Un ricordo della mia vita - Analisi e comprensione del testo - Creo la mia storia tramite uno schema




Un ricordo della mia vita

Da piccolo ero molto curioso e sempre in movimento: toccavo tutto e non riuscivo a stare seduto fermo se non per brevissimo tempo. Ricordo che un giorno, avevo all'incirca tre anni, ho partecipato a un matrimonio. Ero in auto con mia mamma e mia zia quando, a un tratto, ho alzato la leva della chiusura di sicurezza e la portiera si è aperta. Poiché l'automobile era in curva, io stavo per essere sbalzato fuori.
Fortunatamente mia zia mi ha visto sul punto di cadere e mi ha acciuffato per una gamba.
Subito mia mamma mi ha preso in braccio, mi ha sgridato e io mi sono messo a piangere.

A. Cavandoli

Analisi e comprensione del testo:
  1. Dove si trovava il bambino?
  2. Dove stava andando?
  3. Con chi era?
  4. Che cosa ha combinato ad un tratto?
  5. Che cosa è successo poi?
  6. Chi è intervenuto?
  7. Come è finita l'avventura?
  8. Che cosa ha fatto, infine, il bambino?
Creo una mia storia tramite uno schema:

Una volta ero ...
Stavo andando a ...
Con me c'era ...
A un tratto io ...
Subito ...
Fortunatamente ...
Alla fine 


Ti potrebbero interessare:



Commenti