevoli delle proprie emozioni e imparare a controllarle
  • Vivere la diversità come valore fondamentale per la crescita personale.
  • Operare insieme, con un obiettivo comune , mettendo in atto strategie idonee ad un produttivo lavoro di gruppo.
  • Conoscere e sperimentare in modo finalizzato, corretto e costruttivo, i servizi offerti dal territorio ( Biblioteca, spazi all’aperto e pubblici).

Educazione stradale








  • Ha coscienza delle norme che regolano la fruizione corretta degli spazi pubblici








  • Conoscere la segnaletica stradale orizzontale e verticale
  • Conoscere i diritti e i doveri dell’utente della strada.
  • Descrivere a livello orale e scritto un percorso ( sperimentato di persona o da altri) e rappresentarlo graficamente utilizzando anche dei simboli.
  • Eseguire correttamente, a piedi e/o in bicicletta un percorso stradale mostrando di conoscere la segnaletica orizzontale e verticale, i segnali del vigile, le indicazioni del semaforo.
  • Individuare i luoghi pericolosi, sia per il pedone sia per il ciclista, nel proprio ambiente di vita.
  • Comportarsi responsabilmente come passeggero su veicoli privati e pubblici.






Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento