"Vita in campagna" tratto da "La luna e i falò" di Cesare Pavese

Vita in campagna

L'inverno si rientrava in cucina con gli zoccoli pesanti di terra, le mani scorticate e la spalla rotta dall'aratro, poi, voltate quelle stoppie era finita.
E cadeva la neve.
Si passavano tante ore a mangiare le castagne, a vegliare, a girare le stalle, che sembrava fosse sempre domenica.
Mi ricordo l'ultimo lavoro dell'inverno e il primo dopo la merla.
Mi ricordo quei mucchi neri, bagnati, di foglie e di meligacce che accendevamo e fumavamo nei campi e sapevano già di notte e di veglia, o promettevano per l'indomani il bel tempo.

Cesare Pavese (tratto da "La luna e i falò")

Immagine: artifexlibris

Link correlati a questo post:

Antologia

Raccolta di temi

Commenti

Post popolari in questo blog

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Rimborso delle spese sanitarie per gli insegnanti della scuola dell'infanzia e della scuola primaria: ex ENAM ora INPDAP - Modello per il contributo

I nomi concreti e i nomi astratti

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Che cos'è la storia?

Le origini della nascita della Terra: il Big Bang.

I termini della moltiplicazione: moltiplicando, moltiplicatore, prodotto, fattore

Esercizi di analisi logica per la scuola primaria

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili