Post

Visualizzazione dei post da maggio 15, 2011

Compiti per le vacanze estive per la classe quarta

Immagine
A partire dalla seconda classe, come esercizio per le vacanze estive, assegno un romanzo da leggere; al termine di ogni capitolo gli alunni si esercitano utilizzando un questionario che ripercorre il testo letto sia a livello referenziale, sia a livello interpretativo. E' un lavoro collaudato negli anni che consiglio.




Come svolgere i compiti delle vacanze estive (esempio)
"Il fantasma di Canterville" di Oscar Wilde
Capitolo primo Perché tutti avevano consigliato al signor Otis di acquistare Canterville Chase? Tutti avevano consigliato al signor Otis di acquistare il castello di Canterville Chase perché si pensava fosse abitato da fantasmi.Visualizza e stampa con Google Docs

MATERIALE DIDATTICO FACILE DA SCARICARE E GRATUITO clic sull'immagine per ingrandirla, tasto destro e salva immagine - nel web dal 29 agosto 2009 - idea e realizzazione di Ercole Bonjean © Riproduzione riservata Copyright © 2009 -2010 - 2011 con il supporto tecnico di Alessandro Sposato www.xonic.it

Compiti per le vacanze estive per la classe terza

Immagine
Compiti per le vacanze estive per la classe terza
Si propone la lettura del libro “Il principe Felice ed altre storie” di Oscar Wilde, casa editrice Piccoli. Al termine di ogni capitolo gli alunni troveranno un questionario. Dovranno rispondere alle domande relative al primo, al secondo ed al quarto capitolo utilizzando l'esempio di lavoro svolto a scuola. Gli alunni potranno eseguire i compiti servendosi del quaderno attualmente in uso, senza doverne acquistare appositamente uno nuovo. Le schede operative che si trovano al termine del romanzo sono facoltative.
Visualizza e stampa con Google Docs

L'area del quadrato e del rettangolo

Immagine
Abbiamo diviso questo quadrato in tanti quadratini da 1 cm2. Quanti cm2 misura la superficie di tutto il quadrato? La superficie di questo quadrato misura 25 cm2. Esso è composto da 5 file di 5 quadratini perciò per ricoprire la sua superficie sono necessari: 5x5 = 25 L'area del quadrato si misura moltiplicando la misura del lato per se stessa.

Questo rettangolo ha la base lunga 4 cm e l'altezza lunga 2 cm. Esso è composto da 2 file di quadratini, in ogni fila ci sono 4 quadratini. Pertanto, per ricoprire tutto il rettangolo sono necessari: 4x2 = 8 L'area del rettangolo si trova moltiplicando la misura della base per la misura dell'altezza.
A = b x h

Visualizza e stampa con Google Docs

Potrebbero interessarti anche:

Matematica classe prima

Matematica classe seconda

Matematica classe terza

Matematica classe quarta

Matematica classe quinta

Esercizi alla lavagna: divisioni con numeri decimali

Immagine

Problemi per la classe quarta della scuola primaria

Immagine
31 maggio 2007
Problemi per la classe quarta
Al museo del giocattolo sono arrivate tre scolaresche: la prima è di 56 bambini, la seconda è di 85 bambini, la terza è di 42 bambini. Quanti bambini stanno visitando il museo?Il costo del biglietto è di € 5,20. Quanti euro incassa il museo?Il papà per tinteggiare la casa ha acquistato 4 secchi di idropittura al costo di € 12,40 l'uno e due pennelli da € 9,75 l'uno. Quanto ha speso in tutto? Se paga con una banconota da € 100, quanto riceve di resto?Un commerciante ha venduto 32 stufe a gas ricavando in tutto € 3584. Dalla vendita di ogni stufa ha guadagnato € 35,50. Quanto ha speso per l'acquisto di ogni stufa? 



Visualizza e stampa con Google Docs

Potrebbero interessarti anche:

Matematica classe prima

Matematica classe seconda

Matematica classe terza

Matematica classe quarta

Matematica classe quinta

L'area del rombo, l'area del trapezio

Immagine
L'area del rombo
Il rombo è una figura geometrica che possiamo disegnare all'interno di un rettangolo.
Osserva la diagonale maggiore del rombo corrisponde alla base del rettangolo; la diagonale minore corrisponde all'altezza del rettangolo.
Il rombo è equivalente a metà del rettangolo, infatti se ritagliamo e ricomponiamo i pezzi del rettangolo intorno al rombo possiamo ottenere un altro rombo. Se moltiplichiamo quindi la diagonale maggiore per la diagonale minore otteniamo l'area di tutto il rettangolo, cioè di 2 rombi; per avere l'area di un rombo devo soltanto ancora dividere per 2.



L'area del rombo di trova moltiplicando la misura della diagonale minore per la diagonale maggiore e dividendo il prodotto x 2.
A = ( D X d ) : 2
Area del trapezio BASE MAGGIORE + BASE MINORE X h : 2




Come si può osservare, ogni trapezio è uguale alla metà di un parallelogramma. La base del parallelogramma è uguale alla base maggiore + la base minore del trapezio; l'altezza del paralle…

Colori in tutto il mondo

Immagine
Colori in tutto il mondo
Il mondo è un posto colorato, colorato dalle persone che tutti i colori hanno amato, bianco, nero, giallo, arancio i colori sono tanti e ognuno è diverso dagli altri. Le persone son diverse da fuori, ma uguali nei cuori. Ma per far vivere ogni colore in armonia è necessaria una magia. Ci servono tutti per fare un sorriso, un sorriso di gioia su ogni bel viso. Per vivere in un mondo fatto d'amore ci occorre un cuore con un posto per ogni colore.
Clara e Arianna 

Visualizza e stampa con Google Docs
MATERIALE DIDATTICO FACILE DA SCARICARE E GRATUITO clic sull'immagine per ingrandirla, tasto destro e salva immagine - nel web dal 29 agosto 2009 - idea e realizzazione di Ercole Bonjean © Riproduzione riservata Copyright © 2009 -2010 - 2011 con il supporto tecnico di Alessandro Sposato www.xonic.it

Bambini a colori

Immagine
Bambini a colori
Pelle bianca come la luna di sera come la liquirizia la pelle nera
pelle gialla come il sole d'estate pelle rossa come i capelli delle fate.
Prendiamoci per mano e facciamo un girotondo tanti mani colorate abbracciano tutto il mondo.
Cosa importa del colore quando batte forte il cuore e si apre all'improvviso un dolcissimo sorriso
Giulia e Caterina

Visualizza e stampa con Google Docs

"La pelle" di Valentina Carosi

Immagine
La pelle
Pelle bianca come la cera pelle nera come la sera pelle arancio come il sole pelle gialla come il limone: tanti colori come i fiori. Di nessuno puoi fare a meno per disegnare l'arcobaleno. Chi un solo colore amerà un cuore grigio sempre avrà.
Valentina

Visualizza e stampa con Google Docs

Commento della poesia di Giuseppe Conte tratta dalla raccolta “L'oceano e il ragazzo” nella parte IV “Dee in esilio”.

Immagine
L'oceano e il ragazzo” nella parte IV “Dee in esilio”


Forse era il tuo agguato che temevo quando scendevo correndo la sera per via Maria Cristina, sino al portone dai due scalini di lavagna. C'era un arco da dove si svoltava per una piazza, un Duomo di colonne greche e cupole grigie, elmi squamosi, giganti. Santi di gesso mi apparivano in volo, gladi, scudi. C'erano le facciate dalle finestre cieche, i magazzini dei marmi e degli oli, gli angoli dove giocavano i bambini e battaglie con i tappi di latta. Correvo contro il vento di tramontana verso la Fondura già buia, il Faudo inspiegabile sopra i tetti, come un altare. Correvo se un passante giù poteva somigliare a mio padre che ho adorato. Forse era il tuo agguato che temevo, il richiamo serale verso alberi soli, fatati il mistero autunnale che portavi con te, strega dei cortili nascosti con i pozzi, i nespoli.

Giuseppe Conte
Nella poesia il poeta ricorda i luoghi più cari in cui ha vissuto il suo primo amore giovanile e con esso la paura del suo …

"Dopo la pioggia" di Gianni Rodari

Immagine
Dopo la pioggia

Dopo la pioggia viene il sereno
brilla in cielo l'arcobaleno:
è come un ponte imbandierato
e il sole vi passa festeggiato.
E' bello guardare a naso in su
le sue bandiere rosse e blu-
Però lo si vede, questo è il male,
soltanto dopo il temporale.
Non sarebbe più conveniente
il temporale non farlo per niente?
Un arcobaleno senza tempesta
questa sì che sarebbe una festa.
Sarebbe una festa per tutta la terra
fare la pace prima della guerra.

Gianni Rodari

Visualizza e stampa con Google Docs

Il gelato alla pace

Immagine
Il gelato alla pace

Pelle gialla come il limone,
pelle bianca come la panna,
pelle nera come il caffè,
pelle rosea come la fragola:
"Gelataio voglio un quartetto!!
Senza l'ombra di dispetto!
Limone, panna, fragola, caffè
non siamo in tre.
Senza traccia di monotonia che pace sia".

Francesca            

Anno scolastico 2007/2008 scuola primaria classe quinta

Visualizza e stampa con Google Docs
MATERIALE DIDATTICO FACILE DA SCARICARE E GRATUITO clic sull'immagine per ingrandirla, tasto destro e salva immagine - nel web dal 29 agosto 2009 - idea e realizzazione di Ercole Bonjean © Riproduzione riservata Copyright © 2009 -2010 - 2011 classe prima anno scolastico 2008/2009] con il supporto tecnico di Alessandro Sposato www.xonic.it

Poesie sul tema dell'immigrazione

Immagine
La pelle

Pelle gialla, bianca, rossa o marrone
senza distinzione di colore.
Se vieni dall'America, dall'Africa, dall'Asia
o dall'Europa
di importanza ce n'è poca
e se adori diversi dei
sempre uno di noi sei.
Se un tesoro vuoi trovare
nessuna distinzione devi fare
e chi un solo colore adorare vuole
vedrà in modo diverso il sole

                                        Giorgio

La speranza

Fuggono via dalla guerra, dalla fame
e dal terrore
con in cuore una speranza
di un futuro migliore
abbandonando la loro famiglia
e il loro paese natale
viaggiando per terra e per mare
affrontando pericoli disumani,
a volte incontrando anche la morte
in cerca di un domani
ma con una fede molto forte.
Purtroppo arrivati a destinazione
non trovano sempre una posizione.
Nei loro cuori tanto dolore, soli in terre lontane
con la disperazione e la fame

                                           Giorgio 

Anno scolastico 2007/2008 scuola primaria classe quinta

Visualizza e stampa con Google Docs

Poesia per la pace "La pace" di Li Tien Min

Immagine
La pace

Non importa chi tu sia
uomo o donna
vecchio o fanciullo
operaio o contadino
soldato o studente o commerciante
non importa quale sia
il tuo credo politico
o quello religioso;
se ti chiedono qual è la cosa
più importante per l'umanità
rispondi prima
dopo
sempre
la pace!

                               Li Tien Min



Visualizza e stampa con Google Docs

Poesia per la pace "I bambini giocano" di Berthold Brecht

Immagine
I bambini giocano

I bambini giocano alla guerra.
E' raro che giochino alla pace
perché gli adulti
da sempre fanno la guerra,
tu fai pum e ridi;
il soldato spara
e un altro uomo
non ride più.
E' la guerra.
C'è un altro gioco
da inventare:
far sorridere il mondo,
non farlo piangere.
Pace vuol dire
che non a tutti piace
lo stesso gioco,
che i tuoi giocattoli
piacciono anche agli altri bimbi
che spesso non ne hanno,
perché ne hai troppi tu;
che i disegni degli altri bambini
non sono dei pasticci;
che la tua mamma
non è solo tutta tua;
che tutti i bambini sono tuoi amici.
E pace è ancora
non avere fame
non avere freddo
non avere paura.

Bertolt Brecht


Link correlati a questo post:
http://www.ercolebonjean.com/search/label/scrittura_creativa
http://www.ercolebonjean.com/search/label/TESTO_POETICO
Visualizza e stampa con Google Docs