Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

Geografia classe prima

Immagine
Il sito didattica scuola primaria propone per la geografia in classe prima 10 post. Il lavoro svolto si basa tutto sulla pratica dei percorsi educativo didattici di apprendimento direttamente dai quaderni degli alunni. Eccovi tutti i link, a disposizione delle colleghe e dei colleghi, in ordine temporale:

Orientamento spaziale: destra e sinistra

I percorsi

I confini

Contemporaneità delle azioni

I confini della scuola

I confini dell'aula

Il territorio, il confine

Educazione stradale: il pedone e le sue regole

Educazione ambientale: utilizzare i rifiuti

Educazione stradale: i gesti del vigile, il semaforo


Link correlati a questo post:

Geografia classe seconda

Geografia classe terza

Geografia classe quinta

Storia classe prima

Immagine

Storia classe seconda

Immagine

Esercizi di analisi logica per la scuola media

Esegui l'analisi logica delle seguenti frasi: Ho eseguito la verifica di grammatica. Gli ho dato la ricerca di storia. Mi ha inviato una cartolina da Atene. Roma fu saccheggiata dai Galli. In aprile sbocciano le viole. 1) Io= soggetto sottinteso ho eseguito predicato verbale la verifica= complemento oggetto di grammatica= complemento di specificazione
2) Io= soggetto sottinteso gli (a lui)= complemento di termine ho dato= predicato verbale la ricerca= complemento oggetto di storia= complemento di specificazione
3) Egli= soggetto sottinteso mi (a me)= complemento di termine ha inviato = predicato verbale una cartolina = complemento oggetto da Atene = complemento di moto da luogo
4) Roma= soggetto fu saccheggiata= predicato verbale dai Galli= complemento d'agente
5) In aprile = complemento di tempo determinato sbocciano = predicato verbale le viole = soggetto

Link correlati a questo post:

Scuola media

Analisi logica

Grammatica

Classe quinta

Nel sito di didattica per la scuola primaria sono presenti numerosi…

Dalla poesia alla prosa

Trasforma la seguente poesia in prosa:


Luci azzurre
Si accendono le luci e il mare si illumina di tanti azzurri. E' bello curiosare il suo manto e le sue tinte: il tenue e il forte, il chiaro e lo scuro; è uguale e diverso, è gioia e dolore, è immenso Amore. Si spengono le luci, solo un frammento di luna rischiara il buio delle acque; giunge il suo mormorio e, se impari ad ascoltarlo, ti invade il piacere della quiete.

Ercole Bonjean

Luci azzurre

Si accendono le luci e il mare si illumina di tanti azzurri. E' bello curiosare il suo manto e le sue tinte: il tenue e il forte, il chiaro e lo scuro; è uguale e diverso, è gioia e dolore, è immenso amore. Si spengono le luci, solo un frammento di luna rischiara il buio delle acque; giunge il suo mormorio e, se impari ad ascoltarlo, ti invade il piacere della quiete.

Link correlati a questo post:

Antologia

Il testo poetico

L'autunno

Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole

L'onda di Gabriele D'Annunzio

L'onda

Il vento la incalza.
L'onda si spezza,
precipita
nel cavo del solco
sonora;
spumeggia, biancheggia,
s'infiora, odora,
travolge le alghe,
s'allunga,
ruota, galoppa, intoppa
nell'altra cui il vento
dié forza diversa ...
l'avversa,
l'assalta, la sormonta,
vi si mesce, s'accresce
di spruzzi ... di sprazzi ...

Gabriele D'Annunzio



Link correlati a questo post:

Antologia

Il testo poetico

L'autunno

Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole

La sera di Federico Garcia Lorca

Immagine
La sera

La sera equivocando
si vestì di freddo.
Dietro i vetri appannati
tutti i bambini
vedono tramutarsi in uccelli
un albero giallo.
La sera è distesa
lungo il fiume.
Un rossore di mela
trema sui tetti.

Federico Garcia Lorca

Link correlati a questo post:

Antologia

Il testo poetico

L'autunno

Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole

"Chi scrive poesia", filastrocca a rima alternata

Immagine
Chi scrive poesia

Noi poeti, sovente,
non siamo noi che scriviamo:
è il vento
che fa un fremito correr di ramo in ramo,
è una canzone perduta che pel capo ci frulla,
è l'aroma di un sigaro,
è un ombra, è tutto, è nulla.
E' un lembo della veste di persona sottile,
è la pioggia monotona
che scroscia nel cortile,
è la poltrona morbida come sera d'estate,
è il sole che festevole
picchia alle vetrate.

Giuseppe Giacosa

Immagine: fotocommunity