La descrizione di un fenomeno naturale: "La bufera" (The storm) - La metafora nel testo descrittivo



La bufera

Un enorme tappeto di nuvole bianche, spinte dal vento, invadono il cielo. Si rincorrono negli spazi infiniti, diventano grigie, sempre più scure. Un lampo illumina i volti, un tuono scuote la gente. I fulmini accompagnano la pioggia, per ogni dove è bufera.
Infine un raggio di sole squarcia le nubi, ritorna prepotente la quiete.
Spunta in cielo l'arcobaleno, ritorna l'azzurro, ritorna il sereno.
Un bimbo sorride, il peggio è passato.

The storm

A huge carpet of white clouds, pushed by the wind, invade the sky. They chase each other in the infinite spaces, they become gray, always darker. Lightning illuminates faces, thunder shakes people. Lightning accompanies the rain, every where is storm.
Finally a ray of sunshine pierces the clouds, the calm returns overwhelming.
The rainbow appears in the sky, the blue returns, the calm returns.
A child smiles, the worst is over.

Ercole Bonjean

Sottolineo le metafore presenti nel testo

La bufera

Un enorme tappeto di nuvole bianche, spinte dal vento, invadono il cielo. Si rincorrono negli spazi infiniti, diventano grigie, sempre più scure. Un lampo illumina i volti, un tuono scuote la gente. I fulmini accompagnano la pioggia, per ogni dove è bufera.
Infine un raggio di sole squarcia le nubi, ritorna prepotente la quiete.
Spunta in cielo l'arcobaleno, ritorna l'azzurro, ritorna il sereno.
Un bimbo sorride, il peggio è passato.


Ti potrebbero interessare:




Foto di FelixMittermeier da Pixabay

Commenti

I vostri preferiti oggi

Dettato: "E' Carnevale".

Il Carnevale, racconto e filastrocca (utile per questionari e riassunti)

San Valentino