Post

Visualizzazione dei post da ottobre 18, 2015

Mattine di novembre

Immagine
Mattine di novembre

Nelle mattine del principio di novembre il sole tiepido e bianco è disteso sulle campagne, dove il verde è ormai sparito.
Quel sole bianco fa pensare a un immenso bucato steso ad asciugare.
Sono le giornate che si chiamano "estate di San Martino".
Dalle cantine viene l'odore del mosto.
All'angolo della piazza riluce, sotto la padella di ferro nero, la bracia rossa per le castagne.
Una vecchia aria di danza ristagna sotto il soffitto di travi, fra tele di ragno che sono d'argento.

G. Raimondi

Visualizza e stampa

Link correlati a questo post:

Autunno

Antologia

Immagine: senigallianotizie

L'inverno: racconti, poesie, filastrocche, temi; vari percorsi educativo didattici di apprendimento.

Immagine
Gli argomenti stagionali costituiscono un ottimo spunto per vari iter didattici e l'inverno non fa eccezione. in questa sezione del sito potrete trovare del materiale che potrebbe risultare utile per i percorsi educativo didattici di apprendimento. I post presentano poesie, filastrocche e racconti su questo tema che appassiona le bambine e i bambini, motivandoli a fare bene. Eccovi l'elenco dei link che potrebbero interessarvi. Non siamo ancora precipitati nel freddo della stagione, ma la mia esperienza mi dice che il lavoro va imbastito prima, "il tempo è un malandrino che fugge" scriveva una mia alunna tanto tempo fa; com'è vero, ahimè!

Eccovi tutti i post a disposizione del sito su questo importante argomento:

Tutti i post relativi all'inverno

Le quattro stagioni di Angiolo Silvio Novaro

Le quattro stagioni: filastrocche a rima baciata e alternata

Racconti d'inverno: la leggenda della mammola

Il pupazzo di neve: analisi del testo

E chi non sa sciare?: filastr…

"Il cane avido" di Fedro - Analisi ed interpretazione del testo

Immagine
Il cane che attraversa un fiume con un pezzo di carne

Un cane che portava un pezzo di carne attraversando a nuoto un fiume, vide nello specchio delle acque cristalline la propria immagine, credette che una seconda preda fosse portata da un altro cane e volle strapparla; ma la sua avidità fu presa in trappola: lasciò cadere il cibo che teneva in bocca e per giunta non riuscì neppure a toccare quello che gli faceva gola.
Molto spesso chi desidera l'altrui bene viene punito.

Fedro

Analisi del testo
Chi è il protagonista di questa storia?Dove si svolgono i fatti?Cosa vide il cane nelle acque del fiume?Cosa fece?Come termina questa favola?Qual è la morale di questo racconto? Illustra la favola, in sequenza temporale, con il disegno e i fumetti.
Visualizza e stampa
Immagine: sportoutdoor24
Link correlati a questo post:

Lettura e comprensione del testo

Il testo narrativo

Antologia

"Il lupo e l'agnello" di Esopo - Analisi ed interpretazione del testo

Immagine
Il lupo e l'agnello

Un lupo vide un agnello che beveva sulle rive di un fiume e decise di mangiarselo con un pretesto ragionevole. Si pose perciò più in alto di lui e incominciò ad accusarlo di intorbidare l'acqua, impedendogli così di dissetarsi. "Ma se bevo a fior di labbra!" osservò l'agnello. "E poi come posso, stando più in basso, rendere torbida l'acqua sopra di me?". Vedendo venir meno quel pretesto il lupo riprese: "Un anno fa tu hai insultato mio padre". E l'agnello a ribattere che non era ancora nato, a quell'epoca. "Ma se anche tu sai trovare un mucchio di scuse" sbottò il lupo, "non rinuncerò certo a mangiarti!". E, detto fatto, lo sbranò.
La favola è stata scritta per quei prepotenti i quali schiacciano in modo ingiusto gli innocenti.

Esopo

Analisi del testo
Chi sono i protagonisti della favola?Come appare il lupo?Come appare l'agnello?Dove è ambientato il fatto?Come si comporta il lupo?Come termin…

"Paesaggio autunnale" di Alessandro Manzoni (tratto dai Promessi sposi)

Immagine
Paesaggio autunnale

Il sole non era ancora tutto apparso all'orizzonte.
Il cielo era tutto sereno.
Di mano in mano che il sole si alzava dietro il monte si vedeva la sua luce, dalla sommità dei monti opposti, scendere, come piegandosi rapidamente, giù per i pendii e nella valle.
Un venticello d'autunno, staccando le foglie appassite di gelso, le portava a cadere qualche passo distante dall'albero.

Alessandro Manzoni - I Promessi Sposi

Ti potrebbero interessare:

L'autunno

Antologia

Le poesie

Le filastrocche

La raccolta dei temi

Il testo narrativo

Il testo descrittivo

Il testo argomentativo

Il testo poetico

Il testo umoristico

Scrittura creativa

Immagine: paesionline

Il testo argomentativo: i temi, lo schema del lavoro svolto.

Immagine
Propongo il testo argomentativo in classe quinta nel II quadrimestre. E' un po' la fase conclusiva, per quel che concerne la scuola primaria, della capacità di saper esprimere in un italiano corretto il proprio essere, il proprio vissuto, la capacità di osservare con spirito critico la realtà. Nel testo argomentativo, attraverso una traccia di lavoro, semplice, ma nel contempo efficace, i piccoli allievi riflettono su temi importanti della vita di ogni giorno.

Vi propongo alcuni link utili allo svolgimento dei temi:

Il testo argomentativo, rispettiamo la natura: la traccia ed il tema.

Il testo argomentativo: i compiti pro e contro. - La traccia del lavoro, il tema.

Il testo argomentativo: "Il rispetto delle regole".

Verifica di lingua italiana: il testo argomentativo. - Tema: Il gioco è una parte importante nella vita di noi bambini, certe volte però ...

Per gli altri temi relativi vai in questa sezione del sito

Un esempio:





Saper costruire untesto argomentativo.
SCHEMA
Int…

Commemorazione dei Defunti

Immagine
Per la Commemorazione dei Defunti il sito di didattica propone quattro testi, due racconti e due poesie, che affrontano in modo diverso il tema della morte e del ricordo di chi non c'è più. Spero possano risultare adatte come spunto per i vari iter educativo didattici di apprendimento.

Pianto antico

L'albero a cui tendevi la pargoletta mano, il verde melograno da' bei vermigli fior,
nel muto orto solingo rinverdì tutto or ora e giugno lo ristora di luce e di calor.
Tu fiordella mia pianta percossa e inaridita, tu dell'inutil vita estremo unico fior,
sei ne la terra fredda, sei ne la terra negra;  il sol più ti rallegra  ti risveglia amor.

Giosuè Carducci

Due novembre

Quanti fiori di tanti colori: bianchi, gialli, rosati, violacei, azzurri come il cielo, in questa insolita giornata di novembre. Sono tiepidi oggi i raggi di un pallido sole; compare di tanto in tanto a riscaldarci, mentre gli alti cipressi controllano i passanti: con passo lento, in una lunga fila, si avvicinano per l…

La leggenda delle lacrime del coccodrillo - Lettura e comprensione del testo

Immagine
Le lacrime del coccodrillo Scendono a cascata le lacrime del coccodrillo dentro le acque del grande fiume. La luna osserva e ride. Chiede un po’ di luce al sole in ombra e fotografa l’immagine. Piange il coccodrillo, piange per la piccola e fragile gazzella che correva felice tra le rive del fiume. Non correrà più ora, non potrà più cibarsi della gustosa erbetta che cresce vicino alle acque del grande fiume. A questo pensiero le lacrime aumentano insieme al dispiacere ed alla tristezza infinita per quegli istanti di cattiveria. La faccia gialla scompare nel buio del cielo, si sente ancora più solo. Infine perde coscienza e giunge liberatore il sonno. Dorme per poche ore, lo risveglia un flebile raggio di luce. E’ iniziato il cammino dell’alba. La prima sensazione è quella di un grande vuoto. Brontola sempre di più il suo amico stomaco e chiede di essere riempito. Come ogni mattina, a quel segnale, non può in alcun modo dire no; entra dentro al cespuglio più folto e vicinissimo al fiume…