Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2016

Tutti gli scritti del maestro Ercole

Tutti gli scritti del maestro Ercole: racconti, poesie, leggende, filastrocche, testi di vario tipo - I post per la scuola primaria e la scuola media inferiore

Chi sono Sono nato ad Ancona 70 anni fa ma imperiese d'adozione; è nella provincia di Imperia che ho maturato un'esperienza quarantennale nell'insegnamento (Ventimiglia alta, Sanremo San Bartolomeo, Arma di Taggia, e per ventidue anni a Imperia). Ora che sono in pensione mi dedico a questo blog, al piacere di scrivere, e ad insegnare il mio gioco preferito: gli scacchi. E' gratificante poter rilevare che i racconti, le poesie, le filastrocche, i testi di vario tipo, suscitino il vostro interesse ed apprezzamento, mi è di sprone a continuare in questa attività cercando di migliorarmi.  Racconti e descrizioni : La descrizione di un fenomeno naturale: "La bufera" (The storm) - La metafora nel testo descrittivo Perché si dice: "Vivi e lascia vivere" Perché si dice: "Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino" Perché si dice: "Chi dorme non piglia pesci"?   Perché si dice: "Aiutati che Dio t'aiuta"   P

Pellegrinaggio d'autunno di Hermann Hesse - Analisi e comprensione del testo (classe quinta - prima media)

Immagine
Pellegrinaggio d'autunno E’ strano vagare nella nebbia! Isolata è ogni pietra, ogni cespuglio; non c’è albero che l’altro veda, tutti sono soli. Pieno di amici era il mio mondo quando chiara era la vita mia; adesso, che calata è la nebbia non ne vedo più nemmeno uno. Certamente non può esser saggio chi non conosce le tenebre che ineluttabili e lievi, da tutto lo separano. E’ strano vagare nella nebbia! La vita è solitudine. Non c’è uomo che l’altro conosca, tutti sono soli. Hermann Hesse Immagine:  Punti e appunti Analisi e comprensione del testo Che cosa intende il poeta con l'espressione " E' strano vagare nella nebbia!"? Da cosa nasce il suo sconforto per la vita? Può la sofferenza aiutarci a migliorare? Che cos'è la vita per il poeta? Visualizza e stampa   Potrebbero interessarti: Il testo poetico Le favole di Esopo: analisi ed interpretazione del testo Le fiabe classiche Le regole del

Linea dei numeri

Immagine
Visualizza e stampa Potrebbero interessarti: Anno scolastico 2015/2016, classe prima matematica - scuola primaria Dentro e fuori Sopra - sotto, in alto - in basso Vicino e lontano Aperto e chiuso Alto e basso Lungo e corto Destra e sinistra Pochi e tanti Insiemi corrispondenti Gli elementi dell'insieme Il sottoinsieme Insieme equipotente, insieme non equipotente Gli elementi dell'insieme L'insieme vuoto: lo zero L'insieme unitario: il numero uno Il numero due Il numero tre Il numero quattro Il numero cinque Il numero sei Il numero sette Il numero otto Il numero nove I numeri in colore Linea dei numeri Numero precedente e numero successivo Maggiore, minore, uguale Rappresenta con i numeri in colore: maggiore, minore, uguale. Il più il segno che unisce, l'insieme unione Rappresenta le addizioni con i regoli Addizioni sulla linea dei numeri Rappresenta con gli insiemi e i regoli sulla linea dei numeri Rappresenta l&

Numero precedente e numero successivo

Immagine
Visualizza e stampa Potrebbero interessarti: Anno scolastico 2015/2016, classe prima matematica - scuola primaria Dentro e fuori Sopra - sotto, in alto - in basso Vicino e lontano Aperto e chiuso Alto e basso Lungo e corto Destra e sinistra Pochi e tanti Insiemi corrispondenti Gli elementi dell'insieme Il sottoinsieme Insieme equipotente, insieme non equipotente Gli elementi dell'insieme L'insieme vuoto: lo zero L'insieme unitario: il numero uno Il numero due Il numero tre Il numero quattro Il numero cinque Il numero sei Il numero sette Il numero otto Il numero nove I numeri in colore Linea dei numeri Numero precedente e numero successivo Maggiore, minore, uguale Rappresenta con i numeri in colore: maggiore, minore, uguale. Il più il segno che unisce, l'insieme unione Rappresenta le addizioni con i regoli Addizioni sulla linea dei numeri Rappresenta con gli insiemi e i regoli sulla linea dei numeri Rappresenta l&

Maggiore, minore, uguale

Immagine
Visualizza e stampa Potrebbero interessarti: Anno scolastico 2015/2016, classe prima matematica - scuola primaria Dentro e fuori Sopra - sotto, in alto - in basso Vicino e lontano Aperto e chiuso Alto e basso Lungo e corto Destra e sinistra Pochi e tanti Insiemi corrispondenti Gli elementi dell'insieme Il sottoinsieme Insieme equipotente, insieme non equipotente Gli elementi dell'insieme L'insieme vuoto: lo zero L'insieme unitario: il numero uno Il numero due Il numero tre Il numero quattro Il numero cinque Il numero sei Il numero sette Il numero otto Il numero nove I numeri in colore Linea dei numeri Numero precedente e numero successivo Maggiore, minore, uguale Rappresenta con i numeri in colore: maggiore, minore, uguale. Il più il segno che unisce, l'insieme unione Rappresenta le addizioni con i regoli Addizioni sulla linea dei numeri Rappresenta con gli insiemi e i regoli sulla linea dei numeri Rappresenta l&

Rappresenta con i numeri in colore: maggiore, minore, uguale.

Immagine
Visualizza e stampa Potrebbero anche interessarti: Matematica classe prima Matematica classe seconda Matematica classe terza Matematica classe quarta Matematica classe quinta

Leonardo da Vinci: lettura e comprensione del testo di favole per la scuola primaria.

Immagine
L'ostrica e il topo Un'ostrica si ritrovò, insieme a tanti altri pesci, dentro la casa di un pescatore, poco distante dal mare. - Qui si muore tutti - pensò l'ostrica guardando i suoi compagni che boccheggiavano sparpagliati per terra. Passò un topo. - Topo, ascolta! - disse l'ostrica. - Mi porteresti fino al mare? Il topo la guardò: era un ostrica bella e grande e doveva avere una bella polpa sostanziosa. - Certo - rispose il topo, che aveva ormai deciso di mangiarsela, - però ti devi aprire perché non posso trasportarti così chiusa. L'ostrica si dischiuse con cautela e il topo, subito, ci ficcò dentro il muso per addentarla. Ma, nella fretta, il topo la mosse un po' troppo e l'ostrica si richiuse di scatto imprigionando la testa del roditore. Il topo strillò. La gatta lo udì. Accorse con un balzo e lo mangiò. Leonardo da Vinci Il pesco e il noce Un pesco, che viveva accanto al noce, guardava con invidia il ramo del suo co