Il testo narrativo fantastico: "La pozione magica" - Schema del racconto




La pozione magica

Pigrino è un bambino a cui non piace scrivere e il maestro Ercole è triste perché non sa come poter risolvere il problema.
Pensa e ripensa decide di chiedere aiuto al mago Grammaticus. Gli telefona dal suo vecchio smartphone e gli espone il problema. In breve tempo il grande stregone invia a scuola una pozione magica con degli strani ingredienti: carote ortografiche, un pollo arrosto grammaticale, patatine fritte con estratto di analisi logica, un budino con essenza di coerenza del testo, fragole alla panna per le idee.
Il maestro Ercole, alla mensa scolastica, offre al bambino il pranzetto ideato dal mago Grammaticus. Pigrino cambia volto e, appena terminato di mangiare, vuole scrivere una storia fantastica. E' una storia emozionante, ricca di colpi di scena. I compagni la leggono e rimangono stupiti, poi lo applaudono a lungo. Un'altra giornata, di quelle che non si dimenticano, è già trascorsa.


Ti potrebbero interessare:




Commenti