Post

Visualizzazione dei post da aprile 20, 2014

Scuola news: le principali notizie della settimana.

Immagine
Nasce domani, domenica 27 aprile, la nuova rubrica online del sito “DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA”. 
Mi auguro che la conoscenza di determinate notizie possa esservi, care lettrici e cari lettori, di un qualche aiuto in un momento così difficile per l'Italia e, conseguentemente, per la scuola italiana.
Il notiziario avrà cadenza settimanale, sarà in rete ogni domenica alle ore 18,30, fatta eccezione nel periodo estivo.
A domani!

(e.b.)


Link correlato a questo post: Notiziario settimanale

Scuola media di primo grado: didattica della lingua italiana ("Achille e Patroclo" dall'Iliade di Omero).

Immagine
Achille e Patroclo: la vendetta di un eroe

Patroclo sedeva in silenzio ad ascoltare Achille, che sulla cetra d’argento cantava le gesta di antichi eroi, quando vide avanzare verso la tenda Ulisse, Aiace e il vecchio Fenice.
Achille sussultò, stupito, e si alzò per accogliere gli ospiti. Si rivolse poi al suo amico: - Patroclo, porta delle coppe e del vino, perché i miei migliori amici sono ora tutti sotto questo tetto.
Intanto egli stesso sistemò sullo spiedo carne di pecora e di capra insieme a una spalla di maiale. Patroclo distribuì sul desco il pane e tutti insieme, dopo aver offerto agli dèi i bocconi migliori, cominciarono a mangiare.
Quando furono sazi, Ulisse sollevò il calice in onore di Achille: - Abbiamo trovato qui ottimo cibo – disse. -Ma come possiamo mangiare con piacere, se tutto il nostro esercito è in pericolo? Tra poco Ettore, con l’aiuto di Zeus, piomberà su di noi come un fulmine e ci distruggerà insieme con le nostre navi. Ma se tu deponi la tua ira e torni a combatt…

"Ed è subito sera" di Salvatore Quasimodo

Immagine
Ed è subito sera

Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera.

Salvatore Quasimodo

"San Martino" di Giosuè Carducci - La voce è di Ercole Bonjean, sezione audiolibri.

Immagine
San Martino
La nebbia a gl' irti colli piovigginando sale, e sotto il maestrale urla e biancheggia il mar; ma per le vie del borgo dal ribollir de' tini va l'aspro odor de i vini l' anime a rallegrar. Gira su' ceppi accesi lo spiedo scoppiettando: sta il cacciator fischiando sull'uscio a rimirar tra le rossastre nubi stormi d'uccelli neri, com' esuli pensieri, nel vespero migrar.
Giosuè Carducci

Potrebbero interessarti:

Analisi, comprensione, ed interpretazione del testo della poesia "San Martino"

Audiolibri

"Pianto antico" di Giosuè Carducci - Ercole Bonjean, sezione audio libri.

Pianto antico
L'albero a cui tendevi la pargoletta mano, il verde melograno da' bei vermigli fior,
nel muto orto solingo rinverdì tutto or ora e giugno lo ristora di luce e di calor.
Tu fiordella mia pianta percossa e inaridita, tu dell'inutil vita estremo unico fior,
sei ne la terra fredda, sei ne la terra negra;  il sol più ti rallegra  ti risveglia amor.

Giosuè Carducci

Link correlati a questo post:

Antologia

Prove INVALSI 2014

Immagine
Le prove di verifica Invalsi, a mio parere, proprio perché di natura oggettiva, valutano solo parzialmente i processi di insegnamento apprendimento. Vi sono taluni aspetti irrinunciabili dell'iter didattico che giocoforza vengono trascurati dal sistema di valutazione nazionale. Mi riferisco in particolar modo alla capacità di esposizione scritta ed orale degli alunni. Vi è una parte soggettiva della verifica che solo i singoli insegnanti possono valutare. 
Se la premessa del mio ragionamento è corretta, ne consegue che la verifica delle competenze conseguite dai bambini, attraverso le prove INVALSI, risulti essere poco aderente alla realtà scolastica in cui operiamo. Ma la mia è una valutazione personale, del tutto soggettiva!

In ogni caso tuttavia, dura lex, sed lex, le prove vanno somministrate (brutto verbo, quasi peggio del sostantivo razionalizzazione, alias tagli) alle bambine e ai bambini. Di seguito troverete una serie di link atti allo scopo. In particolare trovo ben organi…

Festa della Liberazione: 25 aprile 2014. Parole e musica karaoke.Didattica per la LIM.

Una mattina mi son svegliato O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao Una mattina mi son svegliato Eo ho trovato l'invasor One morning I woke up
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
One morning I woke up
And I found the invader
O partigiano porta mi via O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao O partigiano porta mi via Che mi sento di morir Oh partisan, carry me away,
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
Oh partisan, carry me away,
For I feel I'm dying
E se io muoio da partigiano O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao E se io muoio da partigiano Tu mi devi seppellir And if I die as a partisan
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
And if I die as a partisan
You have to bury me
Mi seppellire lassù in montagna O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao Mi seppellire lassù in montagna Sotto l'ombra di un bel fiore But bury me up in the mountain
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao,
But bury me up in the mountain
Under the shadow …

La descrizione soggettiva: "In un prato all'alba" (il testo breve: minimo 13 - massimo 15 righe). Scheda stampabile del lavoro.

Immagine
"


In un prato all'alba
Come per magia il nero della notte cominciò a schiarirsi, iniziai così a distinguere vagamente gli elementi del prato. Davanti a me la distesa d'erba era ricoperta da gocce di rugiada che con i primi tiepidi raggi del sole, cominciava ad assomigliare a tanti piccoli diamanti ma solo per pochi istanti perché il calore del sole le faceva cadere a terra. Distinguevo ora il verde pallido dell'erba ma con l'alzarsi del sole tutto si colorava d'arancio. In quel momento provai una grande sensazione di leggerezza, il sole iniziò a farsi vedere, l'aria si fece più calda, la notte era finita.
(Giacomo, classe quinta)
Link correlati a questo post:
La descrizione
Scrittura creativa
Raccolta di temi
Visualizza e stampa con Google Docs

25 aprile 2014: Festa della liberazione. "Fratelli d'Italia", testo e musica per karaoke.

Fratelli d'Italia 

Fratelli d'Italia L'Italia s'è desta, Dell'elmo di Scipio S'è cinta la testa. Dov'è la Vittoria? Le porga la chioma, Ché schiava di Roma Iddio la creò. Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L'Italia chiamò. Noi siamo da secoli Calpesti, derisi, Perché non siam popolo, Perché siam divisi. Raccolgaci un'unica Bandiera, una speme: Di fonderci insieme Già l'ora suonò. Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L'Italia chiamò. Uniamoci, amiamoci, l'Unione, e l'amore Rivelano ai Popoli Le vie del Signore; Giuriamo far libero Il suolo natìo: Uniti per Dio Chi vincer ci può? Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L'Italia chiamò. Dall'Alpi a Sicilia Dovunque è Legnano, Ogn'uom di Ferruccio Ha il core, ha la mano, I bimbi d'Italia Si chiaman Balilla, Il suon d'ogni squilla I Vespri suonò. Stringiamci a coorte Siam pronti alla morte L'Italia chiamò. Son giunchi che piegano Le spade vendute: Gi…

Scuola e immigrazione. "Sono qui" di Francesca Jupe. Analisi e comprensione del testo.

Immagine
Sono qui!

È difficile spiegare cosa si prova a cambiare definitivamente vita. Si cerca sempre la via giusta, quella che ti fa sperare di trovare la serenità in un posto sconosciuto, pieno di difficoltà.

Non si può sapere cosa ti riserva il futuro. Affronti la sfida consapevole, come nel caso dei miei genitori, di poter fallire nell’intento di far crescere i tuoi figli al meglio possibile, nel dare loro una buona educazione e cercare di scegliere il proprio futuro in un paese in cui possono esserci prospettive migliori di vita. Non esiste una motivazione piacevole che ti porti a cambiare la tua vita e di conseguenza quella dei tuoi figli. Le motivazioni possono essere varie ma la più importante di tutte è quella di trovare un lavoro onesto che ti aiuti a vivere degnamente. Sono persone leali che, molto probabilmente, hanno vissuto nella povertà. La mia famiglia non era molto povera ma, purtroppo o per fortuna, i miei genitori hanno deciso lo stesso di provare a dare, a me e a mio fratel…

Racconto per la Festa della Mamma: unità didattica per la comprensione e l'interpretazione del testo. Scheda stampabile e gratuita.

Immagine
Per Amore
Una povera mamma di quattro figli non faceva che lavare, pulire, far da mangiare tutto il giorno.
Fasciava il bimbo di sette mesi, lavava il viso e le mani a quello di quattro anni; pettinava la bambina di sei, si sgolava dietro al bambino di otto. 
Era tutto il giorno in faccende, e non si lamentava mai.
Poveretta! - disse un giorno una donna. - lo non farei quella vita nemmeno per un milione al giorno.
E io non la farei neppure per tutto l'oro del mondo - rispose la mamma, che aveva udito.
E allora, perché la fate? - chiese l'altra.
Per amore - rispose la mamma.
Piero Bargellini
Comprensione del testo Cosa pensi di questo brano?Sei riconoscente alla mamma per quello che fa?Cosa puoi fare per aiutare la mamma?Ricerca tutti i nomi e i verbi presenti nel testo "Per Amore".Nomi: mamma, figli, giorno, bimbo, viso, mani, bambina, bambino, faccende, donna, vita, milione,oro, mondo, amore.
Verbi: faceva, lavare, pulire, mangiare, fasciava, lavava, pettinava, sgolava, lament…

Festa della mamma. Lettura, comprensione ed interpretazione del testo.

Immagine
Accanto alla mamma
Ogni volta che tento di rintracciare nel passato le impronte della beatitudine mi rivedo accanto alla mamma nei pomeriggi d'inverno quando calava presto la notte, seduti a una stessa tavola sotto la luce quieta che veniva dal globo di vetro appannato del lume a petrolio.  Lei tutta rinvoltata in uno scialle di lana celeste, cuciva con l'ago o con la macchina; io appiccicavo sopra un foglio grandi farfalle azzurre o piccoli cammelli color sabbia o strane bambine danzanti con la gonna rossa. La strada era silenziosa, in casa non c'era nessuno all'infuori di noi due, soli soli, vicini vicini, al riparo dal vento, dal freddo, dal buio e io mi sentivo salvo e sicuro sotto la protezione della luce calma della lampada e degli occhi i lucenti e potenti di mia madre.
Giovanni Papini Ti è piaciuto questo racconto? Perché?E' un racconto che si svolge in un passato vicino o lontano?Qual è il sentimento che prova il bambino per la mamma?Sottolinea tutti gli aggett…