Post

Anno scolastico 2021/2022: primi giorni di scuola - Attività educativo didattiche di apprendimento di italiano e matematica per tutte le classi della scuola primaria

  "Chi parte bene è a meta dell'opera", così recita un antico detto popolare. L'antico proverbio si può e si deve, a mio parere, applicare alla didattica. E' importante un primo proficuo percorso operativo di apprendimento nei primi giorni di scuola. Nel sito di didattica per la scuola primaria numerose sono le proposte utili quale spunto per le varie attività educativo didattiche oramai sempre più vicine. Ma q uali argomenti possono essere utili, per l'inizio delle scuole, quale spunto per le lezioni? Penso che possa essere producente proporre alle bambine ed ai bambini alcuni dei numerosi post presenti nel sito relativi ai primi giorni di scuola per tutte le classi nelle varie materie oggetto di studio. Per la parte grammaticale il sito è ricco di proposte che vi propongo in toto. Non rimane che sfogliarle, potrebbero offrire qualche idea adatta per i vari percorsi educativo didattici di apprendimento.  Auguro a tutti Voi un proficuo anno scolastico 2021/202

Riassunto della favola: "Una volpe poco astuta" di Ercole Bonjean

Immagine
Una volpe poco astuta Una volpe affamata, nel cuore della notte, si recò in un pollaio per soddisfare la sua fame con una grossa gallina. Riuscì ad entrare passando attraverso un punto del recinto dove si era creato un piccolo buco. Le galline dormivano, ma il gallo aveva un occhio e un orecchio aperti e capì cosa stava succedendo. Spiccò un salto e si mise sul punto più alto del pollaio. Quando la volpe entrò, con un balzo le fu addosso e, con pochi colpi di becco ben dati, la costrinse alla fuga. Le galline furono salve e la volpe dovette recarsi dal  veterinario per farsi medicare le ferite. Ercole Bonjean Riassumo un breve testo: "Una volpe poco astuta" C'era una volta una volpe che, avendo molta fame, decise di entrare in un pollaio. Le galline dormivano tranquille perché il loro gallo vegliava sul pollaio. Infatti quando vide la volpe le saltò sulla schiena costringendola alla fuga e a ricorrere alle cure del veterinario.

Riproduzione e disegno della foglia

Immagine
Cosa abbiamo fatto? - Abbiamo scelto una foglia. - L'abbiamo posizionata sotto un foglio con la parte superiore rivolta verso l'alto. - Abbiamo preso il gesso e l'abbiamo riprodotta con la tecnica del frottage. - Abbiamo sigillato con scotch la foglia vera accanto a quella riprodotta. - Abbiamo cambiato il margine della foglia e l'abbiamo decorata a nostro piacere. Anno scolastico 2009/2010 scuola primaria - classe seconda - italiano Visualizza e stampa con Google Docs MATERIALE DIDATTICO FACILE DA SCARICARE E GRATUITO clic sull'immagine per ingrandirla, tasto destro e salva immagine - nel web dal 29 agosto 2009 - idea e realizzazione di Ercole Bonjean © Riproduzione riservata Copyright © 2009 -2010 - 2011 con il supporto tecnico di Alessandro Sposato www.xonic.it

Invento una storia con i seguenti personaggi: Giuseppe, Maria, Gesù, l' asinello, il bue e le pecorelle.

Immagine
Inventa una storia con i seguenti personaggi: Giuseppe, Maria, Gesù, l'asinello, il bue e le pecore. Ti chiamerai Gesù  C'era una volta un bambino che saltellava felice con i suoi amici angioletti sulle nuvole. Non si accorse che vi era un'apertura. Si sporse e patapumpete ... cadde giù. Si ritrovò in una mangiatoia. Lì vide due bellissimi animali, un bue e un asinello, inoltre un gruppo di pecore che sonnecchiavano. Arrivarono per la strada due signori che si chiamavano Giuseppe e Maria; videro il bambino. allora disse Maria: "Chi sei?". "Non lo so rispose il bambino; "Credo di essere proprio caduto uno di quei buchi là" aggiunse guardando le stelle. I due, commossi, dissero:"Ti chiamerai Gesù e, da adesso, sarai nostro figlio". Link correlati a questo argomento: E' Natale La stella cometa Regalo di Natale A letto con la febbre Buon compleanno Gesù Visualizza e stampa con Google Do

Invento una storia relativa al Natale tramite parole chiave

Immagine
Inventa una storia con le seguenti parole: Babbo Natale, dono, albero di Natale, bambina, barboncino bianco, fiocchi di neve. E' Natale, migliaia di fiocchi di neve cadono dal cielo imbiancando tutto, anche il mio albero di Natale. Spero che Babbo Natale mi porti in dono quel barboncino bianco che questa bambina ha tanto desiderato. Link correlati a questo argomento: E' Natale La stella cometa Regalo di Natale A letto con la febbre Buon compleanno Gesù Visualizza e stampa con Google Docs

Comprendo, illustro, memorizzo, la poesia "Regalo di Natale"

Immagine
Regalo di Natale “Mamma voglio un grande regalo”. “L’erba voglio non cresce neanche nel giardino del re”. “Vorrei un solo regalo per questo Natale”. “Riceverai tanti regali, non uno solo”. “Sì, ma io desidero un solo regalo”. “Cosa puoi volere di più?”. “Le coccole di Maria al Bambino Gesù!”. Ercole Bonjean Leggo, rifletto, comprendo la poesia di Natale . Come comincia la poesia ? La poesia comincia con una bambina che chiede un regalo alla mamma. (Sofia) Cosa risponde la mamma alla bambina ? La mamma risponde alla bambina che ha già tanti regali. (Francesca) Quale regalo vuole la bambina ? La bambina vuole dalla mamma gli abbracci e le carezze che Maria donava a Gesù. (Giorgia) Come reagisce la mamma alla richiesta per un altro regalo di Natale ? La mamma reagisce con severità alla richiesta di regalo della bambina perché pensa che voglia un regalo in più. (Giorgia, Nicoletta) Secondo te le coccole sono un

"Buon compleanno Gesù" di Ercole Bonjean

Immagine
Buon compleanno Gesù Tra poco sarà il compleanno di Gesù. In questi giorni non compiranno gli anni solo Francesca, Mara, Alessia ed Ercole. Tutto il mondo festeggerà la nascita di Gesù, tanti presepi ricorderanno quel giorno. Certo saranno molti di più gli alberi di Natale che altissimi e luccicanti brilleranno nella notte in tutte le più famose piazze del globo: da Roma a New York, da Caracas a Londra, da Pechino a Parigi. Tutti festeggeranno, anche chi non crede in Dio. Gesù nacque povero in una piccola capanna. Lo riscaldano d'amore i poveri giunti da ogni parte della Palestina. Certi cristiani si vergognano a dire che amano Gesù, noi lo amiamo e siamo orgogliosi di amarlo. Il nostro dono sarà quello di provare ad essere tutti più buoni e forti anche nei giorni qualunque. La preghiera ci aiuterà ad essere come Lui. Il maestro e le maestre ci hanno autorizzato a copiare Gesù, anche durante la verifica: il 10 è assicurato. Ercole Bonjean Anno sco

Natale: pensieri in perfetto disordine.

Immagine
Natale: pensieri in perfetto disordine . "Il Natale è bellissimo perché si ricevono tanti regali". "Babbo Natale scende dal camino e porta tanti regali ai bambini buoni". "Il Natale lo possono festeggiare tutti gli uomini di tutte le razze". Link correlati a questo argomento: E' Natale La stella cometa Regalo di Natale A letto con la febbre Buon compleanno Gesù Visualizza e stampa con Google Docs

Racconto di Natale: "A letto con la febbre" di Ercole Bonjean

Immagine
A letto con la febbre Tra poco sarà Natale , Giulia ha una brutta febbre. Ha tanto freddo ma la mamma continua a dire che è calda, troppo calda. La bambina è giù di morale, non potrà alzarsi domani e neppure aprire i regali. Scocca ormai la mezzanotte quando riesce a prendere sonno. Nel sogno le appare Babbo Natale. Ha un pancione enorme ed una grande barba bianca, non porta regali con sé ma ha in braccio un bambino grassottello. Il piccolo la guarda negli occhi e sorride. Si sveglia molto presto e non ha più la febbre: è contenta. Qualcuno la osserva: “Mamma è tanto che voglio dirtelo, vorrei un fratellino”. Il volto le si avvicina sempre di più sino a sfiorarle l'orecchio, ora quella voce la accarezza: “E' qui con noi, tu non lo vedi perché è dentro di me”. Ercole Bonjean Ti potrebbero interessare: Fiaba di Natale: "Gli aiutanti di Babbo Natale" - Schema del testo di fantasia Lettera di Babbo Natale ai bambini - Interpretazione

Il Natale:pensieri e disegni

Immagine
Gesù nasce povero e i poveri pastori gli portano del cibo. Il piacere del Natale è l'amore, l'amicizia, la sincerità e i regali che ti meriti. A Natale andremo a pranzo dai miei nonni e finalmente aprirò i regali. La vigilia di Natale andrò a vedere il presepe vivente a Poggi. Anno scolastico 2009/2010 scuola primaria - classe seconda - italiano Link correlati a questo argomento: E' Natale La stella cometa Regalo di Natale A letto con la febbre Buon compleanno Gesù Visualizza e stampa con Google Docs

"Filastrocca di capodanno" di Gianni Rodari (illustrazione)

Immagine
Con l'augurio, per l'anno che verrà, di un sereno 2018 con tante note di felicità Filastrocca di capodanno Filastrocca di capodanno fammi gli auguri per tutto l'anno voglio un gennaio col sole d'aprile, un luglio fresco, un marzo gentile voglio un giorno senza sera voglio un mare senza bufera voglio un pane sempre fresco, sul cipresso il fiore del pesco che siano amici il gatto e il cane che diano latte le fontane. Se voglio troppo non darmi niente, dammi una faccia allegra solamente.                                   Gianni Rodari Anno scolastico 2009/2010 scuola primaria - classe seconda - italiano Link correlati a questo argomento: E' Natale La stella cometa Regalo di Natale A letto con la febbre Buon compleanno Gesù Visualizza e stampa con Google Docs