Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2019

Il ciclo vitale: le caratteristiche degli esseri viventi.

Immagine
Le caratteristiche degli esseri viventi

Le persone, gli animali e le piante, sono esseri viventi, cioè hanno un ciclo vitale.

Avere un ciclo vitale significa:

NASCERE

NUTRIRSI

CRESCERE 

MUOVERSI

RIPRODURSI

MORIRE

Ti potrebbero interessare:
Scienze classe prima
Scienze classe seconda 

Scienze classe terza

Visualizza e stampa

La fotosintesi clorofilliana: mappa del lavoro

Immagine
Mappa della fotosintesi clorofilliana

Ti potrebbero interessare:
Scienze classe prima
Scienze classe seconda 

"Ti penso sempre papà", poesia di Ercole Bonjean - Commemorazione dei defunti

Immagine
Ti penso sempre papà
La pallida luce del crepuscolo
fugge lentamente dal giorno.
Non amo più la notte,
da quando non ci sei.
Attendo l'alba,
un raggio di sole mi scalda,
l'aria mi carezza i capelli,
la vita ritorna, mi avvolge.
Ti penso sempre papà,
mentre scrivo, leggo, gioco.
Ercole Bonjean
Ti potrebbero interessare:

Commemorazione dei defunti: un racconto, una poesia.

Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole

Visualizza e stampa

"La leonessa e il leone", filastrocca a rima baciata di Ercole Bonjean - Disegno a carboncino del professor Carlo Agen

Immagine
La leonessa e il leone
La leonessa si stringe al leone,
con grande passione, con forte emozione.
Il re la carezza, la bacia, la abbraccia,
vicino a lui lei si accovaccia.
Vien la notte nella caverna,
una lucciola diventa lanterna,
e giunge l'ora del riposo,
per la sposa e per lo sposo.
Ercole Bonjean
Dipinto a carboncino del professor Carlo Agen
Visualizza e stampa
Ti potrebbero interessare:
I racconti, le poesie e le filastrocche, del maestro Ercole

Link consigliati per la settimana

Immagine
Siamo finalmente giunti nel pieno dell'autunno! Nel sito sono numerosi i post dedicati a questo periodo dell'anno che ben si prestano numerose attività didattiche. Vi propongo pertanto di visionare i seguenti link:
L'autunno: racconti, poesie, filastrocche, dettati, leggende, schema dei testi, per la didattica nella scuola primaria.
Analizzare e comprendere un testo poetico: "San Martino" di Giosuè Carducci: poesia, prosa, biografia dell'autore - Analisi, comprensione, commento, illustrazione del testo.
La leggenda dell'estate di San Martino: percorsi educativo didattici di apprendimento
Commemorazione dei Defunti: racconti e poesie
Ti potrebbero interessare inoltre:
Schede di analisi logica: il soggetto, il predicato, i complementi - Spiegazioni, esercizi, prove di verifica per la scuola primaria
Le schede di grammatica
Per la matematica e l'italiano sono presenti i lavori di tutto l'anno, per tutte le classi, dai primi giorni di scuola sino al termine d…

L'inquinamento: i rifiuti di plastica inquinano il mare e le spiagge - Struttura del testo argomentativo

Immagine
I rifiuti di plastica fonte di inquinamento

Se ne stanno sdraiati sulla sabbia a prendere il sole; per nessuna ragione se ne andrebbero mai, poiché amano perdutamente la vita all'aria aperta. E' facile riconoscerli: i rifiuti di plastica lasciano un'impronta che rimane impressa per molto tempo.
Certo la colpa è di chi li abbandona al loro destino. Ma anche un po' di chi sceglie per i propri prodotti dei contenitori che danneggiano l'ambiente. Perciò se vogliamo che i nostri mari e le nostre spiagge tornino ad essere puliti, dobbiamo scegliere solo prodotti naturali conservati in contenitori naturali. E' la nostra ultima spiaggia.

Struttura del testo argomentativo

1) Problema: troppi rifiuti di plastica sono abbandonati nel mare e sulle spiagge.

2) Svolgimento del testo argomentativo
I rifiuti inquinano.La colpa è di chi li getta in mare e sulle spiagge.La causa principale d'inquinamento è di chi utilizza materiale inquinante. 3) Conclusione: dobbiamo usare pr…

"L'usignolo": il testo, lo schema della descrizione.

Immagine
L'usignolo
E' poco più grosso di un passero, di color bruno rossiccio, bianco grigio inferiormente. Si riconosce per il becco lungo e sottile, un po' compresso ai lati, con i margini taglienti, e un po' uncinato alla punta. Ha zampe alte, coda lunga.
E' un uccello migratore: arriva in aprile per ripartire in settembre, svernando poi in Africa. Vive nelle località ricche di cespugli, sul limitare del bosco e dei giardini. Costruisce il suo nido tra le foglie cadute sul terreno, in mezzo alle ceppaie di intricati cespugli dove il suo colore lo protegge, poiché si confonde perfettamente con quello delle foglie morte.
Quando qualche nemico gli si avvicina, subito lo sente per il rumore delle foglie secche smosse, ed allora, con un volo basso e rapido come una freccia, scompare in mezzo ad altri cespugli più fitti: non teme però l'uomo, e si lascia avvicinare facilmente. Procede in cerca di cibo salterellando con le ali abbassate ed agitando la coda: appena vede qu…

"Il mio paese": comprensione del testo - La metafora e la similitudine - La descrizione soggettiva ed oggettiva

Immagine
Il mio paese

Il mio paese è tutto fatto di casine che si tengono per mano strette sulla montagna e quando piove si raggomitolano come gattini che hanno freddo.
Quando c'è il vento al mio paese si sente il profumo del mare e quando non c'è vento non si sente nulla.
Alla domenica i vecchini vanno alla messa e la sera vanno a letto col cappotto perché hanno freddo.
Io quando ho qualche soldino lo porto a Don Michele che lo dà alla Madonna della Consolazione e quando ho qualche briciola di pane la etto sul muricciolo della chiesa dove vanno i passerini che hanno fame.
Al mio paese c'è una prigione, ma dentro non c'è nessuno perché sono tutti buoni e il barbiere fa la barba per niente a chi non ha i soldi per pagare.
Il mio paese è tutto bianco e sembra un chicco di zucchero sulla montagna un po' rosicchiato dai topi.

R. Battaglia

Comprensione del testo
La descrizione è soggettiva od oggettiva? Spiega perché.Il testo si riferisce ai giorni nostri o a molto tempo fa?Indivi…

Halloween - Filastrocche a rima baciata e a rima alternata per la scuola primaria

Immagine
Per la festa di Halloween il sito di didattica per la scuola primaria propone due filastrocche a rima baciata ed una a rima alternata. Eccovi i link relativi:

Festa di Halloween: "Nella notte buia e scura", filastrocca a rima baciata di Ercole Bonjean

"Dolcetto o scherzetto?" di Ercole Bonjean - Filastrocca a rima baciata per la Festa di Halloween

Halloween - Filastrocca a rima alternata

Ti potrebbero interessare:

Le origini di Halloween

Il mistero della vita di Ignazio Silone - Analisi e comprensione del testo

Immagine
Il mistero della vita

Una mattina scoprii, in una zolla di terra, un chicco di grano in germoglio.
In principio temetti che il seme fosse morto; ma dopo aver spostato il terriccio che l'attorniava, vidi una linguetta bianca che da esso usciva: una linguetta viva, tenera, dalla forma e dalla grandezza d'un minuscolo filo d'erba.
Tutto il mio essere, tutta la mia anima, si raccolse ad un tratto attorno a quel piccolo seme!
Quanto mi disperai, allora, di non sapere esattamente che cosa convenisse fare per aiutarla meglio a vivere.
Per ripararlo dal gelo vi aggiunsi sopra una manciata di terra: ogni mattina facevo sciogliere su di esso un po' di neve allo scopo di fornirgli l'umidità necessaria; e affinché non gli mancasse il calore spesso gli alitavo sopra. Quella zolla di terra, con quel piccolo debole tesoro nascosto, minacciato dai tanti pericoli eppure vivente, finì per rappresentare ai miei occhi il mistero della vita.

Ignazio Silone

Analisi e comprensione del tes…

Link consigliati per la settimana

Immagine
Siamo finalmente giunti nel pieno dell'autunno! Nel sito sono numerosi i post dedicati a questo periodo dell'anno che ben si prestano numerose attività didattiche. Vi propongo pertanto di visionare i seguenti link:

L'autunno: racconti, poesie, filastrocche, dettati, leggende, schema dei testi, per la didattica nella scuola primaria.

Analizzare e comprendere un testo poetico: "San Martino" di Giosuè Carducci: poesia, prosa, biografia dell'autore - Analisi, comprensione, commento, illustrazione del testo.

Poesie e filastrocche per la festa di Halloween

Ti potrebbero interessare inoltre:

Schede di analisi logica: il soggetto, il predicato, i complementi - Spiegazioni, esercizi, prove di verifica per la scuola primaria

Le schede di grammatica

Per la matematica sono presenti i lavori di tutto l'anno, per tutte le classi, dai primi giorni di scuola sino al termine dell'anno scolastico:

Matematica classe prima

Matematica classe seconda

Matematica classe terza

Matema…

"Il delfino", poesia per la scuola primaria

Immagine
Sorriso di delfino

Sul mare tutto l'anno
Ti muovi tra le onde, libero da ogni paura.
Ogni giorno soffi, spruzzi, scherzi ...
e un sorriso di delfino.
Venti su in alto accarezzano il cielo.
Sollevi il dorso, scivoli via,
nuoti libero, senza una meta,
con un sorriso di delfino.
Raggi d'arcobaleno dappertutto ...
Pieno di vita, libero come l'aria.
Nel sogno d'un navigatore c'è mai stato
il sorriso di un delfino?

C. Hillman - R.McGwinn - D. Crosby

Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:

Le poesie

Le filastrocche

Il testo scientifico: analisi e comprensione (la germinazione)

Immagine
La germinazione 

Quando un seme si trova in condizioni favorevoli di umidità, si imbeve di acqua, liberandosi del tegumento o testa e sviluppa la radichetta dalla quale si formeranno le radici e la gemma apicale o piumetta. Da questa nasceranno il fusto e le foglie.
I semi delle piante graminacee sono formati da un solo cotiledone o fogliolina embrionale, che fornisce il nutrimento fino alla comparsa della prima fogliolina o coleottile.

Analisi del testo

- Di che cosa si parla nel testo?
Nel testo si parla della germinazione.
- Quali parole vengono usate?
Sono utilizzati termini specialistici, specifici

Vocabolario:

germinazione: in botanica, il ritorno alla vita attiva, in presenza di condizioni ambientali favorevoli, di organismi o di organi già in stato di quiescenza; concr. ( lett. ), germoglio.

graminacee: famiglia di piante Monocotiledoni, comprendente circa 8000 specie cosmopolite, per lo più erbacee, con fusto cavo diviso in nodi e internodi ( culmo ), foglie distiche, con lunga gu…

"Autunno" di Hermann Hesse - Analisi dei dati visivi presenti nel testo - Aspetti grammaticali

Immagine
Autunno

Le giornate erano tutte piene di sole: le mattinate di uno splendore abbagliante, i pomeriggi si spegnevano lentamente in una gamma di colori e a sera c'era una luce radiosa ... Il fogliame secco si ingialliva sempre più, le fronde delle acacie erano attraversate e irradiate da rami avvizziti su cui rilucevano foglioline di color oro vivo.

Hermann Hesse

Dati visivi
splendore abbaglianteluce radiosail fogliame secco si ingiallivairradiaterilucevano foglioline di color oro vivo Individua i nomi ed i corrispondenti aggettivi qualificativi presenti nel brano.
giornate > piene
splendore > abbagliante
luce > radiosa
fogliame > secco
rami > avvizziti
color > oro, vivo
Ti potrebbero interessare:
Tutti i post relativi all'autunno
Il testo descrittivo

Il mito classico: "Proserpina" - Analisi del testo e riassunto (classe quinta - prima media)

Immagine
Proserpina
Cerere, dea romana dei campi e dei raccolti, era rappresentata con le mani colme di spighe e di papaveri. Nelle sue feste si celebravano la gioia e l'abbondanza.
Ma un giorno l'unica sua figlia, Proserpina, fu rapita da Plutone, che la sposò e la condusse nel regno sotterraneo, in profonde grotte senza sole. Cerere, allora, si strappò la corona di spighe di grano e di colorati frutti e girò disperata per il mondo in cerca della figlia. Aveva rinunciato a proteggere la Terra.
In quel periodo i campi non diedero messi e sugli alberi non maturarono frutti. Perciò gli uomini, minacciati dalla fame, si rivolsero a Giove. Questi ordinò al re del mondo sotterraneo di lasciare che Proserpina tornasse da sua madre, ma Plutone non voleva che la sua sposa lo abbandonasse. Alla fine fecero un patto: ogni anno Proserpina avrebbe passato sei mesi nell'oscuro regno del suo sposo (sulla terra sarebbe stato il tempo dei rami spogli e dei gelidi campi) e sei mesi con la madre Cer…

"La fuga di Dante Alighieri", trasgressione letteraria di Ercole Bonjean

Immagine
La fuga di Dante Alighieri
Nella notte stellata udivo
l'incedere lento dei passi.
Nella notte stellata udivo
l'incedere lento degli step.
Dopo la riunione vi fu una pausa,
dopo il meeting vi fu un break.
Salutai con piacere il mio allenatore,
salutai con piacere il mio coach.
L'intramontabile infinito di Giacomo Leopardi.
L'evergreen infinito di Giacomo Leopardi.
Ciao, ciao, Dante!
Hello, hello, Dante! 
Ercole Bonjean
Visualizza e stampa
Ti potrebbero interessare:
Gli scritti del maestro Ercole

L'estate: racconti, poesie, filastrocche, dettati, lettura e comprensione del testo, giochi per bambini.

Immagine
La scuola è iniziata da qualche giorno e con il suo arrivo è giunta la fine delle vacanze estive. Per diversi mesi dovremo dire addio ai bagni nell'acqua salata e cristallina, ai castelli costruiti con la sabbia in prossimità della battigia, alla compagnia degli amici vecchi e nuovi con i quali abbiamo trascorso tanti giorni di quest'estate straordinaria. Riprendere le attività scolastiche è stato comunque piacevole: abbiamo ritrovato i nostri compagni, i nostri insegnanti e, a poco a poco, riprendiamo il gusto d'imparare. Il ricordo dei giorni trascorsi si affievolisce mentre scopriamo nuove avventure nel mondo del conoscere.

(e. b.)

L' estate è sicuramente un argomento che stimola l'interesse delle bambine e dei bambini e può essere un ottimo spunto per lo svolgimento di varie attività educative. Eccovi una serie di unità didattiche da sfogliare:

Il mare - Lettura e comprensione del testo - Spunti grammaticali

La cicala e la formica: analisi ed interpretazione del…

Educare alla pace, alla libertà, all'uguaglianza: racconti, poesie, filastrocche, leggende, testi di vario genere.

Immagine
Compito della scuola è quello di educare ai valori fondamentali della persona: la pace, la libertà, l'uguaglianza tra i popoli. Sono questi obiettivi irrinunciabili a cui la società tutta deve dare il proprio contributo. Le bambine e i bambini si rivelano molto sensibili a questi argomenti che incidono sulla sfera motivazionale, fanno da leva alla volontà, e offrono spunti straordinariamente coinvolgenti, trasversali a tutte le materie oggetto di studio. Nel sito sono numerose le attività educativo didattiche che affrontano questi argomenti. Ve li propongo quale spunto per le lezioni:
Giornata della pace della fraternità e del dialogo tra appartenenti a culture e religioni diverse (4  ottobre)
Scuola e immigrazione: poesie, filastrocche, temi.
Festa della Repubblica, 2 giugno
Come mai gli uomini muoiono in guerra?
Tema: Racconto la mia esperienza con i compagni di scuola stranieri
Breve unità didattica sul Natale: "Se io fossi Gesù Bambino vorrei che ... ".
San Francesco: attivi…

Novembre: brevi unità didattiche di apprendimento.

Immagine

Link consigliati per la settimana

Immagine
Siamo finalmente giunti nel pieno dell'autunno! Nel sito sono numerosi i post dedicati a questo periodo dell'anno che ben si prestano numerose attività didattiche. Vi propongo pertanto di visionare il seguente link:

L'autunno: racconti, poesie, filastrocche, dettati, leggende, schema dei testi, per la didattica nella scuola primaria.

Ti potrebbero interessare inoltre:

Schede di analisi logica: il soggetto, il predicato, i complementi - Spiegazioni, esercizi, prove di verifica per la scuola primaria

Le schede di grammatica

Per la matematica sono presenti i lavori di tutto l'anno, per tutte le classi, dai primi giorni di scuola sino al termine dell'anno scolastico:

Matematica classe prima

Matematica classe seconda

Matematica classe terza

Matematica classe quarta

Matematica classe quinta

Ricordo alle colleghe ed ai colleghi che il motore di ricerca di Google, presente in Home page, permette di accedere a tutti i numerosi post pubblicati su tantissimi argomenti. Buona lettura!

"Il giorno più bello", poesia di Ercole Bonjean

Immagine
Il giorno più bello
Gira la ruota della vita, in un allegro girotondo, vola vola tutto il mondo. Scoppia la pace, nasce l'amore, torna il sereno in ogni cuore. C'è grano per tutti in questo giorno, via ricchezza e povertà, ma uguaglianza e libertà. E' scomparso il dio denaro, al suo posto una farfalla, canta, ride, gioca, balla.
Ercole Bonjean
Visualizza e stampa
Ti potrebbero interessare:
I racconti, le poesie e le filastrocche, del maestro Ercole