Post

Individuare i nomi propri e i nomi comuni.

Immagine
Individuare i nomi propri e i nomi comuni.

Ercole ha per amica una gatta: Lucrezia.


Il nome Lucrezia la distingue da tutti gli altri gatti.

Sono tanti gatti che non si distinguono fra loro. Lucrezia, il nome che il maestro ha dato al proprio gatto, è un nome proprio di animale.
Ercole è un nome proprio di persona.
Nella nostra classe ci sono tanti bambini, disegniamo e scriviamo il loro nome proprio.





Visualizza e stampa

Imparare ad individuare i nomi in un testo.

Immagine
Imparare ad individuare i nomi in un testo.

Autunno

Il vento
ha sparpagliato gli alberi
con le sue mani fredde,
e ha disperso le foglie.

Analizziamo le parole da cui è formata la poesia.

NOMI

Autunno
vento
alberi
mani
foglie

NON NOMI

Il
ha
sparpagliato
gli
con
sue
fredde
e
ha
disperso
le

Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:
Italiano classe prima

Italiano classe seconda

Italiano classe terza

Italiano classe quarta

Italiano classe quinta

Schede di analisi logica

Schede di grammatica

Individuare i nomi propri e i nomi comuni in un testo.

Immagine
Individuare i nomi propri e i nomi comuni in un testo.

Milli va al circo

Milli, la mucca, giunse al circo. Sollevò il tendone e guardò dentro. Un grande elefante le passò lentamente davanti. Due foche in mezzo all'arena giocavano con grosse palle variopinte. Ma la cosa che più meravigliò Milli fu Bob, il cane, che camminava su una corda tesa sopra la loro testa. Ferruccio il leone, dalla sua gabbia salutò Milli con un forte ruggito. Il domatore di leoni fece schioccare la frusta. Tutti gli animali corsero nell'arena, Milli si sedette in prima fila. I pinguini dell'orchestra fecero squillare le trombe. Lo spettacolo cominciò.

Sottolineo, con due colori, i nomi propri e i nomi comuni.

Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:
Italiano classe prima

Italiano classe seconda

Italiano classe terza

Italiano classe quarta

Italiano classe quinta

Schede di analisi logica

Schede di grammatica

Oggi consiglio: "Descrivo me stesso", tema con lo schema del lavoro.

Immagine
Non è sicuramente facile descrivere se stessi, ma ai bambini, se ben indirizzati, tutto riesce nel migliore dei modi. Lo schema aiuta il percorso per lo svolgimento del tema e non è sicuramente un limite alla libera espressione, ma aiuta a liberare le migliori risorse linguistiche. Il tema di Paolo ne è un esempio tangibile.
Eccovi il link:

 "Descrivo  me stesso" tema con lo schema del lavoro.

Ti potrebbe interessare:

La descrizione della persona

Individuare il numero (singolare e plurale) dei nomi e il genere (femminile e maschile)

Immagine
Individuare il numero (singolare e plurale) dei nomi e il genere (femminile e maschile).


Quante bambine ci sono? C'è una sola bambina.

Alice è un nome proprio di numero singolare perché indica una sola persona.Bambina è un nome comune di numero singolare perché indica una sola persona; è di generefemminile.Alberto è un nome proprio di numero singolare perché indica una sola persona; è di genere maschile.Bambino è un nome comune di numero singolare perché indica una sola persona; è di genere maschile.
Sono tutte bambine. Sono quattro bambine. Sono < più di una bambina>.

Sono tutti bambini. Sono quattro bambini. Sono <più di un bambino>.
bambine → nome comune di persona di genere femminile e di numero plurale. bambini → nome comune di persona di genere maschile e di numero plurale.
Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:
Italiano classe prima

Italiano classe seconda

Italiano classe terza

Italiano classe quarta

Italiano classe quinta

Schede di analisi logica

Schede di gramm…

Il testo di tipo argomentativo storico: Nelson Mandela - Per gli studenti della scuola media

Immagine
Nelson Mandela

Nelson Rolihlahla Mandela è stato un politico, un attivista e il Presidente del Sudafrica per alcuni anni. Egli  nacque il 18 luglio 1918 e fu chiamato Nelson solamente quando cominciò a frequentare il collegio di Healdtown dove l’ insegnante sceglieva dei nomi diversi per i ragazzi sudafricani in modo da non dover pronunciare gli stravaganti nomi tribali. Suo padre  era un capotribù e sfortunatamente lo perse all’ età di nove anni. Era un ragazzo molto intelligente e ebbe molto successo nello studio e nello sport. Studiò legge presso la Fort Hare University ma la lasciò nel 1939 dopo varie proteste studentesche. Un po’ di tempo dopo rifiutò di sposare la donna che la famiglia gli aveva scelto e andò a vivere a Johannesburg. Riprese gli studi e diventò avvocato nel 1942. Nel 1944 entrò nell’ ANC che è il Congresso Nazionale Africano e lì diventò la giuda della sezione giovanile. Quest’ organizzazione lottava per i diritti e la libertà dei neri dato che in quel periodo non…

Ricerco i nomi presenti in un testo e ne individuo il genere e il numero.

Immagine
Ricerco i nomi presenti in un testo e ne individuo il genere e il numero.

Voglio

C'era una volta un bambino molto capriccioso. Ogni mattina si svegliava chiedendo:
- Voglio una cintura di raggi di sole.
- Voglio una collana di bolle di sapone!
- Voglio scarpe di vento!
- Voglio una giacca di nuvola!
- Voglio una fetta di luna fritta nel burro!
Era davvero impossibile accontentarlo.

Nomi di genere maschile

Singolare
bambino, sole, sapone, vento, burro

Plurale
raggi

Nomi di genere femminile

Singolare
mattina, cintura, collana, giacca, nuvola, fetta, luna

Plurale
bolle, scarpe

Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:
Italiano classe prima

Italiano classe seconda

Italiano classe terza

Italiano classe quarta

Italiano classe quinta

Schede di analisi logica

Schede di grammatica

Illustro una filastrocca con il disegno e i fumetti - Aspetti grammaticali: i nomi

Immagine
Illustro una filastrocca con il disegno e i fumetti 

Filastrocca

Il grillo fa da birillo,

la cicala fa da ala,

la gallina raspa in cucina,

la scimmia fa il bufoone,

fa le boccacce al leone.

E il piccolo della gazzella

va dietro a sua madre

saltando allegramente come

una monella.




Individua nella filastrocca tutti i nomi di animali, elencali e trasformali al plurale.

Singolare:

grillo, cicala, gallina, scimmia, leone, gazzella

Plurale:

grilli, cicale, galline, scimmie, leoni, gazzelle

Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:
Italiano classe prima

Italiano classe seconda

Italiano classe terza

Italiano classe quarta

Italiano classe quinta

Schede di analisi logica

Schede di grammatica

Oggi consiglio: "Progetto di educazione ambientale"

Immagine
Qualche tempo fa scrivevo:

"Purtroppo non sono ottimista sul futuro del pianeta e la penso come la maggior parte dei giovani e Greta. Viviamo già ora i mutamenti del clima in massima parte dovuti all'opera nefasta di un mondo che vuole ignorare i danni della globalizzazione e imita lo struzzo che di fronte al pericolo nasconde la testa sotto la sabbia. La scuola non può ignorare l'evidenza: la salvaguardia del pianeta deve diventare un obiettivo fondamentale per la crescita delle nuove generazioni. Le manifestazioni di oggi, proprio nel giorno del consumismo sfrenato (Black Friday), ha visto un'enorme partecipazione di giovani, ma non solo.
Forza ragazzi e a tutti coloro che credono occorra quantomeno tentare di fare qualcosa per evitare il disastro planetario. Chiunque vuole dar voce alla protesta, anche su questo sito, lo può fare e volentieri pubblico. Scrivete a ercolebonjean@gmail.com."

"Unfortunately I am not optimistic about the future of the planet …

Individuare il genere ed il numero dei nomi in una filastrocca.

Immagine
Individuare il genere ed il numero dei nomi in una filastrocca.

Il circo

Pagliacci e cani,
scimmiette e nani,
un coccodrillo
ed un mandrillo.
Pulci ammaestrate,
zebre rigate,
tigri e leoni,
elefantoni.
Due babbuini,
elefantini.
Cavalli neri
e giocolieri,
cavalli bianchi e saltimbanchi.
Quattro cammelli,
due menestrelli,
sei trapezisti,
tre violinisti.
Un orso nero ed un levriero.

Nomi di animale

Singolare
coccodrillo, mandrillo, orso, levriero

Plurale
cani, scimmiette, pulci, zebre, tigri, leoni, elefantoni, babbuini, elefantini, cavalli, cammelli.

Nomi di persona

Plurale
Pagliacci, nani, giocolieri, saltimbanchi, menestrelli, trapezisti, violinisti.

Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:
Italiano classe prima

Italiano classe seconda

Italiano classe terza

Italiano classe quarta

Italiano classe quinta

Schede di analisi logica

Schede di grammatica

Il testo narrativo: lettura e comprensione del testo, illustrazione in sequenza temporale, riassunto.

Immagine
Comprendere un testo di tipo narrativo.
Il gallo presuntuoso
Dopo che il gallo aveva cantato, tutte le mattine sorgeva il sole. Il gallo presuntuoso diceva alle galline: - Vedete? Con il mio canto faccio sorgere il sole. Una mattina il gallo si svegliò più tardi del solito. Uscì per cantare, ma il sole era già sorto. Le galline risero di lui ed egli restò male.
Illustro il racconto con i disegni e i fumetti in sequenza temporale.
Analisi e comprensione del testo Quali sono i personaggi?Qual è l'ambiente?Che cosa faceva il sole tutte le mattine?Che cosa successe una mattina?Che cosa fecero le galline? Rispondo alle domande I personaggi sono il gallo e le galline.L'ambiente è il pollaio.Il sole sorgeva con il canto del gallo.Una mattina il sole era già sorto.Le galline risero del gallo. Riassunto
Il gallo presuntuoso
Tutte le mattine al canto del gallo sorgeva il sole. Il gallo, che era presuntuoso, pensava di essere lui a far sorgere il sole e se ne vantava con le galline. Una mat…

Riassunto di un breve e facile testo: illustrazione in sequenza temporale.

Immagine
Riassumere un breve e facile testo

Un lupo affamato

C'era una volta un lupo affamato, che viveva ai margini di una folta foresta, sempre alla ricerca di cibo.
Un giorno si recò nei campi di un contadino alla ricerca disperata di qualcosa da mangiare; vide davanti a sé uno spaventapasseri e, senza pensarci troppo, se lo mangiò credendo fosse un uomo. Accadde però che era talmente duro che al povero lupo caddero tutti i denti. Da quel giorno non poté più cercare altro cibo e dovette accontentarsi di mangiare del semolino.

Riassunto

Un lupo affamato

C'era una volta un lupo molto affamato e sempre alla ricerca di cibo. Un giorno passò davanti ad uno spaventapasseri e se lo mangiò credendo fosse una persona. Era talmente duro che gli caddero tutti i denti. Da quel giorno fu costretto a mangiare semolino.

Illustro il racconto in sequenza temporale


Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:
Italiano classe prima

Italiano classe seconda

Italiano classe terza

Italiano classe quarta

Italiano…

La famiglia dell'acqua: corretto uso del segno cq, spiegazioni ed esercizi, dettato ortografico.

Immagine
Saper usare il segno cq

La famiglia dell'acqua

Scriviamo alcune parole che fanno parte della famiglia dell'acqua:


L'acqua è indispensabile alla vita.La superficie del nostro pianeta è composta in massima parte da acqua.Oggi nella nostra città c'è stato un grosso acquazzone che ha allagato molte case e cantine.I tubi dell'acquedotto portano l'acqua nelle nostre case.Io sono andata all'acquario di Genova e ho visto tanti pesci che sono: squali, balene, delfini e tanti altri pesci.Ieri sono andata a comprare gli acquerelli e ho visto un pittore che dipingeva un quadro. Scrivo alcune frasi col segno che contengono parole col segno cq e le illustro.




Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:
Italiano classe prima

Italiano classe seconda

Italiano classe terza

Italiano classe quarta

Italiano classe quinta

Schede di analisi logica

Schede di grammatica


Riassunto: "Ho trovato un amico" - Il testo, la sintesi

Immagine
Riassumere un breve e facile testo

Ho trovato un amico

Ieri pomeriggio mentre uscivo da scuola ho visto un piccolo cagnolino e l'ho seguito. Sembrava come smarrito e ho capito che poteva essersi perso; provai tanta pena per il piccolo cucciolo ma non sembrava avesse l'intenzione di volermi seguire. Mi venne in mente di offrirgli il mio ghiacciolo, lui l'ha leccato e, finalmente, mi  ha seguito fino a casa.

Riassunto

Ho trovato un amico

Uscito da scuola ho seguito un cagnolino. Aveva l'aria di essersi perso, mi ha fatto tanta pena perché non voleva venire con me. Ma poi gli ho offerto il mio ghiacciolo e lui l'ha leccato e allora mi ha seguito fino a casa.

Illustro la storia con due vignette.

Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:
Italiano classe prima

Italiano classe seconda

Italiano classe terza

Italiano classe quarta

Italiano classe quinta

Il riassunto

Creo una storia con schema, la illustro con il disegno e i fumetti, la scrivo. - Lavoro di gruppo

Immagine
Inventare una storia utilizzando uno schema modello

Personaggi: il maestro Ercole e Lucrezia

Ambiente: la casa

Problema: il maestro dorme e Lucrezia piange.

Soluzione del problema: Ercole permette a Lucrezia di dormire con lui sotto le coperte.

Finale della storia: il maestro, spinto da Lucrezia, cade dal letto; la gattina dorme beata.

Illustra la storia con il disegno e i fumetti, domani la scriveremo insieme.






Lucrezia la birba

Il maestro Ercole è nella sua camera da letto. Dopo aver letto un buon libro, si addormenta profondamente. Nel cuore della notte sente uno strano miagolio. Si sveglia e sente Lucrezia che piange. Ercole apre le coperte e la fa dormire con lui.
La gatta si mette vicina al maestro poi incomincia a spingere forte forte perché vuole il letto tutto per sé.In poco tempo spinge il padrone sulla sponda del letto e, patapunfete, lo fa cadere sul pavimento.
Il maestro è pieno di dolori. Lucrezia, ora, dorme beata.

Lavoro di gruppo

Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:
I…

Concerto di Natale

Immagine
Concerto di Natale

Ad un tratto cominciai a sentire un suono di campane, lontano, lontano. Erano cinque campane che suonavano a concerto: prima la più piccina, poi la grandicella, poi ancora la piccina, e così via ... Chiudeva la cantata la cantata più grande sembrava che con il suo suono dicesse:
- Sai bene, sai bene che domani è Natale!

Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:
Italiano classe prima

Italiano classe seconda

Italiano classe terza

Italiano classe quarta

Italiano classe quinta

Tutti i post relativi al Natale