Post

Visualizzazione dei post da febbraio 4, 2018

"Febbraio", filastrocca di Ercole Bonjean

Immagine
Febbraio
Febbraio, ora triste, ora gaio,
non è sol corto e amaro,
e di gioie non è avaro.
Carnevale fa sognare,
rider, correre, giocare:
canta, balla, salta, suona,
grandi e piccoli emoziona.
Ha un po' freddo il passerotto,
ma ha le piume per cappotto.
Canta già il primo usignolo,
verso il sole prende il volo.
Una nuvola apre un velo,
e or l'azzurro invade il cielo.
Ercole Bonjean

Visualizza e stampa

Ti potrebbero interessare:

L'inverno

Il Carnevale

Poesie 

Filastrocche

Lettura e comprensione del testo poetico

Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole

Scienze: attività educativo didattiche di apprendimento per le classi prima e seconda della scuola primaria

Immagine
Il sito di didattica propone varie attività educativo didattiche di scienze per le prime due classi della scuola primaria relative all'intero anno scolastico. Il lavoro svolto si basa sulla pratica dei percorsi di apprendimento direttamente dai quaderni degli alunni. Eccovi tutti i link a disposizione delle colleghe e dei colleghi:

Scienze classe prima

Scienze classe seconda

Ricordo alle colleghe ed ai colleghi che il motore di ricerca di Google, presente in Home page, permette di accedere a tutti i numerosi post pubblicati su tantissimi argomenti. Buona lettura!

Attività educativo didattiche per la scuola primaria sul tema dell'immigrazione: racconti, poesie, filastrocche.

Immagine
Il tema dell'immigrazione è sempre di crescente attualità. Come la pensano i bambini che ogni giorno sono a contatto con compagni e compagne di etnie diverse? Eccone alcuni esempi tratti dal concorso "Dalle Ande agli Appennini"dal quale è scaturito l'omonimo libro.

Tema: “Racconto la mia esperienza con i compagni di scuola stranieri”
Fin dai primi anni dell'asilo ho imparato a conoscere bambini provenienti da paesi diversi dal mio. Andando avanti con gli anni ho avuto la splendida opportunità di potermi confrontare quotidianamente con un sempre maggiore numero di compagni stranieri apprezzando molto spesso i loro caratteri e la loro cultura. Nella mia famiglia sono sempre cresciuta con una educazione basata sul rispetto e, come dice sempre mio papà, sulla tolleranza. Posso capire che non è sempre facile, soprattutto per le persone più anziane, capire questo nuovo mondo, questa nuova realtà. Io devo ammettere di aver avuto qualche problema, qualche bisticcio, qualche p…