Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta primavera

La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna

La leggenda della mimosa Elena, una giovane donna, si innamorò del Sole, lo guardava attratta dalla bellezza dei suoi raggi e i suoi occhi lo guardavano rapiti dalla sua forza, dal suo calore. Ma il Sole non ricambiò tanto amore e la colpì con lance di fuoco. Lei continuava ad amarlo e lo cercava con lo sguardo. Pianse per giorni cercando di trasmettergli il bene che gli voleva. Ed ecco che le lacrime caddero sul terreno e si trasformarono in tanti piccoli e profumati fiori gialli. Nacque la mimosa, il fiore simbolo della donna. Ercole Bonjean    © Visualizza e stampa Potrebbero anche interessarti: Festa della donna Festa della mamma Festa del papà Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole Immagine: improntaunika

Marzo: brevi unità didattiche di apprendimento.

Immagine
Il mese di marzo può essere di spunto per molteplici attività educativo didattiche di apprendimento. Così lo descrive il poeta Angiolo Silvio Novaro in questa stupenda poesia: Marzo Marzo: una lacrimetta che una ventata asciuga, e qualche nuvoletta che il sole mette in fuga. Minaccia di bufera, e poi, tutto ad un tratto, riso di primavera, oh! Marzo, Marzo matto! Angiolo Silvio Novaro Questa poesia, come i racconti e le filastrocche relative a questo argomento, si prestano ad attività educativo didattiche di apprendimento che fanno leva sulla sfera motivazionale degli alunni e pertanto favoriscono la volontà di apprendere. Eccovi i link a disposizione utili quale spunto per le lezioni: "Che dice la pioggerellina di marzo?": poesia a rima baciata di Angiolo Silvio Novaro Poesie per il calendario: filastrocche di marzo. Marzo, poesia di Angiolo Silvio Novaro "I dodici mesi", filastrocca di Gianni Rodari - Analisi ed interpretazione del

Attività educativo didattiche di italiano per il mese di marzo: la festa della donna, la primavera - Percorsi di grammatica per la scuola primaria

Immagine
Quali argomenti possono essere utili, questo mese, quale spunto per le lezioni? Penso che possa essere producente proporre alle bambine ed ai bambini alcuni dei numerosi post presenti nel sito relativi al mese di marzo, alla primavera, ed alla festa della donna. Per la parte grammaticale il sito è ricco di proposte che vi propongo in toto. Non rimane che sfogliarle, potrebbero offrire qualche idea adatta per i vari percorsi educativo didattici di apprendimento. Eccovi i link relativi: "La mimosa" di Pablo Neruda 8 marzo: festa della donna, una poesia per i bambini La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna "Donna", poesia di Madre Teresa di Calcutta "Arriva la primavera" - Dettato - Analisi, comprensione, ed interpretazione del testo "La primavera" - Dettato - Analisi ed interpretazione del testo Racconto di primavera: "La pioggia e le farfalle" - Analisi, comprensione ed interpretaz

Giacomo Leopardi: "Brilla nell'aria" - Prosa della poesia (prose version of the poem)

Immagine
Brilla nell'aria   Primavera d'intorno. Brilla nell'aria  e per li campi esulta,  si' ch'a mirarla intenerisce il core odi greggi belar, muggire armenti e gli altri augelli contenti a gara insieme, per lo libero ciel  fan mille giri, pur festeggiando il lor tempo migliore. Giacomo Leopardi Spring poetry: “Brilla nell’aria” by Giacomo Leopardi  Prose version of the poem: Spring brightens the sky, and it is as if the fields exulted at its coming. At its passage, the heart fills with emotions and you listen to the sheep bleating with joy, the cows mooing; the birds happily circle the sky and, like a joyful race, fly free, celebrating the best season of their life. Prosa della poesia La primavera illumina il cielo ed è come se i campi esultassero al suo incedere. Al suo passaggio il cuore si riempie d'emozioni e ascolti le pecorelle che belano dalla gioia, i muggiti delle mucche; gli uccelli felici ruotano nel cielo e, come in una gara della

Le filastrocche dei mesi dell'anno, attività educativo didattiche per la scuola primaria - Le quattro stagioni

Immagine
Mancano oramai poche ore allo scoccare della mezzanotte ed i fari si accenderanno sul 2020: mi auguro, da inguaribile ottimista, che sia portatore di salute e prosperità. In questa rubrica del sito vi propongo una serie di filastrocche relative ai mesi dell'anno, ed alle stagioni, che mi auguro possano essere utili per le attività educativo didattiche dei prossimi giorni. Non mi resta che augurarvi un sereno anno nuovo con tante note di felicità!!  Eccovi tutti i link relativi: "I dodici mesi", filastrocca di Gianni Rodari - Analisi ed interpretazione del testo "I mesi dell'anno" filastrocca di Renzo Pezzani Filastrocche dei mesi dell'anno "I mesi dell'anno", filastrocca a rima baciata di Angiolo Silvio Novaro "I mesi dell'anno", filastrocca a rima baciata di Ercole Bonjean I mesi dell'anno - Filastrocca popolare "I doni", le quattro stagioni in una filastrocca di Angio

"Arriva la primavera" - Dettato - Analisi, comprensione, ed interpretazione del testo

Immagine
E' arrivata la primavera! Il cielo era perfettamente sgombro, l'aria tiepida e una leggera brezza portava gli acuti odori del bosco. Guglielmo camminava con gli uomini verso il fondo del torrente. Sentì Amedeo che diceva:"E' arrivata la primavera!". Infatti quella era la prima mattinata primaverile. Aspirò profondamente l'aria che pareva carica del profumo dei fiori. Il suo sguardo fu attratto da un'ape che ronzava intorno a un cespo di primule. Ronzando l'animale sembrava esprimere la propria gioia per l'avvento della primavera. E anche Guglielmo, per un attimo, si sentì l'animo colmo di gioia. Analisi, comprensione, ed interpretazione del testo Cosa accade quando arriva la primavera? Dove cammina Guglielmo? Cosa dice Amedeo? Com'è l'aria? Cosa si può odorare? Da cosa è attratto Guglielmo? Quale sentimento sembra esprimere l'ape? Come si sente Guglielmo? Ti piace la primavera? Perché? Visualizza e stampa

"La primavera" - Dettato - Analisi ed interpretazione del testo

Immagine
La primavera La primavera comincia il ventuno marzo e termina il venti giugno.   Le   giornate si allungano  sempre di più e un tiepido sole riscalda la terra. Non c'è più bisogno di indossare i pesanti abiti invernali, di tenere ben chiuse porte e finestre, di riscaldare la nostra casa: non fa più freddo … Sui monti la neve ha cominciato a sciogliersi e i torrenti sono gonfi e luccicanti; prati, boschi e giardini ricominciano a verdeggiare e alcuni  fiori  fanno capolino tra le vecchie foglie. Nei giardini e nei frutteti i peschi e i ciliegi si coprono di fiori rosati e bianchi che il miracolo della natura trasformerà in saporiti frutti. Di tanto in tanto una fitta  pioggerellina  va a ristorare le nuove pianticelle assetate di vita. Ritornano le rondini: dopo lunghi, estenuanti voli ritornano ai loro vecchi nidi. E se il nido è rotto, rovinato o distrutto? Le rondini non si perdono d'animo: puoi vederla infatti volare instancabili in cerca di terra fine, d

Racconto di primavera: "La pioggia e le farfalle" - Analisi, comprensione ed interpretazione, del testo

Immagine
La pioggia e le farfalle Tre farfalle, la Bianca, la Rossa e la Gialla, giocavano al sole, svolazzando dall’uno all’altro fiore. A un tratto venne la pioggia e le bagnò tutte. Le tre farfalle vollero scappare a casa, ma la porta era chiusa e non riuscivano a trovare la chiave. Allora volarono dal tulipano, screziato di rosso e di giallo, e dissero: - Amico tulipano, socchiudi un pochino il tuo calice, e lasciaci entrare al riparo dalla pioggia. Ma il tulipano rispose. - Aprirò alla Rossa e alla Gialla, ma alla bianca non posso perché non è del mio colore. - Se non accogli anche la nostra sorella, neppure noi verremo. Siccome pioveva sempre più forte andarono dal giglio. - Buon giglio bianco - lo pregarono - aprici un pochino il tuo cuore e salvaci da quest’acqua. Il giglio rispose: - La Bianca può entrare perché mi somiglia; ma alle altre, che non sono del mio colore, non posso aprire. Disse la Bianca: - No,no: se non lasci entrare le mie sorelle neppur

"I mesi dell'anno", filastrocca a rima baciata di Ercole Bonjean

Per leggere la filastrocca vai qui

"I mesi dell'anno" filastrocca di Renzo Pezzani

Immagine
I mesi dell'anno Dice Gennaio: - Chiudete quell'uscio Dice Febbraio: - Io sto nel mio guscio. Marzo apre gli occhi ed inventa i colori. Aprile copre ogni prato di fiori. Maggio ti porge la rosa più bella. Giugno ha un pugno una spiga e una stella. Luglio si beve il ruscello d'un fiato. Sonnecchia Agosto in un'ombra sdraiato. Settembre morde le uve violette. Più saggio Ottobre nel tino le mette. Novembre fa di ogni sterpo una fascina. Verso il presepe Dicembre cammina. Renzo Pezzani Visualizza e stampa Potrebbe interessarti: "I mesi dell'anno" filastrocca di Angiolo Silvio Novaro

"I dodici mesi", filastrocca di Gianni Rodari - Analisi ed interpretazione del testo

Immagine
I dodici mesi Gennaio, gennaio, il primo giorno è il più gaio, è fatto solo di speranza: chi ne ha tanta, vive abbastanza. Febbraio viene a potare la vite con le dita intirizzite: è senza guanti ed ha i geloni e un buco negli zoccoloni. Marzo pazzo e cuorcontento si sveglia un mattino pieno di vento: la prima rondine arriva stasera con l'espresso della primavera. Aprile tosatore porta la lana al vecchio pastore spoglia la pecora e l'agnello per farti un berretto ed un mantello. Maggio viene ardito e bello con un garofano all'occhiello, con tante bandiere nel cielo d'oro per la festa del lavoro. Giugno, invece, è falciatore; il fieno manda un dolce odore, in alto in alto l'allodola vola, il bidello chiude la scuola. Luglio miete il grano biondo, la mano è stanca, il cuore è giocondo. Canta il cuculo tra le foglie: c'è chi lavora e mai non raccoglie. Agosto batte il grano nell'a

I vostri preferiti degli ultimi sette giorni

8 marzo, festa della donna - Brevi testi per la scuola primaria e media

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Esercizi di analisi grammaticale per la classe terza della scuola primaria - Schede stampabili

La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna

TITOLI DI TEMI

Tema: "Il mio cane" - Schema del testo descrittivo, relativo ad un animale, per la scuola primaria e media

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Testi utili per il riassunto

Tema: Descrivo me stesso - Schema del testo per la scuola primaria e media