Post

Verifica di lingua italiana: corretto uso della lettera h (classe seconda).

Immagine
Verifica di lingua italiana: corretto uso della lettera h. I muratori hanno lavorato per quella casa un anno interoLa mamma ha chiesto a a Cristian di aiutarla a lavare i piatti.Hai notato quel fiore? Sì, l'ho regalato al papà.Ho telefonato ai nonni: li andremo a trovare domani pomeriggio.Sono andato allo zoo a vedere le scimmie e ho comprato delle noccioline.Se vi comporterete bene, il prossimo anno ci recheremo in gita a Marineland.Non tutti i bambini hanno studiato la lezione.Mi sono recato ai giardini con la nonna e ho giocato a pallone con Alessio.
Visualizza e stampa con Google Docs

Differenze fra la primavera e l'inverno

Immagine
Differenze fra la primavera e l'inverno
Inverno Aria fredda, termosifoni accesi, indumenti pesanti, alcuni animali cadono in letargo, alcuni uccelli migrano nei  paesi più caldi, le piante perdono le foglie, i bambini giocano meno all'aperto.
Primavera Aria tiepida, finestre aperte, indumenti leggeri, alcuni animali si svegliano dal letargo, alcuni uccelli ritornano dai paesi caldi, le piante mettono le gemme, i bambini giocano di più all'aperto.
Completa scegliendo le frasi adatte
si sveglia da letargo - succhia il nettare - ritorna al suo nido - si scalda al sole - rosicchia le foglie - cova le uova
La rondine ritorna al suo nido. Il ghiro si sveglia dal letargo. L'ape succhia il nettare. La lucertola si scalda al sole. La chioccia cova le uova. La cavolaia rosicchia le foglie.
Visualizza e stampa con Google Docs

Ortografia: come si scrive?

Immagine
Mi piace pensare ai vari segni della punteggiatura come alle pause di uno spartito musicale nel quale le parole sono le note e i segni d’interpunzione le pause, i tempi dell’opera. Il compositore è libero di creare musica come desidera; mentre compone l’opera suona il pianoforte e sovente cambia le pause, talvolta cambia le note, e la musica cambia. E’ ciò che avviene quando si scrive, se sposti una virgola cambia il senso di quanto vogliamo affermare. La grammatica non può dettarci una regola che non ha regola. Sta a noi valutare attentamente quando occorra o meno inserire nello scritto il segno che ci sembra più adatto allo scopo. Il buon senso e la logica sono la regola non scritta a cui dobbiamo fare riferimento. Come si scrive?                                Come si scrive la parola rocce? Maestro guardi ho trovato un errore d’ortografia sul nostro libro di lettura! Perché il cielo è azzurro? Cosa significa la parola obsoleto?Ringrazio il bambino che mi pone la domanda per rassicu…

Dettato: "I colori dei fiori"

Immagine
I colori dei fiori
Che festa di colori e di profumi nei prati e nei giardini in primavera! Fiori e fiori: gigli bianchi, gelsomini simili a piccole stelle, mimose dai bottoncini gialli, nargherite dalla corolla a raggiera, garofani dallo stelo breve, dalie fiammanti, tuberose profumate, mughetti che sembrano campanelline bianche, calle dalla bianca corolla di velluto, ortensie, viole, garofani e rose dai petali dai mille colori.
Visualizza e stampa con Google Docs

Testi utili per il riassunto, la lettura e la comprensione del testo

Immagine
GuizzinoIn un angolo lontano del mare viveva una famiglia di pesciolini tutti rossi. Solo uno era nero. Nuotava più veloce degli altri, si chiamava Guizzino. Un brutto giorno, un grosso tonno feroce e molto affamato apparve tra le onde. In un solo boccone ingoiò tutti i pesciolini rossi. Solo Guizzino riuscì a fuggire. Nuotò lontano, era spaventato e molto triste. Ma il mare era pieno di sorprese. Guizzino vide una medusa dai colori dell’arcobaleno, tanti pesci, tantissime conchiglie e un ‘anguilla lunghissima. Nuotando tra una meraviglia e l’altra Guizzino si sentì di nuovo felice.La tartarughina malinconicaMamma orsa era davvero triste a vedere quella tartarughina malinconica che stava sotto gli alberi a sospirare. Era sola, senza nessuno, infatti tutti i suoi amici erano partiti in vacanza e lei, la piccola tartaruga, era rimasta a casa perché aveva il morbillo. Mamma orsa pensò di rimediare e cercò qualcosa da regalare a quella piccola tartaruga. Andò a vedere nel suo baule e trov…

Lettura e comprensione del testo

Immagine
Brano tratto dal romanzo “La finestra del sole”
Attraversarono molti paesi dove, sulla spiaggia, c’era una quantità di ombrelloni colorati. Nel mare azzurro c’era tanta gente che nuotava e tanti bambini che si spruzzavano: lontano scivolavano delle vele bianche. Che voglia di fare il bagno!… Erano arrivati. Il papà si fermò in una piazzetta. C’era silenzio perché era mezzogiorno e tutti stavano mangiando. La bambina sentiva gli odori buoni del mare, l’odore del sale, delle alghe, del catrame e poi delle focacce calde, dei palloni di gomma, del pesce fritto. Nelle stradine sonnecchiavano al sole molti gatti. Come era bello stare al mare.
Comprensione del testo
Con chi va al mare la bambina del racconto? Con quale mezzo? A che ora arriva? Quali animali vede?

Il leopardo, l’elefante e le capre

Una volta un cucciolo di leopardo si perdette nella steppa, e un elefante, per caso, lo calpestò. Poco dopo il cucciolo fu trovato morto e la notizia fu portata al padre di lui.- Il tuo piccolo è morto! - gri…