La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna

La leggenda della mimosa Elena, una giovane donna, si innamorò del Sole, lo guardava attratta dalla bellezza dei suoi raggi e i suoi occhi lo guardavano rapiti dalla sua forza, dal suo calore. Ma il Sole non ricambiò tanto amore e la colpì con lance di fuoco. Lei continuava ad amarlo e lo cercava con lo sguardo. Pianse per giorni cercando di trasmettergli il bene che gli voleva. Ed ecco che le lacrime caddero sul terreno e si trasformarono in tanti piccoli e profumati fiori gialli. Nacque la mimosa, il fiore simbolo della donna. Ercole Bonjean    © Visualizza e stampa Potrebbero anche interessarti: Festa della donna Festa della mamma Festa del papà Racconti, poesie e filastrocche, del maestro Ercole Immagine: improntaunika

Scheda di grammatica - I verbi riflessivi




I verbi riflessivi

I verbi si dicono di forma riflessiva quando l’azione compiuta dal soggetto si riflette, ricade, sul soggetto stesso.
Esempio: io mi lavo, tu ti pettini, Dario si veste.
In queste tre frasi, il soggetto e l’oggetto sono la stessa persona. L’espressione io mi lavo, infatti, equivale a io lavo me stesso.
La forma riflessiva è caratterizzata dalla presenza delle particelle pronominali mi, ti, ci, vi, si, che hanno la funzione di complemento oggetto.

Completa le seguenti frasi con i verbi riflessivi opportuni come nell’esempio.

  • Riccardo si lava e va in piscina.
  • Laura ……………….. con una giacca e dei jeans classici.
  • Oggi la mamma ……………….. con cura i capelli.
  • Prima di uscire Antonella ……………….. sempre allo specchio.
  • Il pullman ……………….. sempre al semaforo.

Sostituisci nelle seguenti frasi i verbi all'infinito riflessivo nelle forme verbali adatte.

  1. (Asciugarsi) bene quando (lavarsi).
  2. (Domandarsi) spesso perché faccio fatica ad eseguire i compiti.
  3. Anna (vestirsi) con cura perché deve andare a una festa.
  4. Faceva così caldo che (rigirarsi) nel letto continuamente.
  5. Ha detto che (cambiarsi) appena sarà arrivato a casa.
  6. Cerchiamo di non (distrarsi) durante la lezione.

Eseguo l'esercizio:

  1. Mi asciugo bene quando mi lavo.
  2. Mi domando spesso perché faccio fatica ad eseguire i compiti.
  3. Anna si veste con cura perché deve andare a una festa.
  4. Faceva così caldo che mi rigiravo nel letto continuamente.
  5. Ha detto che si cambierà appena sarà arrivata a casa.
  6. Cerchiamo di non distrarci durante la lezione.


Potrebbero anche interessarti:




Commenti

I vostri preferiti degli ultimi sette giorni

8 marzo, festa della donna - Brevi testi per la scuola primaria e media

Esercizi di analisi grammaticale per la classe quinta

Verifica di analisi grammaticale per la classe quarta della scuola primaria. - Schede stampabili

Esercizi di analisi grammaticale per la classe terza della scuola primaria - Schede stampabili

La leggenda della mimosa - Un racconto per l'8 marzo, festa della donna

TITOLI DI TEMI

Tema: "Il mio cane" - Schema del testo descrittivo, relativo ad un animale, per la scuola primaria e media

I nomi difettivi, sovrabbondanti, invariabili: spiegazioni ed esercizi per la scuola primaria.

Testi utili per il riassunto

Tema: Descrivo me stesso - Schema del testo per la scuola primaria e media