Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2020

Perché si dice: "Sapere di non sapere è sapere" (Socrate)

Immagine
Socrate e Sapientino
Nell'antica città di Atene viveva un discepolo di Socrate, Sapientino, il quale, nonostante i ripetuti insegnamenti del suo Maestro, riusciva ad imparare ben poco. Durante lo studio era solito pensare, gonfio d'orgoglio:
“ Che m'importa di studiare il mare e i monti, con la mia intelligenza mi basta guardare la Terra per capire che è solo una grande tavola con tanta acqua, un po' di verde e qualche asperità, tutto qui, cosa c'è da sapere d'altro”.
“E il cielo? Non è altro che aria colorata d'azzurro”.
“Il Sole? E' un'enorme palla infuocata da tanta legna”. Basta ragionare, non serve leggere e studiare.
Nel buio della notte osservava la luna e le stelle:
“Non sono altro che grandi fiaccole degli dei accese per illuminarci, è tutto molto semplice basta essere intelligentissimi come me e ragionarci un po' sopra”.
Una mattina Socrate gli domandò:
“Com'è nata la ruota?”.
“Ma da nessuno, c'è e basta”.
Il Maestro scosse il capo:
“ No…

Unità educativo didattiche di apprendimento per la settimana

Immagine
E' domenica e già ci si prepara per le lezioni da predisporre per la prossima settimana che mette un piede nel mese di novembre. Il sito di didattica è ricco di argomenti per questo periodo e pertanto vi propongo alcune unità educativo didattiche che potrebbero risultare utili nelle varie attività di apprendimento. I post proposti tengono conto anche degli articoli che i docenti ricercano sul sito in questo periodo dell'anno scolastico:Analizzare e comprendere un testo poetico: "San Martino" di Giosuè Carducci: poesia, prosa, biografia dell'autore - Analisi, comprensione, commento, illustrazione del testo.
Lettura e comprensione del testo descrittivo: "Una giornata d'ottobre".
Le castagne: breve unità didattica per la lettura e la comprensione del testo."Tempo che muta" poesia di Vincenzo Cardarelli: prosa e analisi del testo per la scuola primaria e media.Andare in letargo - Lettura e comprensione del testo
La leggenda dell'estate di Sa…

Video lettura per bambini della scuola primaria: "Storia universale" filastrocca di Gianni Rodari

Immagine
Gianni Rodari è nato a Omegna nel 1920; maestro, scrittore, giornalista, nel 1970 consegue il prestigioso premio «Hans Christian Andersen», considerato il «Nobel» della letteratura per l’infanzia. Dagli appunti raccolti in una serie di incontri con educatori, alunni, bibliotecari nasce nel 1973, Grammatica della fantasia , punto di riferimento per chi si occupa di educazione alla lettura e di letteratura per l’infanzia. In questa filastrocca il Maestro Rodari racconta, con simpatica ironia, la vita dell'uomo sulla Terra con uno sguardo al futuro.
Per visualizzare e stampare la poesia vai qui
Ti potrebbero interessare:
"L'anno nuovo" di Gianni Rodari, video
Il canale di didattica di youtube

Video per bambini (ma anche per tutti noi): "L'anno nuovo" filastrocca del Maestro Gianni Rodari

Immagine
Gianni Rodari è nato a Omegna nel 1920; maestro, scrittore, giornalista, nel 1970 consegue il prestigioso premio «Hans Christian Andersen», considerato il «Nobel» della letteratura per l’infanzia. Dagli appunti raccolti in una serie di incontri con educatori, alunni, bibliotecari nasce nel 1973, Grammatica della fantasia , punto di riferimento per chi si occupa di educazione alla lettura e di letteratura per l’infanzia. In questa filastrocca il Maestro Rodari comunica a grandi e piccoli il suo geniale senso dell'humour e trasmette una filosofia di vita da cui ancor oggi possiamo trarre insegnamento.Per visualizzare e stampare la poesia, con relativa unità didattica, vai quiTi potrebbero interessare:Le filastrocche del sito
Il canale di didattica di youtube

Festeggiamo i 100 anni dalla nascita di Gianni Rodari

Immagine
Oggi, 23 ottobre 2020 Gianni Rodari avrebbe compiuto 100 anni.
E' una splendida occasione per riscoprire le sue opere - non solo per bambini - che non hanno età.
Gianni Rodari è nato a Omegna nel 1920; maestro, scrittore, giornalista, nel 1970 consegue il prestigioso premio «Hans Christian Andersen», considerato il «Nobel» della letteratura per l’infanzia. Dagli appunti raccolti in una serie di incontri con educatori, alunni, bibliotecari nasce nel 1973, Grammatica della fantasia , punto di riferimento per chi si occupa di educazione alla lettura e di letteratura per l’infanzia. Gianni Rodari è morto a Roma nel 1980. Tra le sue opere più significative: Le avventure di Cipollino , Gelsomino nel paese dei bugiardi, Filastrocche in cielo e in terra, Favole al telefono, Il libro degli errori, C’era due volte il barone Lamberto.
Scrittore fra i più letti e tradotti nel mondo, amato per la bellezza ironica e attuale delle sue favole, racconti, filastrocche, Rodari è Maestro dell'invenz…

Video lettura per alunni della scuola primaria e media: "Ad un passo dalla costa", racconto del maestro Ercole

Immagine
Compito della scuola è quello di educare ai valori fondamentali della persona: la pace, la libertà, l'uguaglianza tra i popoli. Sono questi obiettivi irrinunciabili a cui la società tutta deve dare il proprio contributo. Le bambine e i bambini si rivelano molto sensibili a questi argomenti che incidono sulla sfera motivazionale, fanno da leva alla volontà, e offrono spunti straordinariamente coinvolgenti, trasversali a tutte le materie oggetto di studio. Questo video affronta il tema dell'immigrazione in una situazione particolarmente drammatica che, tuttavia, anche se nel dolore, lascia spazio alla speranza in un futuro migliore per tutti.(e. b.)Per visualizzare e stampare il racconto vai quiTi potrebbero interessare:Il canale di didattica di youtube
Racconti, poesie e filastrocche del maestro Ercole
Giornata della pace della fraternità e del dialogo tra appartenenti a culture e religioni diverse (4  ottobre)
Scuola e immigrazione: poesie, filastrocche, temi.
Festa della Repubblic…

Perché si dice: "Aiutati che Dio t'aiuta"

Immagine
Aiutati che Dio t’aiutaIl signor Sfortuna viveva nel continuo rammarico di essere un uomo poco fortunato. Girava per la città e osservava la gente in fermento che affollava gli autobus per recarsi al lavoro. “Beati loro” diceva a sé stesso “io un lavoro non l'ho mai avuto” e per consolarsi si recava al suo solito bar per gustarsi un buon cappuccino e una brioche alla marmellata. “Povera mia moglie, lavora tutto il santo giorno ed io non posso aiutarla, sono troppo triste per poterlo fare”.Come ogni mattina, nel silenzio della piccola chiesetta del suo quartiere pregava Dio di aiutarlo a trovare un'occupazione, a condurre una vita normale.Mentre pregava ad alta voce un anziano signore ascoltava in silenzio, si nascose dietro l'altare e da lì con voce altisonante proferì: “Aiutati che Dio t'aiuta!!”.Il signor Sfortuna si girò intorno e non vide nessuno, era solo, desolatamente solo. Ma chi aveva parlato? Impallidì dallo spavento e cominciò a sudare freddo. Corse a casa e…

Video letture per bambini della scuola primaria: "I mesi dell'anno" filastrocca del maestro Ercole

Immagine
L'alternarsi dei mesi, ognuno dei quali ha caratteristiche diverse dagli altri, può diventare un interessante percorso didattico. Inoltre le filastrocche hanno la peculiarità di essere facili da memorizzare. Alle bambine ed ai bambini piacciono e pertanto favoriscono l'apprendimento. Nel sito di didattica ne potrete trovare tantissime e sui più svariati argomenti, non è detto che non possano risultare utili per lo svolgimento delle attività educativo didattiche di apprendimento.
Non mi rimane che augurarvi un buon ascolto 😉
Per visualizzare e stampare la filastrocca vai qui
Ti potrebbero interessare: 
Le filastrocche del sito
Il canale di didattica di youtube
Racconti, poesie e filastrocche del maestro Ercole


Video letture per bambini della scuola primaria: "Emissioni di CO2" filastrocca sull'inquinamento ambientale del maestro Ercole

Immagine
Il cambiamento climatico è la più grande minaccia per il nostro pianeta. Voglio lavorare insieme ad altri sia per ampliare i modi conosciuti sia per esplorare nuovi modi di combattere l'impatto devastante del cambiamento climatico su questo pianeta che condividiamo tutti. Questa iniziativa globale finanzierà scienziati, attivisti, ONG - ogni sforzo che offra una reale possibilità di aiutare a preservare e proteggere il mondo naturale. Possiamo salvare la Terra. Occorre intraprendere azioni collettive da parte di grandi aziende, piccole aziende, stati nazionali, organizzazioni globali e singoli individui.

Climate change is the biggest threat to our planet. I want to work alongside others both to amplify known ways and to explore new ways of fighting the devastating impact of climate change on this planet we all share. This global initiative will fund scientists, activists, NGOs — any effort that offers a real possibility to help preserve and protect the natural world. We can save Ea…

Video letture per bambini della scuola primaria: "Il signor Congiuntivo" filastrocca del maestro Ercole

Immagine
Il modo congiuntivo è il verbo della creatività. Accende i nostri sogni e, talvolta, permette di concretizzarli. Provo un vero dispiacere quando mi accorgo che questo bellissimo verbo viene maltrattato con l’uso dell’imperfetto o del futuro. Fino ai miei ultimi giorni di scuola ho cercato di renderlo vivo ai bambini. E’, a mio parere, un verbo fondamentale che ci consente di accedere ai vari tipi di codici linguistici: le ipotesi, il dubbio, la speranza in un futuro migliore.(e.b.)
Per visualizzare e stampare la poesia vai qui
Ti potrebbero interessare:
I post relativi al modo congiuntivo
I racconti, le poesie e le filastrocche, del maestro Ercole
Il canale di didattica di youtube

Video letture per bambini della scuola primaria: "L'autunno in poesia"

Immagine
L'autunno, con la sua magnifica girandola di colori, suoni ed odori, presenta scenari che offrono tantissimi spunti didattici che ricadono in modo estremamente positivo sulla sfera motivazionale del bambino e conseguentemente fanno leva sulla sua volontà di apprendere. Eccovi una poesia che potrebbe essere utile come mezzo di riflessione per le lezioni.Buon ascolto😉
Per visualizzare e stampare la poesia vai quiTi potrebbero interessare:Racconti, poesie e filastrocche, del maestro ErcoleIl canale di didattica di youtube

I pronomi: brevi unità didattiche di apprendimento per la scuola primaria. - Differenze tra pronome e aggettivo

Immagine
Il sito didattica scuola primaria propone numerosi link relativi ai pronomi inerenti al lavoro svolto in classe dai bambini nella scuola primaria. Nei vari post proponiamo numerosi esempi pratici utili per lo svolgimento delle varie attività educativo didattiche di apprendimento relativi a questa parte della grammatica italiana. Non è detto che non possano risultare utili quale spunto per le lezioni. Puoi accedere a tutti i post relativi a questo argomento nelle seguenti sezioni del sito:Aggettivi e pronomi possessivi: proposte operative di apprendimento.Scheda di grammatica: i pronomi - Spiegazioni, prove di verifica, ed esercizi di analisi grammaticale.Gli aggettivi e i pronomi numerali: spiegazioni ed esercizi di grammatica. - I numeri romaniSaper riconoscere il pronome relativo.Riconoscere e usare i pronomi personali.Riconoscere e usare gli aggettivi e i pronomi indefiniti.Riconoscere ed usare gli aggettivi e i pronomi dimostrativi.Individuare ed usare gli aggettivi e i pronomi po…

Gli articoli: brevi unità didattiche di apprendimento - Spiegazioni ed esercizi: qualche esempio.

Immagine
Scriviamo una frase: "Il cane di Chiara insegue Lucrezia, la gatta del maestro, ma un bambino la salva". "Cane di Chiara insegue Lucrezia, gatta del maestro, bambino la salva". La seconda frase perde di significato perché mancano gli articoli.
Imparo ad usare gli articolideterminativi ed indeterminativi. Gli articoli si distinguono in due categorie. Gli articoli determinativi sono: il, lo,la,i,gli, le. Gli articoli indeterminativi sono:un, uno, una. Gli articoli determinativi, a differenza degli articoli indeterminativi indicano in modo preciso, una persona, un animale, una cosa.
Es. Il maestro spiega. Lo gnomo lavora in miniera. Lo scrittore scrive una favola.

Didattica scuola primaria: i post più popolari della settimana (dal 10 al 17 ottobre)

Immagine

La descrizione degli animali: temi con schema, testi di tipo narrativo, per la scuola primaria e media.

Immagine
Quante volte abbiamo sentito dire "Il cane è l'amico fedele dell'uomo". E' una verità oggettiva che non ha bisogno di dimostrazioni. Ma noi crediamo si possa estendere a tutti gli animali domestici e non. Ai nostri piccoli o grandi alunni, l'argomento animali piace molto e a ragion veduta. Proviamo a descriverli e a narrare della nostra vita in comune seguendo uno schema logico trainato dal nostro amore per loro, ecco cosa creano le parole: La descrizione degli animali. Tema: Il mio cane. Traccia di lavoro.

La descrizione degli animali: Federico, il mio cane

La descrizione di un animale: "La giraffa" - Analisi e comprensione del testo

La descrizione degli animali: "La gallina". Traccia del testo. 

"L'usignolo": il testo, lo schema della descrizione.

Verifica di lingua italiana - La descrizione degli animali - Tema: "Il mio gatto"
Storie di animali nella realtà e nella fantasia
San Francesco e il lupo - Analisi e comprension…

Commemorazione dei Defunti: racconti e poesie per la scuola primaria e media.

Immagine
Per la Commemorazione dei Defunti il sito di didattica propone sette testi, due racconti e cinque poesie, che affrontano in modo diverso il tema della morte e del ricordo di chi non c'è più. Spero possano risultare adatti quale spunto per i vari iter educativo didattici di apprendimento. Eccovi i link che potrebbero risultare utili:"Pianto antico" di Giosuè Carducci: prosa e commento della poesia per la scuola primaria e media inferiore"X agosto" di Giovanni Pascoli - Prosa della poesia (per una classe quinta della scuola primaria)Novembre di Giovanni Pascoli"Ti penso sempre papà" di Ercole Bonjean"Lassù nel cielo" di Ercole Bonjean"Ad un passo dalla costa" di Ercole Bonjean"2 novembre" di Ercole Bonjean

"Pioggia d'autunno" di Ada Negri, poesia per la scuola media

Immagine
Pioggia d'autunnoVorrei, pioggia d’autunno, essere foglia
che s’imbeve di te sin nelle fibre
che l’uniscono al ramo, e il ramo al tronco,
e il tronco al suolo; e tu dentro le vene
passi, e ti spandi, e si gran sete plachi.
So che annunci l’inverno: che fra breve
quella foglia cadrà, fatta colore
della ruggine, e al fango andrà commista,
ma le radici nutrirà del tronco
per rispuntar dai rami a primavera.
Vorrei, pioggia d’autunno, esser foglia,
abbandonarmi al tuo scrosciare, certa
che non morrò, che non morrò, che solo
muterò volto sin che avrà la terra
le sue stagioni, e un albero avrà fronde.Ada NegriVisualizza  e stampa Foto di Peggy Choucair da PixabayTi potrebbero interessare:Ottobre: brevi unità didattiche di apprendimento.

Novembre: brevi unità didattiche di apprendimento.

La descrizione di un ambiente naturale (minimo 10 - massimo 15 righe) traccia del lavoro

La leggenda dell'estate di San Martino - Percorsi educativo didattici di apprendimento

Schema utile alla descrizione di un ambien…