Post

Visualizzazione dei post da dicembre 4, 2016

Didattica scuola primaria: i post più popolari della settimana.

Immagine

La descrizione della persona: " Il maestro Ercole", schema del testo

Immagine
Saper costruire un testo descrittivo relativo ad una persona - Schema di lavoro
Tema Il mio maestro
Presentazione del personaggio
Mi sembra un clown da quanto è simpatico. Sì sto parlando del mio maestro Ercole Bonjean.
Aspetto fisico, corporatura, viso
Il mio maestro ha una corporatura robusta; ha i capelli grigi e bianchi, due occhi grigio azzurri molto brillanti, pieni di gioia, il naso aquilino ma molto buffo, la bocca abbastanza stretta e non molto carnosa, ma spesso sorridente, il tutto contenuto in un viso paffuto.
Carattere e comportamento
Il mio maestro ha un carattere e un comportamento proprio da insegnante. Ercole nei nostri confronti è molto, ma molto generoso, vivace, allegro; qualche volta quando disubbidiamo è molto severo, ma anche tranquillo. Ercole si muove abbastanza bene nell'ambiente in cui si trova e in qualsiasi occasione. Il maestro mi ispira molta simpatia e allegria.
Un breve episodio
All'inizio dell'anno, in seconda, il maestro cominciò a spiegare i piane…

Un Capodanno davvero insolito: fatti, commenti, sensazioni

Immagine
Un capodanno davvero insolito
Erano le ore diciotto del 31 dicembre 2006; io, Matteo e la mamma stavamo preparando la tavola al bar di papà per il cenone di Capodanno con i nostri amici. Ero felice perché sapevo che dopo la mezzanotte ci saremmo messi tutti a giocare con dei bellissimi giochi, dopo aver fatto scoppiare alcuni petardi, non pericolosi per noi bambini. Finalmente giunse l'ora tanto attesa. Il tempo inesorabile lasciò alle spalle il 2006: cominciammo a festeggiare e a ballare tutti insieme per l'arrivo del nuovo anno. Provavo grande gioia e sentivo le gambe che chiedevano di muoversi; fu così che mi lancia in un ballo rap; ad un certo punto mi venne in mente di fare una verticale e mentre ero a testa in giù, con le gambe sollevate e le braccia a terra, il mio braccio cedette, piegandosi e facendo “crack”! Provai un dolore acuto e temevo che qualcosa di brutto fosse accaduto. Per non rovinare la festa non dissi niente a nessuno, ma un'amica della mamma si accorse c…