Post

Visualizzazione dei post da maggio 5, 2013

"Storiella del vento" di Federico Garcia Lorca

Storiella del vento Il vento scendeva rosso dall'accesa collina e diventava verde, verde sul fiume. Poi diventerà viola giallo e … sarà sui seminati un arcobaleno teso.
Federico Garcia Lorca – Poesie - Guanda
Visualizza e stampa con Google Docs

Programmazione didattica annuale di geografia, educazione ambientale (ecologia), educazione stradale, educazione alla cittadinanza, paesaggio per la classe prima della scuola primaria

Immagine

Programmazione didattica annuale di storia per la classe prima della scuola primaria

Immagine

Programmazione didattica annuale di inglese per la classe prima della scuola primaria

Immagine

Esercizi svolti per la divisione in sillabe

Divisioni in sillabe: accetta, acquario,aereo, aereoplano,aeroporto, affinché, affluente, aggettivo, aglio,aiuto, airone,albicocca, album, alfabeto, allergia,amarena, ambiente, amicizia,amnesia,analfabeta, anniversario, applauso,arancione,astronomia, attualità,aurora. Ac-cet-ta, ac-qua-rio, a-e-re-o, a-e-ro-pla-no, a-e-ro-por-to, af-fin-ché, ag-get-ti-vo, a-glio, a-iu-to, a-i-ro-ne, al-bi-coc-ca, al-bum, al-fa-be-to,al-ler-gi-a, a-ma-re-na, am-bien-te, a-mi-ci-zia, am-ne-si-a, a-nal-fa-be-ta, an-ni-ver- sa- rio, ap-plau-so, a-ran-cio-ne, a-stro-no-mi-a, at-tu-a-li-tà, au-ro-ra.
Visualizza e stampa con Google Docs
Link correlati: grammatica esercizi di grammatica come si scrive

"Il punto interrogativo" di Gianni Rodari

Il punto interrogativo C'era una volta un punto Interrogativo, un grande curiosone con un solo ricciolone, che faceva domande a tutte le persone, e se la risposta non era quella giusta sventolava il suo ricciolo come una frusta. Agli esami fu messo in fondo a un problema così complicato che nessuno trovò il risultato. Il poveretto, che di cuore non era cattivo, diventò per il rimorso un punto esclamativo
Gianni Rodari – Filastrocche in cielo e in terra – Einaudi ragazzi
Visualizza e stampa con Google Docs

"Ottobre arriva" di Pablo Neruda

Ottobre arriva

Contro l'azzurro agita i suoi azzurri il mare, e contro il cielo s'agitano alcuni fiori gialli. Ottobre arriva. Esplode sopra la sabbia d'oro d'una sola pianta gialla e sopra di loro si posano i tuoi occhi.
Pablo Neruda – Poesie - Sansoni
Visualizza e stampa con Google Docs

Potrebbero interessarti i seguenti link:

Il testo poetico

Scrittura creativa

Argomenti stagionali relativi all'autunno

"Notte estiva" di Federico Garcia Lorca

Notte estiva
L'acqua della fonte suona il tuo tamburo d'argento. Gli alberi tessono il vento e i fiori o tingono di profumo. Una ragnatela immensa fa della luna una stella.
Federico Garcia Lorca - Poesie - Sansoni
Visualizza e stampa con Google docs

"Vento fermo" di Federico Garcia Lorca

Vento fermo In alto il sole in basso le alghe tremanti dei pioppi. E il mio cuore palpita. Vento calmo, alle cinque di sera senza uccelli.
Federico Garcia Lorca – Poesie - Guanda
Visualizza e stampa con Google Docs

Dettato ortografico per la classe quarta della scuola primaria

Dettato ortografico ai – hai hanno – anno a – ha o – ho
Ascolto, rifletto scrivo Hai raccontato ai tuoi amici cosa c'è capitato? Hanno cominciato il nuovo anno nel migliore dei modi. La nonna ha scritto una cartolina a Giulia. Non ho accettato il suo invito. Preferisci le ciliegie o le fragole? Cu – cui – cuo -que – quo -qui – qua La nostra cuoca è brava a cucinare. La nostra squadra vincerà lo scudetto. Quando lo vedo sento battere il mio cuore. Ho dimenticato a casa il quaderno. Quel posto era veramente squallido. Prima dell'esame mi sembrava tranquilla. L'arsenico preso a piccolissime dosi è innocuo. La mamma ha cucinato una pizza squisita. Dario ha acquistato due pacchetti di figurine. L'inquilino del primo piano è un'ottima persona.
Visualizza e stampa con Google Docs

Programmazione didattica annuale di musica per la classe prima della scuola primaria

Programmazione didattica  annuale Classe prima                                                                                                MUSICA

Macro-indicatori
Traguardi per lo sviluppo delle competenze
Obiettivi di Apprendimento per lo sviluppo delle competenze ESPLORARE ESEGUIRE ARTICOLARE COMBINAZIONI RITMICHEAscolta e riproduce ritmiEsegue semplici canti  e li accompagna con gesti e movimenti
Esegue con la voce, il corpo e gli strumenti alcune   combinazioni ritmiche
Usare il proprio corpo e gli oggetti dell’ambiente scuola per produrre rumori e suoni
oEseguire con la voce, il corpo e gli strumenti, semplici combinazioni ritmiche
oEseguire semplici brani musicali
RICONOSCEREINTERPRETAREINTERAGIREAscolta brani musicali, e ne  interpreta  i contenuti attraverso il disegno e l’espressione orale

oInterpretare brani musicali con il disegno
oInterpretare brani musicali con la parola (raccontare, spiegare l’immagine raffigurata,...)
oInter…

Anno scolastico 1992/93 - Italiano - Classe seconda

Immagine
Ricordi delle vacanze Sopra la cattedra ci sono alcune cose raccolte nei luoghi delle vacanze. Ci sono le conchiglie che Romina, Artur, Valentina, Sara, Elisa, Ylenia, hanno trovato al mare. Ci sono le stelle alpine che Francesca ha trovato in montagna. Ci sono le pigne che Alessio ha raccolto in pineta. Sono tutti cari ricordi delle vacanze: Essi sono documenti che ci parlano del tempo passato.
Ritratti Ripartii con la testa piena di ricordi rossi, dorati e azzurri.
Scriviamo i nostri ricordi: quelli rossi, dorati, azzurri. Rossi I papaveri (Elisa). Il mio secchiello (Valentina). I pomodori (Sara). I tetti delle case (Ylenia). Le ciliegie (Denis).
Dorati La stella dello sceriffo (Andrea). L'anello del papà (Cristian). Il mare al tramonto (Artur).
Azzurri Il cielo quando ci sono le belle giornate (Daniel). Il mare al mattino presto (Sally). Gli occhi della sorella di Federica (Romina e Federica).
Visualizza e stampa con Google Docs

Il mare

Immagine
ll mare Attraversarono molti paesi dove, sulla spiaggia, c'era una grande quantità di ombrelloni colorati. Nel mare azzurro c'era tanta gente che nuotava e tanti bambini che si spruzzavano: lontano scivolavano vele bianche. Che voglia di fare il bagno! Erano arrivati. La bambina sentiva gli odori del mare: l'odore del sale, delle alghe, del catrame e poi delle focacce calde, dei palloni di gomma, del pesce fritto. Nelle stradine sonnecchiavano al sole molti gatti. Come era bello stare al mare!
Analisi del testo Che cosa vide la bambina sulla spiaggia? La bambina vide gli ombrelloni colorati. Che cosa c'era nel mare? Nel mare c'era tanta gente che nuotava, i bambini che giocavano, le vele bianche. Quali odori sentiva la bambina? La bambina sentiva gli odori del mare. Vide degli animali? Quali? Vide molti gatti al sole.
Visualizza e stampa con Google Docs

"La voce del mare" filastrocca di Gianni Rodari

Immagine
La voce del mare
La voce del mare nella conchiglia ascolta il bambino e si meraviglia. “Pronto? Ti aspetto” il mare dice, “ho navi e isole per farti felice”. Vorrebbe rispondere il bimbo al mare: “Prepara i pesci, verrò a pescare”. Ma non è certo di parlar bene la lingua dei pesci e delle sirene.
Gianni Rodari
Visualizza e stampa con Google Docs

Dettato ortografico per la seconda classe della scuola primaria

Immagine
Dettato ortografico Pappa, panca, bottone, birillo, carrozza, occhi, pochi, sabbia, cartone, carbone, ufficio, salsiccia, Geppetto, tacchino, capanna, fossato, ghiotto, ginnastica, trappola, labbra, cappotto, stazione, Maddalena.
Visualizza e stampa con Google Docs

Riordino le frasi nella corretta sequenza temporale

Immagine
Ricopio le frasi della lavagna e le metto in ordine Ho pensato di fare il bagno. L'acqua mi teneva a galla. Mi sono tuffato nel mare blu. Sono andato al mare. Sono andato al mare. Ho pensato di fare il bagno. Mi sono tuffato nel mare blu. L'acqua mi teneva a galla.
Visualizza e stampa con Google Docs

Invento una storia: "La stella marina e il bambino".

Immagine
Invento una storia con queste parole: stella marina, bambino.
La stella marina e il bambino Un bambino e la mamma andarono al mare. Il bambino voleva fare il bagno. Mentre faceva il bagno vide una bella stella marina di tanti colori e il bambino la prese e la mise nel secchiello. La fece vedere alla mamma. La mamma gli disse: “Rimettila in mare”. Il bambino la prese e la gettò nel mare.
Visualizza e stampa con Google Docs

In montagna

Immagine
In montagna I prati erano verdi, pieni di fiori, e a noi piaceva correre e giocare, ma bisognava stare attenti alle vipere. Tra i rami delle piante e i fili d'erba i ragni tendevano le loro ragnatele. Nei boschi c'erano tanti funghi. Mara ne ha visti alcuni con il cappello punteggiato di bianco, ma non li ha raccolti perché sono velenosi. Marco ha visto numerose stelle alpine. Fabio con due pigne ha costruito una curiosa donnina.
Visualizza e stampa con Google Docs

Vita nei monti:il villaggio alpino.

Immagine
Vita nei monti Villaggio alpino Fra le montagne c'è un paesino con un campanile piccolo ma molto aguzzo e con le tegole tutte dipinte di rosso. Il paesino sta proprio al centro di una valle piuttosto ampia, che ha la forma di un circolo leggermente allungato. Oltre alla chiesa, ci sono la scuola e il municipio. Le altre case sono raggruppate intorno ad una piazza con quattro tigli: in mezzo ai tigli c'è una croce di pietra. Sparso nella vallata e su per i monti ci sono molte malghe … Del paese fanno parte altri casolari ancora più lontani, che non si vedono perché sono nascosti in mezzo ai monti.
Visualizza e stampa con Google Docs

Come nascono e muoiono le montagne

Immagine
Come nascono e muoiono le montagne Molti anni fa, grandi forze provenienti dagli strati più profondi della Terra spinsero in alto le rocce della superficie. Quando il loro movimento finì, il paesaggio era trasformato: lunghe file di montagne si trovarono al posto del terreno pianeggiante di prima. Quando la montagna è giovane ha la cima aguzza e le pareti ripide. Col passare di centinaia e migliaia di anni, la pioggia, la neve, il vento, il gelo, spaccano e portano a valle le rocce grosse e piccole; le cime delle montagne vengono arrotondate: si ha una catena montuosa vecchia. La continua azione del vento, della pioggia, della neve e del gelo distruggono le montagne e le catene di monti sono di nuovo trasformate in pianura. Però ci vogliono milioni di anni.
Visualizza e stampa con Google Docs

Dettato ortografico - Divisione in sillabe

Immagine
GN SC GL
Niente, pugni, castagne, Sonia, sogna, genio, bagno, ciminiera, comignolo, comunione, ingegnere, straniero.
Scivolo, prosciutto, siepe, scialle, oasi, biscia, ansia.
Olio, paglia, Giuliana, tagliatelle, Cecilia, foglio.
Divido le seguenti parole in sillabe: ragnatela > ra-gna-te-la sognare > so-gna-re comignolo > co-mi-gno-lo castagne > ca-sta-gne
sceriffo > sce-rif-fo fascina > fa-sci-na scivolo > sci-vo-lo prosciutto > pro-sciut-to
tovaglia > to-va-glia sogliola > so-glio > la bagaglio > ba-ga-glio artigli > ar-ti-gli
Visualizza e stampa con Google Docs

Programmazione didattica annuale di italiano per la classe prima della scuola primaria

Immagine
Programmazione didattica annuale Classe prima ITALIANO
Macro-indicatori
Traguardi per lo sviluppo delle competenze
Obiettivi di Apprendimento Ascoltare e parlare
Sa ascoltare mantenendo l’attenzione sulle letture ad alta voce e le spiegazioni dell’insegnante; risponde a domande di comprensione.

Partecipa ai dialoghi in modo ordinato e pertinente; ricorda e riferisce esperienze personali, seguendo un ordine temporale.

Ascoltare e mantenere l’attenzione sul messaggio orale Ascoltare e comprendere messaggi Comprendere, ricordare e riferire gli aspetti essenziali di un testo ascoltato Narrare brevi esperienze personali, seguendo un ordine temporale Partecipare a scambi comunicativi con compagni e insegnanti, utilizzando messaggi semplici e chiari




LeggereRiconosce e legge frasi e brevi testi e ne coglie il significato globale.

Riconoscere e leggere parole d’uso comuni e frasi Leggere e comprendere brevi testi…

Programmazione didattica annuale di matematica per la classe prima della scuola primaria

Immagine
Programmazione didattica annuale
Classe prima MATEMATICA

Macro-indicatori
Traguardi per lo sviluppo delle competenze
Obiettivi di Apprendimento Problemi
Riconosce e risolve semplici situazioni problematiche vissute nella realtà Riconosce e risolve semplici situazioni problematiche e ne rappresenta in più modi la soluzione

Intervenire in discussioni collettive apportando le sue esperienze personali Ascoltare con attenzione e cogliere informazioni Comprendere il problema in una situazione reale Individuare i dati numerici di un problema e rappresentarli graficamente in più modi per giungere alla soluzione Risolvere situazioni problematiche utilizzando addizioni e sottrazioni Individuare la domanda e formulare la risposta pertinente
Numeri
Sa operare con i numeri naturali e comprende il valore posizionale delle cifre Esegue addizioni e sottrazioni rappresentando il procedimento di calcolo Acquisisce il concetto di moltiplicazione

Legg…

Programmazione didattica annuale di arte e immagine per la classe prima della scuola primaria

Programmazione didattica annuale

Classe prima ARTE E IMMAGINE

Macro-indicatori
Traguardi per lo sviluppo delle competenze
Obiettivi di Apprendimento Elementi percettivo visivi
Utilizza le capacità sensoriali per osservare immagini Esplora immagini nei suoi aspetti compositivi
Esplorare immagini, forme e oggetti presenti nell’ambiente utilizzando le capacità visive, uditive, olfattive, gestuali, tattili e cinestetiche
Osservare con attenzione immagini considerando il contesto spaziale (relazioni sopra, sotto; rapporto verticale, orizzontale, figure )
Leggere
Utilizza gli elementi di base per leggere immagini

Individuare nello spazio reale e nelle rappresentazioni grafiche relazioni spaziali, rapporti di verticalità e orizzontalità tra le linee, figure, contesti spaziali
Riconoscere colori primari e secondari
Produrre
Utilizza gli elementi del linguaggio visivo per produrre e rielaborare immagini
Ut…