Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2017

Tema: "Non avevo eseguito i compiti ..." - Schema del testo

Immagine
Tema

Non avevo eseguito i compiti ...

Schema del testo

Personaggi
Io, la maestra Rosi, Bibi

Ambiente
La classe della mia scuola

Problema
Non avevo eseguito i compiti e avevo paura di prendere una nota

Soluzione del problema
Copio le divisioni dal quaderno di Bibi

Conclusione
Presi un bel voto, ma non ero contenta

Un giorno la maestra Rosi doveva correggere le divisioni che erano state assegnate per compito nell'ultima ora di lezione ed io non avevo eseguito le divisioni.
Avevo molta paura di prendere una nota e così nell'intervallo mi nascosi il quaderno sotto il banco e cominciai ad eseguire i compiti, però non riuscivo a fare una divisione e senza farmi vedere da Bibi mi presi il suo quaderno.
Guardai la divisione che non riuscivo a fare. Poi arrivò Bibi e allora misi il suo quaderno nella sua cartella. Quando nell'ultima ora la maestra mi corresse il compito mi disse che ero stata brava perché non avevo commesso nessun errore.
Anche se presi un bel voto sentivo un velo di tri…

Didattica scuola primaria: i post più popolari della settimana.

Immagine

Le consonanti c e q: spiegazioni ed esercizi di verifica d'ortografia

Immagine
Le consonanti c e q

La consonante q è sempre seguita dalla vocale u (con la quale forma un gruppo indivisibile [es. qua - dro]) e da un'altra vocale che normalmente è a, e, i. Fanno eccezione le parole: arcuato, circuito, cui, evacuare, taccuino.
Davanti al dittongo uo, si usa di preferenza la c. Fanno eccezione: quota, iniquo, quotidiano, liquore, obliquo, quoziente.
La lettera q si raddoppia solo nella parola soqquadro.

Esercizio di verifica

Ascolto, rifletto, scrivo, rileggo:

quaderno, cuore, acquazzone, taccuino, aquilone, Pasqua, cuoio, evacuare, inquinare, squalo, cuoco, scuola, squalo, quercia, circuito, conquista, quintale, proficuo, cuocere, squame, aquila, innocuo.

Visualizza e stampa

Potrebbero interessarti:

Le parole capricciose

Il metodo globale fonematico

Il dettato ortografico

Esercizi di grammatica

Ricordo alle colleghe ed ai colleghi che il motore di ricerca di Google, presente in Home page, permette di accedere a tutti i numerosi post pubblicati su tantissimi argomenti. 
Buon…

Filastrocca del cq

Immagine
Filastrocca del cq

Piove, Piove!
l'acqua viene giù
bel bello
mi riparo
con l'ombrello.
Ma quant'acqua 
viene giù.
E' già piena la c e la q.

Visualizza e stampa

Potrebbero interessarti:

Antologia 

Testo poetico

Il metodo globale fonematico

Italiano classe prima

Italiano classe seconda

Dettato ortografico

Ricordo alle colleghe ed ai colleghi che il motore di ricerca di Google, presente in Home page, permette di accedere a tutti i numerosi post pubblicati su tantissimi argomenti. 

Buona giornata a tutti Voi!

La lettera h: spiegazioni ed esercizi di verifica d'ortografia.

Immagine
La lettera

La lettera h si usa:
Davanti alla a e alla o in alcune voci del verbo avere: ho, hai, ha, hanno.Nelle esclamazioni: "Ahi, che male!", "Oh, che sorpresa!", "Ah, che meraviglia!"Per rendere duro, inserendola tra due lettere, il suono dolce di ce, ci, ge, gi: macina, macchina, cuoce, cuoche, gelato, spighe, giro, ghiro.Uso del verbo avere
Quando è corretto usare la lettera h?
a - ha; o -hoai - hai
- Geanina va casa
Proviamo a sostituire la a con il verbo aveva.
- Geanina va aveva casa.
Ha senso? No, è quindi corretto non mettere la lettera h.
- Martina ha studiato la lezione.
Proviamo a sostituire la ha con il verbo aveva.
- Martina aveva studiato la lezione.
Ha senso? Sì, è quindi corretto usare la lettera h.
RICORDO   Se in una frase la parola a è preposizione semplice niente h (non ha senso).Se invece la parola ha valore di verbo occorre usare la lettera h.Prova di verifica
Per una volta il maestro sono io
Trascrivo le frasi, correggendone gli errori: Ca…

Verifiche: schede didattiche di italiano per tutte le classi della scuola primaria.

Immagine
Per rendere maggiormente fruibile la consultazione delle verifiche di italiano presenti nel sito di didattica per la scuola primaria eccovi una serie di link di quelle ad oggi disponibili:

Verifiche per la classe prima 

Verifiche per la classe seconda

Verifiche per la classe terza

Verifiche per la classe quarta

Verifiche per la classe quinta

Potrebbero interessarti:

Programmazioni

Lettura e comprensione del testo

Italiano classe prima

Italiano classe seconda

Italiano classe terza

Italiano classe quarta

Italiano classe quinta

Ricordo alle colleghe ed ai colleghi che il motore di ricerca di Google, presente in Home page, permette di accedere a tutti i numerosi post pubblicati su tantissimi argomenti. 
Buona giornata a tutti Voi!

Elementary school: all the posts

Immagine

Didattica scuola primaria: i post più popolari della settimana.

Immagine

"La volpe e la pantera" di Esopo - Analisi ed interpretazione del testo

Immagine
La volpe e la pantera

Una volpe e una pantera discutevano sulla bellezza. Siccome la pantera continuava a lodare la flessuosità delle proprie membra, la volpe prese la parola ed esclamò:
- Quanto sono più bella di te, io che ho agile non il corpo, ma la mente!
Questa favola ci insegna che le doti dell'ingegno sono superiori alla bellezza fisica.

Esopo

Analisi ed interpretazione del testo
Chi sono i protagonisti di questa storia?Di cosa discutono la volpe e la pantera?Cosa loda la pantera?Cos'è importante per la volpe?Qual è l'insegnamento di questa favola? Esempio di svolgimento I protagonisti di questa storia sono una volpe e una pantera.La volpe e la pantera discutevano sulla bellezza.La pantera loda la bellezza del suo corpo.Per la volpe è importante la capacità di saper ragionare.Questa favola ci insegna che le doti della mente sono superiori alla bellezza fisica.Visualizza e stampa

Potrebbero interessarti:
La favole di Fedro (lettura e comprensione del testo)
Le favole di E…

"La tartaruga e la lepre" di Esopo - Analisi ed interpretazione del testo

Immagine
La tartaruga e la lepre

La tartaruga e la lepre, che litigavano su chi di loro fosse più veloce, fissarono un giorno e un luogo per una gara. Dopo la partenza la lepre, che per la sua velocità non si preoccupava della corsa, si sdraiò a dormire lungo la strada. La tartaruga invece, consapevole della propria lentezza, non smise mai di correre e così, superando l'avversaria addormentata, ottenne la palma della vittoria. La favola dimostra che spesso l'impegno vince sulle doti naturali.
Esopo
Analisi ed interpretazione del testo Chi sono i personaggi del racconto?Perché litigano?Cosa decidono?Cosa fa la lepre dopo la partenza? Per quale motivo si mette a dormire?Cosa fa la tartaruga?Chi vince la gara?Cosa ci insegna questa favola?Visualizza e stampa
Per ascoltare la favola vai qui
Potrebbero interessarti:
La favole di Fedro (lettura e comprensione del testo)
Le favole di Esopo (lettura e comprensione del testo)
Le favole di Leonardo da Vinci ( lettura e comprensione del testo)
Pinocchio…

Tema: Racconto la mia esperienza con i compagni di scuola stranieri

Immagine
Il tema dell'immigrazione è sempre di crescente attualità, sia per le tragiche notizie di cronaca, sia per le vicende politiche. Ma i bambini che ogni giorno sono a contatto con compagni e compagne di etnie diverse, come la pensano? Eccone un esempio tratto dal concorso "Dalle Ande agli Appennini" dal quale è scaturito l'omonimo libro.

Tema: “Racconto la mia esperienza con i compagni di scuola stranieri”

Fin dai primi anni dell'asilo ho imparato a conoscere bambini provenienti da paesi diversi dal mio. Andando avanti con gli anni ho avuto la splendida opportunità di potermi confrontare quotidianamente con un sempre maggiore numero di compagni stranieri apprezzando molto spesso i loro caratteri e la loro cultura. Nella mia famiglia sono sempre cresciuta con una educazione basata sul rispetto e, come dice sempre mio papà, sulla tolleranza. Posso capire che non è sempre facile, soprattutto per le persone più anziane, capire questo nuovo mondo, questa nuova realtà. Io devo…

"La volpe e il caprone" di Fedro - Analisi ed interpretazione del testo

Immagine
La volpe e il caprone

La volpe era caduta in un pozzo, tanto era sbadata, e vi rimaneva intrappolata, essendo il parapetto troppo alto, quand'ecco un caprone assetato sopraggiungere proprio in quello stesso luogo e chiedere immediatamente se l'acqua fosse dolce e abbondante. Quella, macchinando un tranello:
- Scendi amico, la bontà dell'acqua è così grande che il mio piacere non può essere saziato.
Il barbuto saltò dentro. Allora la volpacchiotta sgattaiolò fuori dal pozzo appoggiandosi sulle alte corna, lasciando il caprone imprigionato nell'acquitrino senza via d'uscita.
Prima di agire occorre ragionare, altrimenti è poi difficile poter riparare all'errore.

Fedro

Analisi del testo
Chi sono i personaggi di questo racconto?In quale ambiente si svolge la storia?Cosa accade alla volpe?Chi giunge in quel luogo?Cosa attrae il caprone?Cosa fa la volpe?Perché il caprone entra nel pozzo?Come riesce a liberarsi la volpe?Cosa accade al caprone?Qual è la morale di questa fav…