DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA

Didattica Scuola Primaria di Ercole Bonjean

Didattica della lingua italiana - Didattica della Storia - Didattica della Geografia - Didattica della matematica - Il metodo globale fonematico - Esercizi di grammatica - Testi di vario tipo - Prove di verifica - Lettura e comprensione del testo - Ortografia - Schemi per la costruzione del testo - Schede di dettati svolti in classe - Schede di valutazione delle competenze - Aspetti normativi e deontologici della funzione docente - Il testo poetico: analisi ed interpretazione, schemi di lavoro, schede.

domenica 10 luglio 2011

Il testo narrativo: tema "Il cucciolo smarrito"







Un tema stupendo, avvincente, da leggere tutto d'un fiato. Brava Alice!

Tema
Il cucciolo smarrito

Il fatto che sto per narrare è realmente accaduto, infatti la protagonista di questa avventura è la mia cagnolina Luna di appena sette mesi. Era il trentuno dicembre 2001, giorno in cui si festeggia il capodanno. Mio padre e mia madre erano molto indaffarati nei preparativi del cenone che avremmo dovuto festeggiare in casa di amici. Mio padre, essendo un ottimo cuoco, aveva avuto l'incarico di cucinare specialità marinare. Ci mise tutto il giorno e, al termine della giornata, dopo essersi vantato con noi delle sue capacità culinarie, decise di chiedere aiuto alla mamma per trasportare tutti i cibi cucinati a casa degli amici.
L'impresa non fu facile ma alla fine ci riuscimmo! Tutto fu accomodato in macchina con casse, cassette, borse e borsette. Eleganti e profumati salutammo con affetto la nostra cagnolina Luna e, nella fretta, lasciammo il cancelletto del giardino spalancato.
Luna, nel vedere il cancello aperto, pensò di andare a festeggiare anche lei il Capodanno allontanandosi da casa. Nel frattempo noi, ignari di tutto, gustavamo le prelibatezze cucinate da mio papà e, giunta mezzanotte, brindammo all'anno nuovo. La festa durò a lungo fino alle due di notte per cui al nostro rientro a casa andammo subito a dormire senza accorgerci della assenza di Luna. Il mattino successivo mia mamma, come sempre, si alzò per prima e andò in giardino per salutare Luna. Non vedendola capì immediatamente l'accaduto e si diresse con prontezza verso il retro della casa dove era stato dimenticato aperto il cancello. Come previsto il cancello era spalancato, segno che il cane era scappato. Mia mamma corse in camera da letto e, con voce triste, ci spiegò l'accaduto. Mio padre per tranquillizzarci disse che Luna sarebbe ritornata. Dopo cinque minuti io e mia mamma scendemmo in cucina e iniziammo a chiamare Luna con voce molto alta. Io mi misi a piangere ma mia mamma mi disse subito che col pianto non avrei risolto nulla. Bisognava cominciare la ricerca percorrendo la stradina che costeggia casa nostra e dove solitamente la portiamo a spasso. Ci avviammo, io, mio padre e mia sorella decidemmo di seguire due percorsi diversi. Camminammo a lungo per un'ora senza trovarla. Mia sorella arrivò a casa prima di noi, mia mamma le aprì e lei entrò dicendo di non averla trovata. Nel frattempo aprì la finestra e vide Luna tranquilla, sdraiata al sole e spaparanzata che se ne dormiva beata. Io e mio padre tornammo a casa dispiaciuti per non averla trovata. Entrati in casa vidi Luna, fece dei balzi altissimi come per dirmi: “ Vedi! Sono tornata!”. Solo nei giorni successivi capimmo il vero motivo della sua fuga: Luna si era innamorata di Dago il cane dei nostri vicini che da quel giorno viene ogni pomeriggio a trovarla e, guaendo dal cancello, la richiama per darle bacetti affettuosi! Questa avventura si è conclusa bene e io spero che più nessuno lasci il cancello aperto e che Luna presto mi dia dei cuccioli.

(Alice, 2002)

Visualizza e stampa con Google Docs

MATERIALE DIDATTICO FACILE DA SCARICARE E GRATUITO clic sull'immagine per ingrandirla, tasto destro e salva immagine - nel web dal 29 agosto 2009 - idea e realizzazione di Ercole Bonjean © Riproduzione riservata Copyright © 2009 -2010 - 2011 con il supporto tecnico di Alessandro Sposato www.xonic.it
Se questo post ti è piaciuto, condividilo su FaceBook, Twitter o Google Plus
Se non hai trovato quello che cercavi, cerca nel sito

0 commenti:

Posta un commento