Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2021

Insegnare a leggere e scrivere in una prima classe della scuola primaria: il metodo globale fonematico di Ercole Bonjean

In questi anni molto spesso sul metodo di insegnamento della lingua italiana in una prima classe ci sono state idee del tutto diverse, talvolta contrapposte. A mio parere la classica contrapposizione tra metodo globale e il suo opposto il metodo analitico non aveva ragione di esistere, i due metodi avevano il grosso limite di praticare una didattica estrema che non generava buoni risultati. L'enunciato teorico che sottende anche il nostro iter didattico è il seguente: è vero che la visione del tutto è anteriore alla ricognizione analitica delle parti (metodo globale), ma proprio per questo l'analisi va fatta ed è importante (metodo analitico). In altri termini, quando un bambino entra in classe ha dapprima una visione globale dell'aula ma poi va a cogliere i particolari: il banco, la lavagna, ecc. Se questo è vero, ed è difficile poter affermare che non lo è, dal punto di vista didattico ne deriva che occorra partire prima dalla frase (visione del tutto) per poi passare al

"E la bandiera di tre colori" canto popolare italiano (testo)

Immagine
E la bandiera di tre colori E la bandiera di tre colori sempre è stata la più bella: noi vogliamo sempre quella, noi vogliam la libertà! E la bandiera gialla e nera qui ha finito di regnare, la bandiera gialla e nera qui ha finito di regnare Tutti uniti in un sol patto, stretti intorno alla bandiera, griderem mattina e sera: viva, viva i tre color! Visualizza e stampa

"1° maggio" poesia di Ercole Bonjean

Immagine
  1° maggio Festa della fatica e della gioia, di sicuro non annoia. Svetta in piazza il tricolore, un lavoro a tutte l'ore, per tutti: donna e uomo, di ogni razza e religione. E se si perde il lavoro per la pandemia? Uniamoci insieme per ogni via, forza! lottiamo, che ritorni l'allegria! Ercole Bonjean Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: 1° maggio: la festa del lavoro: breve iter didattico relativo alla Costituzione Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole Foto di meneya da Pixabay

1° maggio festa del lavoro: poesie di Gianni Rodari

Immagine
L'odore dei mestieri lo so gli odori dei mestieri: di noce moscata sanno i droghieri, sa d'olio la tuta dell'operaio, di farina sa il fornaio, sanno di terra i contadini, di vernice gli imbianchini, sul camice bianco del dottore di medicine c'è un buon odore. I fannulloni, strano però, non sanno di nulla e puzzano un po'. Gianni Rodari Il più bel giorno S'io facessi il fornaio vorrei cuocere un pane cosi grande da sfamare tutta, tutta la gente che non ha da mangiare. Un pane più grande del sole, dorato, profumato come le viole. Un pane cosi verrebbero a mangiarlo dall'India e dal Chilì i poveri, i bambini, i vecchietti e gli uccellini. Sarà una data da studiare a memoria: un giorno senza fame! Il più bel giorno di tutta la storia! Gianni Rodari I colori dei mestieri lo so i colori dei mestieri: sono bianchi i panettieri, s'alzano prima degli uccelli e han la farina nei capelli; sono neri gli spazzacamini, di sette colori,

"E' maggio" poesia di Giovanni Pascoli

Immagine
E' maggio A maggio non basta un fiore Ho visto una primula: è poco. Vuol nel prato le prataiole: è poco: vuole nel bosco il croco. E' poco: vuole le viole; le bocche di leone vuole e le stelline dell'odore. Non basta il melo, il pesco, il pero. Se manca uno, non c'è nessuno. E' quando è in fiore il muro nero è quando è in fiore lo stagno bruno, è quando fa le rose il pruno, è maggio quando tutto è in fiore. Giovanni Pascoli Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: "Arriva la primavera" - Dettato - Analisi, comprensione, ed interpretazione del testo "La primavera" - Dettato - Analisi ed interpretazione del testo Racconto di primavera: "La pioggia e le farfalle" - Analisi, comprensione ed interpretazione, del testo Ritorna la primavera - Brano tratto da "Il Gigante Egoista" di Oscar Wilde - Lettura e comprensione del testo - Approfondimenti grammaticali Racconto di primavera: "I passeri chiacchieroni" Giacomo Leo

Unità educativo didattiche di apprendimento per la settimana: la primavera, il mese di aprile, vari argomenti di grammatica - Progetti di educazione ambientale - 1° maggio: la festa del lavoro

Immagine
  E' domenica e già ci si prepara per le lezioni da predisporre per l'ultima settimana del mese di aprile. Il sito di didattica è ricco di argomenti per questo periodo e pertanto vi propongo alcune unità educativo didattiche che potrebbero risultare utili nelle varie attività di apprendimento.  I post proposti tengono conto anche degli articoli che i docenti ricercano sul sito in questo periodo dell'anno scolastico: Progetti di educazione ambientale E' importante far crescere nelle nuove generazioni una presa di coscienza di come l'ambiente in cui viviamo sia da rispettare; è quasi superfluo ribadire quanto sia importante il contributo di ognuno di noi per la nostra stessa sopravvivenza. Ecco alcune proposte di educazione ambientale da cui poter trarre spunto nelle varie attività educativo didattiche di apprendimento: Progetto di educazione ambientale per la scuola primaria Il testo argomentativo, rispettiamo la natura: la traccia ed il tema. Tema: "L'acqua

La giornata della Terra (Earth Day) 22 aprile: che cos'è? Proposte educativo didattiche di apprendimento relative all'educazione ambientale

Immagine
La giornata mondiale della Terra è una manifestazione internazionale per la difesa e la salvaguardia dell'ambiente. E' importante far crescere nelle nuove generazioni una presa di coscienza di come l'ambiente in cui viviamo sia da rispettare; è quasi superfluo ribadire quanto sia importante il contributo di ognuno di noi per la nostra stessa sopravvivenza. Ecco alcune proposte di educazione ambientale da cui poter trarre spunto nelle varie attività educativo didattiche di apprendimento: Progetto di educazione ambientale per la scuola primaria Il testo argomentativo, rispettiamo la natura: la traccia ed il tema. Tema: "L'acqua è vita", schema del testo L'inquinamento: i rifiuti di plastica inquinano il mare e le spiagge  Perché la plastica inquina? - Schema del testo argomentativo La raccolta differenziata dei rifiuti Salviamo l'acqua per chi oggi è bambino - Educazione ambientale: lettura ed interpretazione del testo Greta Thunberg: la lotta per salvar

Unità educativo didattiche di apprendimento per la settimana: la primavera, il mese di aprile, vari argomenti di grammatica - La giornata della Terra (Earth day) 22 aprile - Le favole di Fedro: analisi e comprensione del testo

Immagine
  E' domenica e già ci si prepara per le lezioni da predisporre per la quarta settimana del mese di aprile. Il sito di didattica è ricco di argomenti per questo periodo e pertanto vi propongo alcune unità educativo didattiche che potrebbero risultare utili nelle varie attività di apprendimento.  I post proposti tengono conto anche degli articoli che i docenti ricercano sul sito in questo periodo dell'anno scolastico: La giornata della Terra (Earth day) 22 aprile La giornata mondiale della Terra è una manifestazione internazionale per la difesa e la salvaguardia dell'ambiente. E' importante far crescere nelle nuove generazioni una presa di coscienza di come l'ambiente in cui viviamo sia da rispettare; è quasi superfluo ribadire quanto sia importante il contributo di ognuno di noi per la nostra stessa sopravvivenza. Ecco alcune proposte di educazione ambientale da cui poter trarre spunto nelle varie attività educativo didattiche di apprendimento: Progetto di educazion

"Vivi la vita" poesia di Madre Teresa di Calcutta

Immagine
  Vivi la vita La vita è un'opportunità, coglila. La vita è bellezza, ammirala. La vita è beatitudine, assaporala. La vita è un sogno, fanne una realtà. La vita è una sfida, affrontala. La vita è un dovere, compilo. La vita è un gioco, giocalo. La vita è preziosa, abbine cura. La vita è una ricchezza, conservala. La vita è amore, godine. La vita è un mistero, scoprilo. La vita è promessa, adempila. La vita è tristezza, superala. La vita è un inno, cantalo. La vita è una lotta, accettala. La vita è un'avventura, rischiala. La vita è felicità, meritala. La vita è la vita, difendila. Madre Teresa di Calcutta Visualizza e stampa Ti potrebbero interessare: Madre Teresa di Calcutta: poesie per la scuola primaria e media.

Video lettura della poesia "Compito in classe" di Jacques Prevert

Immagine
  Due e due quattro quattro e quattro otto otto e otto fanno sedici… Ripetete! dice il maestro. Due e due quattro quattro e quattro otto otto e otto fanno sedici. Ma ecco l’uccello-lira che passa nel cielo il bambino lo vede il bambino l’ascolta il bambino lo chiama: Salvami gioca con me uccello! Allora l’uccello discende e gioca con il bambino Per visualizzare e stampare la poesia vai qui Ti potrebbe interessare: Il canale di didattica di youtube

"Ulisse" di Umberto Saba: prosa della poesia per la scuola primaria e media.

Immagine
Ulisse Nella mia giovinezza ho navigato lungo le coste dalmate. Isolotti a fior d'onda emergevano, ove raro un uccello sostava intento a prede, coperti d'alghe, scivolosi, al sole belli come smeraldi. Quando l'alta marea e la notte li annullava, vele sottovento sbandavano più al largo, per fuggirne l'insidia. Oggi il mio regno è quella terra di nessuno. Il porto accende ad altri i suoi lumi; me al largo sospinge ancora il non domato spirito, e della vita il doloroso amore. Umberto Saba Prosa della poesia Il poeta ricorda che, nella sua giovinezza, ha navigato lungo le coste della Dalmazia. Il mare era pieno di isolotti, di una bellezza straordinaria, tanto da sembrare smeraldi ricoperti di alghe che splendevano al sole; ogni tanto qualche uccello si posava su di esse in cerca di prede. Durante la notte i naviganti giravano al largo per evitare il naufragio sugli scogli. Ancor oggi il mio regno è disabitato. Il porto attira, con le sue luci, numerosi naviganti ma non me

"Meriggiare pallido e assorto" poesia di Eugenio Montale

Immagine
Meriggiare pallido e assorto Meriggiare pallido e assorto presso un rovente muro d’orto, ascoltare tra i pruni e gli sterpi schiocchi di merli, frusci di serpi. Nelle crepe del suolo o su la veccia spiar le file di rosse formiche ch’ora si rompono ed ora si intrecciano a sommo di minuscole biche. Osservare tra frondi il palpitare lontano di scaglie di mare mentre si levano tremuli scricchi di cicale dai calvi picchi. E andando nel sole che abbaglia sentire con triste meraviglia com’è tutta la vita e il suo travaglio in questo seguitare una muraglia che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia. Eugenio Montale  Visualizza e stampa

Unità educativo didattiche di apprendimento per la settimana: la primavera, il mese di aprile, vari argomenti di grammatica - Analisi, comprensione, ed interpretazione del testo poetico: "Sono felice" di Pablo Neruda

Immagine
  E' domenica e già ci si prepara per le lezioni da predisporre per la terza settimana del mese di aprile. Il sito di didattica è ricco di argomenti per questo periodo e pertanto vi propongo alcune unità educativo didattiche che potrebbero risultare utili nelle varie attività di apprendimento.  I post proposti tengono conto anche degli articoli che i docenti ricercano sul sito in questo periodo dell'anno scolastico: Aprile di Aldo Palazzeschi Aprile, dolce dormire di Ugo Betti "Arriva la primavera" - Dettato - Analisi, comprensione, ed interpretazione del testo "La primavera" - Dettato - Analisi ed interpretazione del testo Racconto di primavera: "La pioggia e le farfalle" - Analisi, comprensione ed interpretazione, del testo Ritorna la primavera - Brano tratto da "Il Gigante Egoista" di Oscar Wilde - Lettura e comprensione del testo - Approfondimenti grammaticali Racconto di primavera: "I passeri chiacchieroni" Giacomo Leopardi

Giornata mondiale di sensibilizzazione sull'autismo (2 aprile)

Immagine
  L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha dichiarato all'unanimità il 2 aprile Giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo (A / RES / 62/139) per evidenziare la necessità di aiutare a migliorare la qualità della vita delle persone con autismo in modo che possano condurre una vita piena e significativa come parte integrante della società. L'autismo è una condizione neurologica permanente che si manifesta durante la prima infanzia, indipendentemente dal sesso, dalla razza o dallo stato socio-economico. Il termine spettro dell'autismo si riferisce a una serie di caratteristiche. Un adeguato supporto, adattamento e accettazione di questa variazione neurologica consente a coloro che si trovano nello spettro di godere delle pari opportunità e della piena ed effettiva partecipazione alla società. L'autismo è principalmente caratterizzato dalle sue interazioni sociali uniche, modi di apprendimento non standard, interessi acuti in materie specifiche, inclinaz